Benvenuti!

CALENDARIO PARROCCHIALE

Settembre

Sabato 23 · 24.a Tempo Ordinario - S. Pio da Pietrelcina

Presentatevi al Signore con esultanza.

Liturgia: 1Tm 6,13-16; Sal 99; Lc 8,4-15.


Domenica 24 · 25.a Domenica Tempo Ordinario - S. Pacifico da Sanseverino Marche

Il Signore e' vicino a chi lo invoca.

Liturgia: Is 55,6-9; Sal 144; Fil 1,20c-24.27a; Mt 20,1-16.

S. Messa ore 18,30.


Lunedi 25 · 25.a Tempo Ordinario - S. Aurelia, Sergio

Grandi cose ha fatto il Signore per noi.

Liturgia: Esd 1,1-6; Sal 125; Lc 8,16-18.


Martedi 26 · 25.a Tempo Ordinario - Ss. Cosma e Damiano

Andremo con gioia alla casa del Signore.

Liturgia: Esd 6,7-8.12b.14-20; Sal 121; Lc 8,19-21.


Mercoledi 27 · 25.a Tempo Ordinario - S. Vincenzo de' Paoli

Benedetto Dio che vive in eterno.

Liturgia: Esd 9,5-9; Cant. Tb 13; Lc 9,1-6.


Giovedi 28 · 25.a Tempo Ordinario - S. Venceslao; S. Lorenzo Ruiz e compagni

Il Signore ama il suo popolo.

Liturgia: Ag 1,1-8; Sal 149; Lc 9,7-9 - Amb.: 2Pt 3, 1-9; Sal 89 (90); Lc 19, 37-40.


Venerdi 29 · 25.a Tempo Ordinario - Ss. Arcangeli MICHELE, GABRIELE e RAFFAELE

Cantiamo al Signore, grande e' la sua gloria.

Liturgia: Dn 7,9-10.13-14 opp. Ap 12,7-12a; Sal 137; Gv 1,47-51.


LITURGIA

23 settembre: S. PIO DA PIETRELCINA

Canonizzato il 16 giugno 2002
21-09-17


Erede spirituale di San Francesco d'Assisi, Padre Pio da Pietrelcina è stato il primo sacerdote a portare impressi sul suo corpo i segni della crocifissione. Già noto al mondo come il "Frate stigmatizzato", Padre Pio, al quale il Signore aveva donato particolari carismi, si adoperò con tutte le sue forze per la salvezza delle anime. Le moltissime testimonianze dirette della "santità" del Frate, arrivano sino ai nostri giorni, accompagnate da sentimenti di gratitudine. Le sue intercessioni provvidenziali presso Dio furono per molti uomini causa di guarigione nel corpo e motivo di rinascita nello Spirito.

Padre Pio da Pietrelcina, al secolo Francesco Forgione, nacque a Pietrelcina, un piccolo paese del beneventano, il 25 maggio 1887. [leggi tutto]


leggi tutte..

Notizie da chiesacattolica.it


mail Contatta la Parrocchia
parrocchia@santagataali.it

I CILIARI DELLE RAGAZZE HANNO PREDISPOSTO IL PROGRAMMA DEL GIRO IN PAESE: CON LORO ANCHE LUDOVICA E RACHELE.

Tutto è pronto per l’ultimo giorno dedicato alla raccolta dell’oro e delle offerte, poi si passerà alla preparazione del cilio. Ormai manca poco ai tre giorni conclusivi: 19 - 20 - 21 agosto.
06-08-16

I Ciliari delle Ragazze hanno stilato il programma del “giro” che, domani domenica 7 agosto, sarà effettuato per le vie di Alì. Per il nostro paese sarà un giorno di festa. Tutto è pronto: le strade sono addobbate con nastrini e bandierine, tanti balconi sono ornati con i drappi delle feste e per strada sono state disposte tante piante. Si attende di vedere le bambine, i Ciliari e tutto il gruppo che li vorrà accompagnare, per gioire assieme a loro e ai suonatori, che con le loro musiche contribuiranno a rendere il clima particolarmente allegro.
C’è grande attesa! Ogni quartiere, ma forse è meglio parlare di raggruppamento di abitazioni, si stanno organizzando per preparare i propri banchetti per strada, per permettere al gruppo festante di
[leggi tutto]



