Dal 21 aprile hanno avuto inizio i "Martedì in onore di S. Agata". S. Messa alle ore 18.30.

CALENDARIO PARROCCHIALE

Agosto

Giovedi 13


Venerdi 14


Sabato 15


Domenica 16


Lunedi 17


Martedi 18


Mercoledi 19


LITURGIA

San Rocco, uno dei santi taumaturghi più popolari in Occidente.

Tutti lo invocavano tra il Medioevo e l’Ottocento in occasione del rinnovarsi delle epidemie di peste.
11-08-20



San Rocco è per questo anche uno dei santi occidentali più raffigurati.

Lo rappresentarono ogni genere di artisti: tanto quelli semplici dell’arte popolare, quanto alcuni tra i più gettonati come Tintoretto, Michelangelo, Ludovico Carracci, Guido Reni, Botticelli.

E tutti lo hanno dipinto o scolpito nello stesso modo, in un modo che serve a ricordare la sua storia, la storia di un pellegrino, con bastone, mantello, bisaccia, sandali, che va, nonostante una piaga sulla gamba, che cammina in compagnia di un cane, suo unico amico.

Rocco non era italiano, ma francese. Nacque a Montpellier in una famiglia agiata della grande borghesia mercantile tra il 1345 ed il 1350.

Secondo la tradizione, una volta [leggi tutto]


leggi tutte..

Notizie da chiesacattolica.it


mail Contatta la Parrocchia
parrocchia@santagataali.it

LAVORI IN CORSO SULLA PROVINCIALE 28, NEL TRATTO SOPRA LE CASE POPOLARI

I movimenti franosi interessano l'area ormai da un decennio. Intervento inserito nel Masterplan per il Mezzogiorno
11-08-20

Da alcuni giorni sono iniziati i lavori di sistemazione e rifacimento del manto stradale e delle opere di protezione lungo la Provinciale 28, in prossimità del centro abitato di Alì.

Quel tratto di strada, soprastante le case popolari, ormai da un decennio è interessato da continui fenomeni di assestamento del suolo. I movimenti franosi hanno determinato l’avvallamento e la deformazione del manto stradale. La situazione negli ultimi anni è peggiorata considerevolmente ed il dislivello venutosi a creare costituiva un pericolo per gli automobilisti che erano costretti a fare la gincana o addirittura a transitare contromano.

L’amministrazione comunale del sindaco Natale Rao, una volta eletta, ha subito rappresentato il pericolo derivante da quella situazione alla [leggi tutto]



UNO STRANO “CORPUS DOMINI”

Niente processione, ma ugualmente dal sagrato il sacerdote, con il Santissimo in mano, ha benedetto il paese.
17-06-20

Domenica 14 giugno la Chiesa ha celebrato il Corpus Domini, una delle solennità più importanti e significative. In tale occasione, in ogni Parrocchia si è celebrata una Eucaristia solenne, e subito dopo al posto della processione eucaristica un breve momento di adorazione e la benedizione eucaristica. Nelle comunità di Alì e Alì Terme subito dopo il momento di adorazione, il Parroco e il Viceparroco hanno attraversato la navata, benedicendo col Santissimo e si sono affacciati sul sagrato a benedire i due paesi. Tutto questo in ottemperanza delle disposizioni per arginare la diffusione del coronavirus.

Uno strano Corpus Domini, quindi, che ci auguriamo non abbia più a ripetersi in questa modalità.

"Corpus Domini", in latino [leggi tutto]



I PADRI SERAFINO DA ALI’ TRA I SANTI DI MESSINA

I due Cappuccini sono stati inseriti in un libriccino edito dall’Arcidiocesi di Messina. Dal 2009 i loro resti riposano nel Duomo di Alì, dove i fedeli si possono accostare in preghiera.
24-05-20

I Padri Serafino, il senior e il junior, sono stati inseriti in un fascicoletto, pubblicato dall’Arcidiocesi, dal titolo “Messina Terra di Santi”. In questa pubblicazione viene tracciato il profilo dei Santi di Messina o di quelli che in qualche modo hanno avuto a che fare con la città dello stretto. Si parla di 16 Santi, 3 Beati e 11 Venerabili e Servi di Dio, tra cui S. Maria della Lettera, S. Pancrazio, S. Filippo d’Agira, S. Eustochia Smeralda Calafato, S. Annibale Maria di Francia, Beata Maddalena Morano, Venerabile Maria Nazarena Majore, Servo di Dio Francesco Maria Di Francia e i nostri.

Si tratta di un’interessante raccolta in cui hanno trovato posto anche i Cappuccini aliesi, legati oltreché dal saio indossato nel medesimo ordine religioso, anche dalla [leggi tutto]



IL QUINTO MARTEDÌ DI S. AGATA SARÀ CELEBRATO IN PRESENZA DEL POPOLO CRISTIANO

P. Vincenzo D'Arrigo: i social sono stati molto utili, ma le celebrazioni eucaristiche hanno bisogno della presenza viva dei fedeli. Da martedì si ricomincia nel rispetto delle regole imposte per fronteggiare il rischio derivante dal contagio.
17-05-20

Con quella di questa sera si concludono le celebrazioni “virtuali” mandate in diretta streaming sui canali social. Lo ha comunicato oggi P. Vincenzo alla fine della Messa in occasione della sesta domenica di Pasqua.

