Benvenuti!

CALENDARIO PARROCCHIALE

Novembre

Sabato 17 · S. Elisabetta di Ungheria

Beato l'uomo che teme il Signore.

3Gv 5-8; Sal 111; Lc 18,1-8.


Domenica 18 · Dedic. Basil. dei Ss. Pietro e Paolo ap.- Giornata dei Poveri

Proteggimi, o Dio, in re mi rifugio.

Dn 12.1-3; Sal 15; Eb 10.11-14.18; Mc 13,24-32.

Ore 16,30 Oratorio.

Ore 17,30 S. Messa.


Lunedi 19 · S. Abdia pr.

Al vincitore daro' da mangiare dall'albero della vita.

Ap 1.1-5.a; 2.1-5a; Sal 1; Lc 18,35-43.

Ore 17,30 - Catechismo.


Martedi 20 · S. Teonesto

Il vincitore lo faro' sedere con me, sul mio trono.

Ap 3,1-6.14-22; Sal 14; Lc 19,1-10.

Ore 17,00 - S. Messa.


Mercoledi 21 · Presentazione della B.V. Maria; S. Agapio; S. Gelasio

Santo, santo, santo il Signore Dio, l'Onnipotente.

Ap 4,1-11; Sal 150; Lc 19,11-28.


Giovedi 22 · S. Cecilia

Hai fatto di noi, per il nostro Dio, un regno e sacerdoti.

Ap 51-10; Sal 149; Lc 19,41-44.

Ore 17,00 - S. Messa.


Venerdi 23 · S. Clemente I; S. Colombano

Quanto sono dolci al mio palato le tue promesse!

Ap 10,8-11; Sal 118; Lc 19,45-48.


LITURGIA

11 novembre: S. Martino di Tours

09-11-18


Quattromila chiese dedicate a lui in Francia, e il suo nome dato a migliaia di paesi e villaggi; come anche in Italia, in altre parti d’Europa e nelle Americhe: Martino il supernazionale. Nasce in Pannonia (che si chiamerà poi Ungheria) da famiglia pagana, e viene istruito sulla dottrina cristiana quando è ancora ragazzo, senza però il battesimo. Figlio di un ufficiale dell’esercito romano, si arruola a sua volta, giovanissimo, nella cavalleria imperiale, prestando poi servizio in Gallia. E’ in quest’epoca che può collocarsi l’episodio famosissimo di Martino a cavallo, che con la spada taglia in due il suo mantello militare, per difendere un mendicante dal freddo.
Lasciato l’esercito nel 356, raggiunge [leggi tutto]


leggi tutte..

Notizie da chiesacattolica.it


mail Contatta la Parrocchia
parrocchia@santagataali.it

FESTA DELLA MADONNA DEL BOSCO: OGGI LA PROCESSIONE

In serata il concerto della banda musicale di Fiumedinisi, “u sciccareddu”, “i ruteddi”, il sorteggio e lo spettacolo pirotecnico.
10-09-17

La statua della Madonna del Bosco è tornata in paese per i festeggiamenti mariani. E’ un’antica tradizione quella aliese, che nel tempo ha subito diversi cambiamenti circa le modalità di svolgimento, anche se in questi ultimi anni si sta cercando di ripristinare alcune vecchie abitudini.

Anche l’antichissima chiesetta a lei dedicata è stata più volte restaurata fino a perdere la primitiva forma.

Di recente, anche la piccola vara è stata abbellita: alcuni particolari sono stati rifatti in foglia d’oro dall’artigiano Lillo Dilati. Sono stati aggiunti anche dei basamenti ai piedi del fercolo per renderlo più slanciato.

