Benvenuti!

CALENDARIO PARROCCHIALE

Agosto

Mercoledi 15 · ASSUNZIONE B.V. MARIA

Risplende la Regina, Signore, alla tua destra.

Ap 11,19a; 12,1-6a.10ab; Sal 44; 1Cor 15,20-27a; Lc 1,39-56.

S. Messa ore 19,00.


Giovedi 16 · S. Rocco, patrono di Ali' Terme

Proclameremo le tue opere, Signore.

Ez 12,1-12; Sal 77; Mt 18,21 - 19,1.


Venerdi 17 · Anniversario Dedicazione Chiesa Madre e Festa del Patrocinio di S. Agata

Letture proprie.

S.S. Messe:
ore 11,00
ore 19,00, a seguire processione breve.


Sabato 18 · S. Elena

Crea in me, o Dio, un cuore puro.

E2 18,1-10.13b.30-32; Sal 50; Mt 19,13-15.


Domenica 19 · XX di Tempo Ordinario - S. Giovanni Eudes

Gustate e vedete com'e' buono il Signore.

Pr 9,1-6; Sal 33; Ef 5,15-20; Gv 6,51-58.

S. Messa ore 19,00.


Lunedi 20


Martedi 21


LITURGIA

San Rocco, uno dei santi taumaturghi più popolari in Occidente.

Tutti lo invocavano tra il Medioevo e l’Ottocento in occasione del rinnovarsi delle epidemie di peste.
12-08-18



San Rocco è per questo anche uno dei santi occidentali più raffigurati.

Lo rappresentarono ogni genere di artisti: tanto quelli semplici dell’arte popolare, quanto alcuni tra i più gettonati come Tintoretto, Michelangelo, Ludovico Carracci, Guido Reni, Botticelli.

E tutti lo hanno dipinto o scolpito nello stesso modo, in un modo che serve a ricordare la sua storia, la storia di un pellegrino, con bastone, mantello, bisaccia, sandali, che va, nonostante una piaga sulla gamba, che cammina in compagnia di un cane, suo unico amico.

Rocco non era italiano, ma francese. Nacque a Montpellier in una famiglia agiata della grande borghesia mercantile tra il 1345 ed il 1350.

Secondo la tradizione, una volta [leggi tutto]


leggi tutte..

Notizie da chiesacattolica.it


mail Contatta la Parrocchia
parrocchia@santagataali.it

QUARANTASEI ANNI FA PADRE SCIACCA PERDEVA LA VITA CON I FAMILIARI IN UN INCIDENTE STRADALE

Giovedi 16 aprile sarà ricordato, assieme al padre e alla sorella, durante la Messa
11-04-15

Quarantasei, tanti sono gli anni trascorsi da quel  11 aprile 1969, quando in un tragico incidente, persero la vita don Francesco Sciacca, Arciprete di Alì, suo papà Natale e la sorella Maria.
A distanza di tanti anni li vogliamo ricordare e “invocare da Dio pace per le loro anime e preghiere da quanti li conobbero e li amarono”.
La comunità parrocchiale pregherà in modo particolare per loro, nella Celebrazione Eucaristica di giovedi 16 aprile, alle ore 18,30  nella Chiesa Madre.



LUNGO LA PROVINCIALE ALI’-ALI’ TERME UNA FRANA MINACCIA GLI AUTOMOBILISTI

La rete di contenimento, già squarciata, potrebbe cedere da un momento all’altro
08-04-15

Alcuni grossi massi staccatisi nei giorni scorsi, a causa delle piogge insistenti, da una parete rocciosa lungo la Provinciale 28, che collega Alì con Alì Terme, poco fuori l’abitato, rischiano di cadere sulla strada, mettendo in serio pericolo gli automobilisti in transito. I massi sono attualmente trattenuti dalla rete metallica con la quale negli anni scorsi sono stati rivestiti alcuni costoni particolarmente scoscesi. Rete questa che in realtà in diversi punti si presenta già ampiamente lacerata e che rischia di cedere del tutto da un momento all’altro. C’è da sottolineare, inoltre, che il tratto di strada in questione si trova proprio sotto l’ex mattatoio comunale e il movimento franoso rischia di interessare anche quel tratto che, dopo alcuni [leggi tutto]



EGLI DOVEVA RISUSCITARE DAI MORTI

Dal Vangelo secondo Giovanni
05-04-15

Il primo giorno della settimana, Maria di Màgdala si recò al sepolcro di mattino, quando era ancora buio, e vide che la pietra era stata tolta dal sepolcro.
Corse allora e andò da Simon Pietro e dall’altro discepolo, quello che Gesù amava, e disse loro: «Hanno portato via il Signore dal sepolcro e non sappiamo dove l’hanno posto!».
Pietro allora uscì insieme all’altro discepolo e si recarono al sepolcro. Correvano insieme tutti e due, ma l’altro discepolo corse più veloce di Pietro e giunse per primo al sepolcro. Si chinò, vide i teli posati là, ma non entrò.
Giunse intanto anche Simon Pietro, che lo seguiva, ed entrò nel sepolcro e osservò i teli posati là, e il sudario
[leggi tutto]



