Benvenuti!

CALENDARIO PARROCCHIALE

Febbraio

Giovedi 21 · S. Pier Damiani; B. Maria Enrica Dominici; B. Natale pinot

Il Signore dal cielo ha guardato la terra.

Gen 9,1-13; Sal 101; Mc 8,27-33.

Ore 17,00 S. Messa.


Venerdi 22 · CATTEDRA DI SAN PIETRO - S. Pascasio; S. Margherita da Cortona

Il Signore e' il mio pastore: non manco di nulla.

1Pt 5,1-4; Sal 22; Mt 16,13-19.


Sabato 23 · S. Policarpo; B. Giuseppina Vannini; Beato Nicola Tabouillot

O Dio, voglio benedire il tuo nome in eterno.

Eb 11,1-7; Sal 144; Mc 9,2-13.


Domenica 24 · 7.a Tempo Ordinario - S. Modesto; B. Tommaso M. Fusco

Il Signore e' buono e grande nell’amore.

1Sam 26,2.7-9.12-13.22-23; Sal 102; 1Cor 15,45-49; Lc 6,27-38.

Ore 16,30 Oratorio
Ore 18,00 S. Messa
La statua di S. Agata viene riposta sul suo altare.


Lunedi 25


Martedi 26


Mercoledi 27


LITURGIA

SANT’AGATA… “IMMOBILE COLONNA”

La Patrona di Alì viene celebrata il 5 febbraio. Il 17 agosto di ogni anno viene ricordata la traslazione delle Reliquie da Costantinopoli a Catania, passando per la terra di Alì.
30-01-19

Sant’Agata il cui nome in greco Agathé, significava buona, fu martirizzata verso la metà del III secolo, alcuni reperti archeologici risalenti a pochi decenni dalla morte, avvenuta secondo la tradizione il 5 febbraio 251, attestano il suo antichissimo culto.
Nacque nei primi decenni del III secolo (235?) a Catania; la Sicilia, provincia romana, così come le altre parti del grande impero, era soggetta alle persecuzioni contro i cristiani. Persecuzioni che erano cominciate, sia pure occasionalmente, intorno al 40 d.C. con Nerone; nel II e III secolo, furono giustificate da una legge che vietava il culto cristiano.
Nel 249 l’imperatore Decio, visto il diffondersi  del cristianesimo, fu ancora più drastico: tutti i cristiani, per il solo fatto di essere tali, [leggi tutto]


leggi tutte..

Notizie da chiesacattolica.it


mail Contatta la Parrocchia
parrocchia@santagataali.it

UN CICLO DI SEI SEMINARI SI SVOLGERA’ NELLA ZONA JONICA

Gli incontri sono validi per la formazione professionale dei giornalisti. Il 19 settembre a Scaletta tra i relatori anche Padre Vincenzo D’Arrigo nella qualità di Vicario Foraneo e Legale rappresentante della Parrocchia di Scaletta Zanclea. Il tema trattato sarà il territorio e l'alluvione del 2009.
16-09-15

Si svolgeranno nella zona jonica, tra il 17 e il 19 settembre 2015, una serie di seminari per i giornalisti iscritti all’ordine professionale. Si tratta di 6 incontri organizzati dall’Ordine dei Giornalisti in collaborazione con la delegazione regionale della Federazione Italiana Settimanali Cattolici, cui è iscritta la testata diocesana “La Scintilla”.

Il primo incontro dal titolo “La voce della periferia esistenziale nella globalizzazione dell'indifferenza” è fissato per il pomeriggio del 17 settembre a Furci Siculo presso la parrocchia e sarà tenuto da S.E. Mons. Antonio Raspanti, Vescovo di Arcireale e Presidente Commissione Comunicazioni Sociali della CEI; Francesco Zanotti, giornalista e Presidente Nazionale FISC; Santi di Bella, ricercatore di Storia della Filosofia presso il Dip. Culture e Società dell' Università degli Studi di Palermo.