Sabato in tanti ci si è ritrovati al bosco per i tradizionali giochi e per la Messa che ha preceduto la [leggi tutto]



«QUANDO IL CIELO BACIO’ LA TERRA, NACQUE MARIA»

Riflessione mariana di Padre Kamil Zadrozny, il sacerdote polacco della Diocesi di Czestochowa, di 32 anni, che in questi giorni collabora P. Vincenzo nelle due parrocchie aliesi. Don Kamil studia a Roma presso l’Università Pontificia “Marianum”, dove sta conseguendo il Dottorato in Mariologia. Domenica sera sarà lui a presiedere la Celebrazione Eucaristica a conclusione della festa della Madonna del Bosco.
09-09-17

La festa mariana che la Chiesa celebra ogni anno l’8 settembre, ricorda un momento particolare della vita della Madre di Gesù, la sua nascita. Alda Merini, poetessa italiana, ha scritto: “Quando il cielo baciò la terra, nacque Maria”, ed è vero. Dio ha scelto una giovane donna di Nazaret ed ha voluto che proprio Lei diventasse la Madre del nostro Salvatore. La sua nascita è il preludio della nascita di Gesù.

Tutti siamo innamorati di Maria, la quale, con la sua materna intercessione, protegge i suoi figli; ma non solo. Lei è per tutti i cristiani modello di una vita totalmente dedicata a Dio. Alla luce della sacra Scrittura, la Vergine di Nazaret, che pur essendo tra tutte le creature umane la più vicina a Dio, ha camminato giorno dopo [leggi tutto]



LA PROSSIMA SETTIMANA LA FESTA DELLA MADONNA DEL BOSCO “CHIUDERA’” L’ESTATE. LUNEDI INIZIA L’OTTAVARIO MARIANO

Il Parroco e la commissione sono a lavoro per definire gli ultimi particolari. I festeggiamenti si svolgeranno il 9 e 10 settembre 2017. Il primo premio del sorteggio, come da tradizione, sarà il vitello.
31-08-17

Ci avviamo verso la settimana in cui viene celebrata la festa della Madonna del Bosco. Il giorno liturgico sarebbe venerdi 8 settembre, “Natività della B.V. Maria”, ma i festeggiamenti veri e propri avranno luogo sabato 9 e domenica 10 settembre.

Si tratta di una ricorrenza che segna anche la fine della stagione estiva. Nei giorni successivi gli studenti torneranno sui banchi di scuola e quei pochi vacanzieri che sono riusciti a tirare fino a quasi metà settembre, faranno rientro a casa. Questa, è sicuramente una delle ultime feste estive della zona.

Così, il 2 settembre sarà celebrato l’ultimo “Sabato” mattutino al bosco, nella piccola chiesetta di S. Maria. Sabato 9, infatti, la Messa conclusiva della Novena sarà celebrata la [leggi tutto]



IL CORO LIGNEO DI ALI’ CITATO IN UN ARTICOLO PER SOSTENERE LA TESI DELLA NASCITA DI AGATA A CATANIA

Il giornalista Antonino Blandini scrive su quanto la tradizione popolare ci tramanda circa le origini della fanciulla perseguitata da Quinziano.
29-08-17

Ancora una volta il giornalista catanese Antonino Blandini cita la nostra parrocchia nei suoi articoli. Stavolta lo fa tramite un articolo pubblicato il 25 agosto sul quotidiano “La Sicilia” dal titolo “La nascita di S. Agata”, per rispondere ad una lettrice. Il tema è la contesa tra Catania e Palermo circa il luogo che diede i natali alla giovane martire.

Pur rilevando che «da un manoscritto del Senato messinese si evincerebbe che Catania sia stata la città natale della santa, anche se altre ipotesi lungo i secoli sembrano optare per Palermo», Blandini evidenzia che in realtà «alle comunità paleocristiane non interessava tanto il luogo di nascita dei propri martiri e neppure quello del martirio. I cristiani veneravano particolarmente il sito [leggi tutto]



IL PROGRAMMA ESTIVO DELLA PARROCCHIA DI ALI’ SI CONCLUDE CON IL CONCERTO D’ORGANO DEL MAESTRO SANTINO TRIOLO

In queste settimane sono stati organizzati diversi eventi, tra cui il convegno sulla Festa Grande.
25-08-17