In questo periodo c’è stato un vuoto nella nostra vita, per tutte le manifestazioni dell’uomo, umane, spirituali e materiali, c’è mancato tutto: stare vicino agli amici, fare due passi, andare a scuola, frequentare la chiesa e le celebrazioni con il popolo. «Non è questa la Chiesa, - dice P. Vincenzo - la Chiesa è vicinanza fisica, non virtuale, come abbiamo dovuto imparare a fare in questo periodo. La Messa con l’eucaristia è il culmine, l’apice della vita cristiana, senza verrebbero meno le fondamenta della [leggi tutto]



ANCHE IL DUOMO S. AGATA DI ALI' RIAPRE AI FEDELI. STABILITE LE REGOLE PER LE CELEBRAZIONI LITURGICHE. SANIFICATE CHIESA E SACRESTIA

Al tempo del coronavirus anche per partecipare alla S. Messa si dovrà osservare un protocollo ben specifico per evitare contatti tra le persone. Il Parroco e il Vicario Parrocchiale a lavoro per rendere sicura la frequentazione della chiesa.
15-05-20

Il prossimo 18 maggio anche la Chiesa Madre-Collegiata S. Agata di Alì sarà aperta ai fedeli durante le celebrazioni, così come previsto dal protocollo d’intesa tra Stato e Chiesa firmato il 7 maggio scorso. Trovandoci, però, ancora in piena emergenza epidemiologica occorre necessariamente osservare alcune precauzioni per il contenimento del rischio contagio da Covid-19, come da D.P.C.M. del 26 aprile 2020, al fine di evitare ogni forma di assembramento di persone in Chiesa, in sacrestia e sul sagrato. Anche l’Arcivescovo di Messina, nei giorni scorsi ha dato alcune direttive in merito, alle parrocchie.

A questo scopo Padre Vincenzo e Padre Gianfranco hanno stilato una serie di regole per consentire lo svolgimento delle celebrazioni liturgiche nelle Parrocchie di [leggi tutto]



FILIPPO D’AGIRA, UN SANTO MOLTO POPOLARE, ANCHE SE AD ALÌ È STATO QUASI DIMENTICATO

Il 12 maggio ricorre il giorno liturgico di S. Filippo Siriaco, o d’Agira, antico Patrono di Alì. Predicò nel nostro territorio.
11-05-20

San Filippo d'Agira, tra i santi dell’Alto Medioevo dell’Italia meridionale è uno dei più popolari, è anche noto e venerato in terra macedone nel IX secolo, in Palestina nel XI e dagl’inizi del XIV secolo a Zebbug, nell’isola di Malta. E’ detto di Agira per distinguerlo dagli altri santi di nome Filippo e perché svolse la sua missione in questa cittadina del centro della Sicilia. Cittadino dell’impero bizantino, santo italogreco, a seconda del centro in cui è venerato è inoltre indicato come San Filippo il Costantinopolitano, il Trace, il Grande (per distinguerlo da San Filippo diacono palermitano, detto San Filippo il Giovane), il Siriaco, ‘u niuru (nero). Figlio di ricchi proprietari di armenti, venne in Sicilia per [leggi tutto]



LE CHIESE TORNERANNO AD ESSERE POPOLATE, MA CON MODERAZIONE

Dopo due mesi di chiusura, si tornerà a celebrare la S. Messa con la presenza dei fedeli. P. Vincenzo D'Arrigo elogia i social per il ruolo svolto in questo periodo di isolamento.
10-05-20

Anche le chiese tra breve torneranno ad essere riaperte al culto e le celebrazioni liturgiche si potranno svolgere con la presenza dei fedeli. Il protocollo d’intesa tra Stato e Chiesa è stato firmato il 7 maggio scorso ed entrerà in vigore il prossimo 18 maggio, unitamente ad altre “aperture” già pianificate dal Governo. Il documento è stato sottoscritto dal Presidente della CEI, Cardinale Gualtiero Bassetti, dal Presidente del Consiglio dei Ministri, Giuseppe Conte e dal Ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese.

«C’è gioia e c’è attesa in tutti i fedeli, che già da giorni “scalpitavano”», ha commentato P. Vincenzo. «Abbiamo davanti a noi ancora una settimana – continua il [leggi tutto]



1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69



twitter logo

"Il coronavirus non è l’unica malattia da combattere, ma la pandemia ha portato alla luce patologie sociali più ampi… https://t.co/SuEfngzZAD"

Tweetato il 12 Agosto da Papa Francesco


s.agata logo
candela

Antonia
per
i propri defunti
22-10-15

candela

Antonio
per
In onore di S. Agata
10-03-15

candela

Agata
per
i propri cari
26-01-15

candela

Maria
per
in onore di S.Agata
16-01-15

candela

Paolo
per
Nonna Sara
28-12-14


fai una donazione e
Accendi una candela


Tutte le Opere Parrocchiali vivono della Generosità delle Vostre Offerte
Versamento su C/C Postale 10633980
intestato a:
Parrocchia S. Agata - ALI'



Tutte le richieste di sottoscrizione/cancellazione richiedono una conferma via mail.