L’indomani, 18 settembre, sono due gli eventi previsti. Il primo a Taormina, dalle 10,30 alle 12,30, presso la biblioteca dell’Istituto Suore Francescane Missionarie, sul tema “La notizia racconta e unisce il territorio. La comunicazione a servizio della cultura dell'incontro”,  tenuto da Giuseppe di Fazio, caporedattore de "La Sicilia"; Lino Morgante, direttore editoriale della "Gazzetta del Sud". Il secondo, nelle ore pomeridiane,  nell’Auditorium del Centro Filarmonico di Savoca su “Racconto per immagini e nuove tecnologie: storie di prossimità nel territorio”, con le relazioni di: Antonio Parrinello, giornalista fotoreporter; Vincenzo Morgante, direttore TGR RAI; Francesco Pira, giornalista, sociologo e docente universitario.

Tre, invece, i seminari in programma per il 19 settembre. Uno a Messina, al Forte S. Salvatore, base navale della Marina Militare, dalle ore 9,00 alle 11,00, dal titolo “Dio esce e incontra le periferie dell'uomo”, con Mons. Giancarlo Perego, direttore generale Fondazione Migrantes; Don Paolo Buttiglieri, giornalista, docente di Scienze della Comunicazione, consulente ecclesiastico regionale UCSI. L’altro, nella Chiesa S. Maria del Carmelo di Scaletta Zanclea, dalle 13,30 alle 15,30, sul tema “In ascolto del territorio: nel silenzio il grido delle sue ferite. L'esperienza dell'alluvione del 2009”, con i seguenti relatori: Don Vincenzo D'Arrigo, vicario foraneo e parroco di Scaletta; Don Alessandro de Gregorio, parroco di Giampilieri; Gisella Cicciò, giornalista, consigliera dell'ordine dei giornalisti di Sicilia. Il ciclo si concluderà nuovamente a Furci Siculo, dalle 16,00 alle 19,00, nell’auditorium parrocchiale “S. Luigi”, con l’incontro sul tema: “Dalla casa comune alla famiglia: abitare, custodire e raccontare la famiglia umana ed ecclesiale”, tenuto da Mario Barbarisi, consigliere nazionale FISC e incaricato da GreenAccord alla trattazione dell'Enciclica; Don Giorgio Zucchelli, presidente nazionale della FISC; S.E.Mons. Antonio Staglianò, Vescovo di Noto e delegato CESi per le Comunicazioni Sociali; Vincenzo Corrado, caporedattore del Servizio Informazioni Religiose.

Questo ciclo di seminari risulta essere particolarmente interessante per i temi trattati e per la competenza dei relatori coinvolti nell’esposizione delle tematiche programmatiche. Questi tre giorni, che qualificano sicuramente la nostra zona jonica, sono validi per la formazione continuata obbligatoria dei giornalisti.

La Legge 148/2011, infatti, obbliga tutti gli iscritti agli Ordini professionali a seguire corsi di formazione, organizzati dall’associazione di riferimento o comunque approvati dalla stessa, quando organizzati da enti terzi. A questa normativa non fanno eccezione i giornalisti, professionisti o pubblicisti, che per mantenere la propria iscrizione all’Ordine dei Giornalisti devono accumulare 60 crediti in 3 anni.

(La foto si riferisce al seminario tenuto a Taormina il 2 ottobre 2014)




twitter logo

"Da domani vivremo alcune giornate di dialogo e comunione, di ascolto e discernimento. Possano essere un tempo di co… https://t.co/mLnhkrCM2C"

Tweetato il 20 Febbraio da Papa Francesco


s.agata logo
candela

Antonia
per
i propri defunti
22-10-15

candela

Antonio
per
In onore di S. Agata
10-03-15

candela

Agata
per
i propri cari
26-01-15

candela

Maria
per
in onore di S.Agata
16-01-15

candela

Paolo
per
Nonna Sara
28-12-14


fai una donazione e
Accendi una candela


Tutte le Opere Parrocchiali vivono della Generosità delle Vostre Offerte
Versamento su C/C Postale 10633980
intestato a:
Parrocchia S. Agata - ALI'



Tutte le richieste di sottoscrizione/cancellazione richiedono una conferma via mail.