Si svolgerà domenica 27 agosto il concerto d’organo del M° Santino Triolo. Saranno eseguiti alcuni brani del repertorio classico. Si ricorderà che l'antico strumento della Chiesa Madre è stato restaurato da poco con i fondi raccolti dai Ciliari del Cilio delle Ragazze durante l'ultima Festa Grande tornando, così, agli antichi splendori. Sarà, questa, un'ulteriore occasione per riascoltarne la riacquisita potenza, oltreché quella di apprezzare le riconosciute doti musicali del Maestro.

Santino Triolo è molto legato alla nostra Parrocchia, di frequente lo vediamo all’organo per animare le celebrazioni. Per questa sua assiduità e costante partecipazione alle celebrazioni di S. Agata, Padre Vincenzo, alcuni anni or sono, lo ha voluto [leggi tutto]



“LA MAGIA DI SANREMO” SUL PALCO DI ALI’. CI SARA’ LA CANTANTE MESSINESE GIOVANNA D’ANGI.

Sarà una serata all’insegna della buona musica e del divertimento. Nel programma del Comune prevista anche una commedia musicale.
23-08-17

“La magia di Sanremo”, questo è il titolo dello spettacolo dedicato alla famosa kermesse canora, che sarà portato sul palco allestito in Piazza Duomo ad Alì, giovedi 24 agosto 2017 dalle ore 21. Alla manifestazione, organizzata dal Comune, saranno presenti tanti personaggi noti.

Ospite d'eccezione la cantante, attrice e ballerina messinese Giovanna D’Angi, che ha iniziato la sua carriera professionale nel 2005, quando al Festival di Sanremo si è classificata al 5° posto. L’anno successivo è uscito il suo primo singolo da cantautrice, dal titolo “Ci sarà ancora”. Dal 2008 D’Angi ha partecipato a diversi musical. Nel 2010/2011 ha preso parte, come ballerina e vocal coach, nello spettacolo di Michelle Hunziker [leggi tutto]



RAPPRESENTATA LA TRASLAZIONE DI S. AGATA CON UN DIALOGO DEL 1656

L’opera veniva cantata in chiesa per la festa del 5 febbraio. Adesso si pensa a musicarla.
22-08-17

Per visualizzare la fotogallery cliccare sulla foto accanto.

Quella dei dialoghi è una tradizione nata a Roma nel Cinquecento ad opera di S. Filippo Neri e diffusasi poi in tutta Italia. Quello rappresentato in Chiesa Madre il 20 agosto scorso, è stato composto nel 1656 dall’allora Arciprete di Alì, Don Pietro Antonio Zorrìa. Nella dedica vengono menzionati i nomi di alcuni “Giurati dell’Università d’Alì” (coloro che gestivano il potere pubblico), molto probabilmente committenti del lavoro.

Si tratta di un’opera di rilevante valore poetico, oggi eseguita in rime, ma un tempo cantata, [leggi tutto]



1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62



twitter logo

"Nessuno si può illudere pensando: “Sono a posto perché non faccio niente di male”. Per essere di Gesù non basta non… https://t.co/IG1CnREb2b"

Tweetato il 17 Novembre da Papa Francesco


s.agata logo
candela

Antonia
per
i propri defunti
22-10-15

candela

Antonio
per
In onore di S. Agata
10-03-15

candela

Agata
per
i propri cari
26-01-15

candela

Maria
per
in onore di S.Agata
16-01-15

candela

Paolo
per
Nonna Sara
28-12-14


fai una donazione e
Accendi una candela


Tutte le Opere Parrocchiali vivono della Generosità delle Vostre Offerte
Versamento su C/C Postale 10633980
intestato a:
Parrocchia S. Agata - ALI'



Tutte le richieste di sottoscrizione/cancellazione richiedono una conferma via mail.