ECCO LA FOTO DELLA CIAMBELLA DI PANE AZZIMO POSTA NEL CARCERE IN CUI S. AGATA E’ STATA MARTIRIZZATA

La forma di pane è stata realizzata ad Alì durante i preparativi per la Festa Grande ed è stata mandata dai Ciliari al Santuario S. Agata al Carcere.
05-08-16

Cliccando sull’immagine sarà possibile ingrandirla.

Molto suggestiva quest'immagine, per il luogo che ritrae: il carcere in cui Agata, ancora giovinetta, è stata imprigionata dal suo aguzzino Quinziano. Luogo in cui le apparve S. Pietro per guarire le ferite provocate dallo strappo delle mammelle. Ma se si guarda bene sull’altare, ai piedi della statua della Martire Agata, si vede qualcosa a noi molto familiare: in questo periodo ne abbiamo viste veramente tante. E’ la ciambella, che tramite la presidente dell’Associazione Etna ‘ngeniousa, Matilde Russo, i Ciliari del Pane hanno donato al Rettore del [leggi tutto]



I CILIARI DELLE RAGAZZE SI PREPARANO ALL’ULTIMA USCITA PER LE VIE DI ALI'. QUELLI DEL PANE ORGANIZZANO UNA SERATA DANZANTE

Dopo Fiumedinisi, Itala e Alì Terme, i Ciliari delle Ragazze domenica 7 agosto gireranno ad Alì per l’ultima raccolta. Domenica scorsa la “Comunità sorella” di Alì Terme è stata molto ospitale. I Ciliari del Pane hanno ultimato la “produzione” di pane e sabato 6 agosto festeggeranno con una serata danzante.
04-08-16

Si svolgerà ad Alì, domenica 7 agosto, l’ultimo “giro” dei Ciliari delle Ragazze per la raccolta delle offerte e dell’oro, necessario per ornare il cilio.

Sono state quattro le tappe del gruppo, iniziate il 17 luglio con Fiumedinisi e poi continuate, nelle domeniche successive con Itala, Alì Terme e per finire con il nostro paese. Da lunedi, dunque, dopo le operazioni di catalogazione, si potrà già pensare al decoro da realizzare con i monili raccolti e da applicare sui drappi che copriranno la vara sulla quale ci saranno le due bambine. Anche i Ciliari del Pane hanno concluso le operazioni di realizzazione dei manufatti di pasta, in anticipo rispetto alla data prevista.

Sono attività, queste, che nelle precedenti [leggi tutto]



AD ALI’ UNA DELEGAZIONE CATANESE PARTECIPA ALLE MANIFESTAZIONI PER LA FESTA GRANDE: «AFFASCINATI DALLE ATTIVITA’ DI PREPARAZIONE»

I Ciliari del Pane hanno consegnato al presidente dell’Associazione Etna ‘ngeniousa, una forma di pane azzimo che sarà custodita in quello che fu il carcere di S. Agata, proprio sopra l’altare.
03-08-16

Un filo rosso lega le comunità di Alì e Catania, rosso come il sangue del martirio, come il taumaturgico velo che tante volte ci ha protetto dal fuoco del Vulcano. Un legame reso ancora più forte da un comune senso di appartenenza che la festa di Sant’Agata significa per le due comunità.

L’Associazione Etna ‘ngeniousa, fin dalla sua fondazione, ed ancora prima nell’attività professionale e negli studi dei suoi componenti, ha sempre riservato una particolare attenzione alle tradizioni agatine, ai luoghi del martirio e alla diffusione del culto cui negli anni abbiamo dedicato anche diversi momenti di approfondimento, attraverso passeggiate culturali, conferenze ed interviste tv.

Da sempre in questa nostra attività abbiamo riservato [leggi tutto]



CILIO DEL PANE: MANI IN PASTA!