L’ALTARE DELLA REPOSIZIONE ALLESTITO CON I TRADIZIONALI GERMOGLI

E’ stata collocata una vetrata artistica riproducente Cristo Dio Pellicano
04-04-15

Ad Alì come da tradizione, anche quest’anno, durante la Settimana Santa, l’Altare della Reposizione (presso la Cappella del SS. Sacramento) è stato addobbato con fiori e piante, ma soprattutto con i tradizionali germogli preparati dai parrocchiani.
Si tratta di semi di veccia che all’inizio della Quaresima vengono messi in contenitori e innaffiati quotidianamente affinché germoglino così da arrivare al Giovedi Santo abbastanza cresciuti da formare graziosi cespugli. Da premettere che i semi debbono essere tenuti al buio per assumere una colorazione molto chiara, quasi bianca.
Tale all’allestimento verrà tenuto fino a tutta la giornata di Pasqua.
Quest’anno, in particolare, nella finestra della stessa cappella è stata collocata [leggi tutto]



FURCI SICULO CENTRO DEL VICARIATO PER LA VIA CRUCIS INTERPARROCCHIALE

Al Pio Esercizio hanno preso parte tanti giovani di tutto il Vicariato
31-03-15

Tantissimi giovani, giovedì scorso, si sono dati appuntamento presso il parco di Furci Verde, per partecipare alla sesta edizione della Via Crucis interparrocchiale. La manifestazione religiosa, come è ormai consuetudine, è stata organizzata e animata dai giovani del vicariato di Roccalumera ed è stata presieduta da mons. Francesco La Camera, direttore dell’Ufficio Amministrativo presso la Curia Arcivescovile di Messina. Al Pio Esercizio hanno preso parte il Vicario Foraneo, P. Vincenzo D’Arrigo, i parroci e i diaconi del Vicariato di Roccalumera, con le loro rispettive comunità, le Figlie di Maria Ausiliatrice di Alì Terme e le Cappuccine del Sacro Cuore di Roccalumera, le associazioni di volontariato come l’Avis di Alì Terme, la Croce Rossa di [leggi tutto]



PADRE SERAFINO SENIOR, “SANTO” ALIESE

Presto sarà divulgato uno scritto sulla vita del Padre Cappuccino. Ogni mese in Parrocchia sarà rinnovata la sua memoria per la glorificazione. Clicca sull’immagine per visualizzare la preghiera del 22 marzo 2015.
27-03-15

La fama di santità di Padre Serafino d’Alì (senior), Sacerdote Cappuccino morto nel 1721, figlio della nostra terra, era molto nota tra gli antichi Aliesi e non solo, considerate le tante profezie di cui parla Padre Andrea da Paternò, nel XVII, nei suoi Annali. Nonostante tutto, con il passare del tempo, la figura e il ricordo di questo seguace di S. Francesco, si sono affievoliti, azzerandosi completamente con la chiusura del Convento e l’incameramento da parte dello Stato delle strutture.

Solo nel 2005, durante le operazioni di restauro della Chiesa S. Maria degli Angeli, annessa al Convento, riaffiora l’ipotesi che in quel luogo possa trovarsi il corpo di Padre Serafino, dopo [leggi tutto]



DUE NUOVI MINISTRI STRAORDINARI DELLA COMUNIONE

L’Arcivescovo ha dato il mandato a Christian Nucita e Mimmina Puglisi della Parrocchia di S. Rocco
25-03-15

Ieri, in una Cattedrale gremita, il nostro Arcivescovo, Mons. Calogero La Piana, ha dato il mandato ai nuovi Ministri straordinari della Comunione.

Per ben comprendere il significato di questo Ministero, ci affidiamo alle norme stabilite dalla Conferenza Episcopale Italiana:

L'Eucaristia, questo dono ineffabile, anzi il massimo di tutti i doni, lasciato da Cristo Signore alla Chiesa sua sposa come segno e testamento del suo immenso amore, è un mistero così grande, che esige una conoscenza sempre più approfondita e una partecipazione sempre più viva alla sua sacramentale efficacia di salvezza.
Per questo la Chiesa ha sentito il dovere pastorale di emanare, in più occasioni, norme e documenti sull'Eucaristia; documenti opportuni e norme assai [leggi tutto]



1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61



twitter logo

"Anche oggi ci sono tanti martiri, tanti perseguitati per amore di Cristo: sono loro la vera forza della Chiesa!"

Tweetato il 14 Agosto da Papa Francesco


s.agata logo
candela

Antonia
per
i propri defunti
22-10-15

candela

Antonio
per
In onore di S. Agata
10-03-15

candela

Agata
per
i propri cari
26-01-15

candela

Maria
per
in onore di S.Agata
16-01-15

candela

Paolo
per
Nonna Sara
28-12-14


fai una donazione e
Accendi una candela


Tutte le Opere Parrocchiali vivono della Generosità delle Vostre Offerte
Versamento su C/C Postale 10633980
intestato a:
Parrocchia S. Agata - ALI'



Tutte le richieste di sottoscrizione/cancellazione richiedono una conferma via mail.