Benvenuti!

CALENDARIO PARROCCHIALE

Agosto

Martedi 14 · S. Massimiliano M. Kolbe

Quanto sono dolci al mio palato le tue promesse, Signore.

Ez 2,8 - 3,4; Sal 118; Mt 18,1-5.10.12-14.

Ultimo martedi in onore di S. Agata.
S. Messa ore 19,00.


Mercoledi 15 · ASSUNZIONE B.V. MARIA

Risplende la Regina, Signore, alla tua destra.

Ap 11,19a; 12,1-6a.10ab; Sal 44; 1Cor 15,20-27a; Lc 1,39-56.

S. Messa ore 19,00.


Giovedi 16 · S. Rocco, patrono di Ali' Terme

Proclameremo le tue opere, Signore.

Ez 12,1-12; Sal 77; Mt 18,21 - 19,1.


Venerdi 17 · Anniversario Dedicazione Chiesa Madre e Festa del Patrocinio di S. Agata

Letture proprie.

S.S. Messe:
ore 11,00
ore 19,00, a seguire processione breve.


Sabato 18 · S. Elena

Crea in me, o Dio, un cuore puro.

E2 18,1-10.13b.30-32; Sal 50; Mt 19,13-15.


Domenica 19 · XX di Tempo Ordinario - S. Giovanni Eudes

Gustate e vedete com'e' buono il Signore.

Pr 9,1-6; Sal 33; Ef 5,15-20; Gv 6,51-58.

S. Messa ore 19,00.


Lunedi 20


LITURGIA

San Rocco, uno dei santi taumaturghi più popolari in Occidente.

Tutti lo invocavano tra il Medioevo e l’Ottocento in occasione del rinnovarsi delle epidemie di peste.
12-08-18



San Rocco è per questo anche uno dei santi occidentali più raffigurati.

Lo rappresentarono ogni genere di artisti: tanto quelli semplici dell’arte popolare, quanto alcuni tra i più gettonati come Tintoretto, Michelangelo, Ludovico Carracci, Guido Reni, Botticelli.

E tutti lo hanno dipinto o scolpito nello stesso modo, in un modo che serve a ricordare la sua storia, la storia di un pellegrino, con bastone, mantello, bisaccia, sandali, che va, nonostante una piaga sulla gamba, che cammina in compagnia di un cane, suo unico amico.

Rocco non era italiano, ma francese. Nacque a Montpellier in una famiglia agiata della grande borghesia mercantile tra il 1345 ed il 1350.

Secondo la tradizione, una volta [leggi tutto]


leggi tutte..

Notizie da chiesacattolica.it


mail Contatta la Parrocchia
parrocchia@santagataali.it

IL BEL 17 AGOSTO

19-08-15

Ad Alì siamo tutti nati il 17 agosto. Cari aliesi, questa data ci appartiene ed anche se volutamente provocatoria, tale affermazione risulta familiare ad ognuno di noi. Il 17 agosto, Alì celebra l'incontro con Agata, rivive la nascita di quel sentimento, di quell'emozione che ha reso grande la sua fede nei secoli. Quella fede tramandata da padre in figlio, che di generazione in generazione è arrivata fino a noi, di cui sant'Agata ne è indiscusso sigillo. 17 agosto 1126, sono trascorsi 889 anni da quell'alba in cui è stato pronunciato quel "si'". Il "si'" che la comunità cristiana di Alì ha sussurrato ancora una volta a Cristo, accogliendo le spoglie di Agata, sua invitta testimone. Quel "Si'" è stato scintilla che ha donato vigore a quella fede trasmessa dagli apostoli di cui Sant'Agata in Alì è illustre custode e testimone. Nonostante il trascorrere del tempo, immutata è rimasta in Alì la solennità di questo benedetto giorno, ed anche quest'anno, i numerosi incontri e appuntamenti con la comunità dei fedeli sono stati scanditi da una grande e devota partecipazione. Gli aliesi tutti, vicini e lontani, il 17 agosto sono ad Alì e ricordano Agata, la loro patrona, avvocata che intercede per loro e che li lega a Cristo. Il 17 agosto di quest'anno inizia "l'anno agatino", cioè quel periodo solennizzato da una serie di attività che prepareranno e porteranno la comunità di Alì alla celebrazione della festa grande, un periodo di grazie per i fedeli che trova in Agata il cuore pulsante della fede in Cristo. Sarà questo il nostro giubileo. Tornando alla giornata di ieri, dei vari appuntamenti con i fedeli, il primo è stato la celebrazione della santa messa alle ore 11 nel duomo di Alì, officiata dal parroco padre Vincenzo, in cui è stato amministrato il sacramento della cresima. Alle ore 18, si sono radunati in chiesa i fedeli e le varie associazioni parrocchiali: deputazione di sant'Agata, volontari della Misericordia, gruppo di preghiera P. Pio e le donne di sant'Agata che processionalmente si sono recati all'entrata del paese, presso l'ex-municipio per accogliere mons. La Piana, arcivescovo della diocesi e archimandrita del SS. Salvatore. All'arrivo di Sua Eccellenza il suono delle campane e le note della banda musicale ne hanno scandito il benvenuto e, dopo l'abbraccio fraterno scambiato con P. Vincenzo, il corteo è tornato presso la monumentale chiesa, di cui in questa giornata se ne ricorda la dedicazione. Alle ore 19 in punto ha avuto inizio la celebrazione eucaristica, iniziata col saluto che il parroco ha rivolto all'arcivescovo, un saluto che tra una frase e l'altra celava l'orgoglio del pastore verso la sua comunità che in sant'Agata si riconosce fedele a Cristo e nelle ricorrenze a Lei dedicate, sia il 17 agosto, sia il 5 febbraio, lascia tutto pur di partecipare e onorare la propria Santa nella propria Alì. "Anche se un giorno feriale, il duomo è gremito di fedeli". Questa frase pronunciata da P. Vincenzo racchiude anche l'accoglienza che la comunità di Alì ha riservato al suo vescovo. Sant'Agata è il collante che unisce tutti gli aliesi, ad Alì tutto parla di Agata. Dopo la celebrazione eucaristica è seguita la breve processione con la reliquia e il venerato simulacro della Santa Patrona fino al rifornimento, al rientro in chiesa il bacio del braccio e l'invito alla collaborazione per la preparazione della prossima festa grande, segnata sicuramente dal buon auspicio di questo bel 17 agosto.

Clicca su Album Fotografico 17 Agosto 2015




twitter logo

"Anche oggi ci sono tanti martiri, tanti perseguitati per amore di Cristo: sono loro la vera forza della Chiesa!"

Tweetato il 14 Agosto da Papa Francesco


s.agata logo
candela

Antonia
per
i propri defunti
22-10-15

candela

Antonio
per
In onore di S. Agata
10-03-15

candela

Agata
per
i propri cari
26-01-15

candela

Maria
per
in onore di S.Agata
16-01-15

candela

Paolo
per
Nonna Sara
28-12-14


fai una donazione e
Accendi una candela


Tutte le Opere Parrocchiali vivono della Generosità delle Vostre Offerte
Versamento su C/C Postale 10633980
intestato a:
Parrocchia S. Agata - ALI'



Tutte le richieste di sottoscrizione/cancellazione richiedono una conferma via mail.