Giovedi 4 agosto sarà l’ultimo giorno in cui il laboratorio allestito per la realizzazione del pane rimarrà aperto. I Ciliari delle ragazze, invece, ultimeranno la loro raccolta domenica 7 agosto. Nei giorni seguenti i due gruppi inizieranno a preparare i cilii.
02-08-16

Cliccando sulla foto sarà possibile vedere alcune fasi della lavorazione del pane.

750 kg di farina, innumerevoli tuorli d’uovo, olio di gomito a volontà e tanta, tanta collaborazione. Questi elementi amalgamati dalla profonda devozione che Alì nutre per la Patrona Sant’Agata hanno contraddistinto la produzione del pane azzimo per la realizzazione del Cilio che sfilerà per le vie del paese insieme a quello delle ragazze e a Sant’Agata l’ultimo giorno di festa.

In quanto ciliari del pane non possiamo fare altro che ringraziare tutta la comunità di Alì ma anche tanta gente proveniente dai paesi [leggi tutto]



FG 2016 – GIOVANNA INTERDONATO: «HO APPRESO IL VALORE DI QUESTA TRADIZIONE POPOLARE»

Il pensiero di una giovane venuta ad abitare da poco ad Alì e subito rientrata nella cerchia dei Ciliari delle Ragazze.
01-08-16

Tra i Ciliari c’è anche una giovane che da pochi mesi si è trasferita in una nuova Comunità e subito dopo si è ritrovata assieme al marito Giuseppe Roma nell’organizzazione della festa più importante del paese, perché nominati nel gruppo delle Ragazze. Si tratta di Giovanna Interdonato, trasferitasi ad Alì dopo il matrimonio con Giuseppe.

Giovanna si è integrata facilmente nel gruppo dei Ciliari, composto da vicini di casa, che gradatamente stava imparando a conoscere. Questa nuova esperienza avrà sicuramente accelerato i tempi. Per lei si tratta di una festa nuova, mai vissuta e della quale forse aveva solo vagamente sentito parlare: mai avrebbe immaginato di doverne fare parte integrante. Queste le considerazioni che Giovanna fa [leggi tutto]



DUE SIMBOLI, DUE CEREI, UNA FESTA! COSI' POTREMMO DEFINIRE LA FESTA GRANDE DI ALI'

E i simboli non hanno solo valenza religiosa, ma sono innanzitutto esaltazione di quella che era l'economia del Valdemone nei secoli XVI e XVII: la coltivazione del frumento e la produzione di tessuti o di seta o di lino, lana o altro materiale.
31-07-16

Il pane è antico quanto l’uomo: i cavernicoli si alimentavano con granaglie polverizzate e ammorbidite con acqua, ma la prima panificazione si fa risalire agli egiziani.
Gli ebrei, durante l’esodo dall’Egitto, portarono con sé pane non ancora lievitato, e ancora oggi per la festività di Pasqua ricordano l’episodio cibandosi di pane azzimo (appunto non lievitato). Gesù, nell’ultima cena, facendo uso del pane azzimo, istituì l’eucaristia ed ancora oggi il pane azzimo è il pane eucaristico. La Sicilia romana era definita il granaio di Roma, proprio per la larga diffusione della coltura del frumento. E tale produzione di granaglie continuò per tutto il periodo di dominazione araba (vedi [leggi tutto]



1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54



twitter logo

"Se siamo fedeli a Cristo e operiamo il bene possiamo diffondere la luce della speranza di Dio."

Tweetato il 23 Settembre da Papa Francesco


s.agata logo
candela

Antonia
per
i propri defunti
22-10-15

candela

Antonio
per
In onore di S. Agata
10-03-15

candela

Agata
per
i propri cari
26-01-15

candela

Maria
per
in onore di S.Agata
16-01-15

candela

Paolo
per
Nonna Sara
28-12-14


fai una donazione e
Accendi una candela


Tutte le Opere Parrocchiali vivono della Generosità delle Vostre Offerte
Versamento su C/C Postale 10633980
intestato a:
Parrocchia S. Agata - ALI'



Tutte le richieste di sottoscrizione/cancellazione richiedono una conferma via mail.