Dal 21 aprile hanno avuto inizio i "Martedì in onore di S. Agata". S. Messa alle ore 18.30.

CALENDARIO PARROCCHIALE

Ottobre

Giovedi 22


Venerdi 23


Sabato 24


Domenica 25


Lunedi 26


Martedi 27


Mercoledi 28


LITURGIA

San Rocco, uno dei santi taumaturghi più popolari in Occidente.

Tutti lo invocavano tra il Medioevo e l’Ottocento in occasione del rinnovarsi delle epidemie di peste.
11-08-20



San Rocco è per questo anche uno dei santi occidentali più raffigurati.

Lo rappresentarono ogni genere di artisti: tanto quelli semplici dell’arte popolare, quanto alcuni tra i più gettonati come Tintoretto, Michelangelo, Ludovico Carracci, Guido Reni, Botticelli.

E tutti lo hanno dipinto o scolpito nello stesso modo, in un modo che serve a ricordare la sua storia, la storia di un pellegrino, con bastone, mantello, bisaccia, sandali, che va, nonostante una piaga sulla gamba, che cammina in compagnia di un cane, suo unico amico.

Rocco non era italiano, ma francese. Nacque a Montpellier in una famiglia agiata della grande borghesia mercantile tra il 1345 ed il 1350.

Secondo la tradizione, una volta [leggi tutto]


leggi tutte..

Notizie da chiesacattolica.it


mail Contatta la Parrocchia
parrocchia@santagataali.it

PADRE MASSIMO BRIGUGLIO NELLA “SUA” FURCI: “QUESTA CHIESA CHE MI E’ STATA MADRE ADESSO DIVENTA SPOSA”

Il sacerdote furcese si è insediato nelle parrocchie S. Maria del Rosario e S. Maria di Lourdes.
22-11-15

Per quanto riguarda gli avvicendamenti nelle parrocchie del Vicariato S. Maria della Catena di Roccalumera, dopo l’insediamento dello scorso 10 ottobre di P. Salvatore Orlando quale parroco di Itala, la settimana scorsa è stata la volta di P. Massimo Briguglio che in due diverse celebrazioni ha preso possesso delle parrocchie S. Maria del Rosario in Furci Siculo e S. Maria di Lourdes situata nella frazione di Grotte. La celebrazione Eucaristica dell’immissione in possesso a Furci, che si è svolta venerdì 6 novembre, è stata presieduta dal delegato vescovile ad omnia, Mons. Gaetano Tripodo, mentre la funzione svoltasi domenica 8 novembre, nella parrocchia di Grotte, è stata officiata dal delegato vicariale, Padre Vincenzo D’Arrigo. In ambedue le cerimonie, come è consuetudine, all’inizio del sacro rito è stato letto il decreto di nomina mentre prima della benedizione finale il notaio ha dato lettura del verbale di immissione canonica che è stato poi sottoscritto, a Furci, da mons. Tripodo, dal neo parroco, dai testimoni Maria Pino, Piero Di Nuzzo, dai due seminaristi furcesi Onofrio Crisafulli e Piero Calafiore e da don Gennaro Currò in funzione di notaio. A Grotte, invece, detto verbale è stato firmato da P. Vincenzo D’Arrigo, delegato dall’Amministratore Apostolico mons. Antonino Raspanti, da P. Massimo Briguglio, da altri due testimoni e da P. Fabrizio Subba che ha fatto le veci di notaio.

A Furci, ad accogliere il novello parroco in Piazza Sacro Cuore, c’erano tra gli altri il sindaco Sebastiano Foti, il comandante la stazione dei carabinieri di S. Teresa di Riva Maresciallo Maurizio La Monica, e un nutrito gruppo di bambini che, sui gradini della chiesa Madre, tenevano tra le mani dei cartelloni sui quali c’era scritto la frase “Beato colui che viene nel nome del Signore”. Dopo i saluti a nome di tutta la cittadinanza furcese da parte del primo cittadino Foti, ha preso la parola P. Briguglio. “Siete per me la presenza più importante in questa piazza” ha detto don Massimo rivolgendosi ai bambini. Successivamente è seguito l’ingresso in chiesa dove Mons. Tripodo ha concluso la cerimonia celebrando la Santa Messa, alla quale hanno preso parte P. Salvatore Orlando, parroco di Itala, Don Daniele Femminò di Fiumedinisi, Don Luciano D’Arrigo di Mandanici e Rocchenere, P. Jerry Currò di S. Teresa e Allume, i due diaconi permanenti Letterio Ciraolo e Giuseppe Genovese e i familiari di don Briguglio. L’insediamento di P. Massimo Briguglio è coinciso con il diciottesimo anniversario della morte di P. Francesco Donsì che ha retto le due comunità furcesi per circa 50 anni e con il quale don Massimo si è formato spiritualmente maturando la propria vocazione al sacerdozio. Subito dopo la comunione, infatti, P. Massimo nel prendere la parola ha detto: “Questa chiesa che mi è stata Madre adesso diventa sposa”. La nomina di Padre Briguglio, che prende il posto di mons. Giò Tavilla, trasferito a Messina nella chiesa di S. Caterina, decorre dal 23 settembre 2015ed è stata firmata dall’Arcivescovo emerito mons. Calogero La Piana.

Padre Massimo è nato a Furci Siculo il 03 marzo 1962. Ordinato sacerdote a Messina il 28 giugno 1986, è stato parroco a S. Stefano Briga, S. Teresa (Sacra Famiglia) e a Letojanni.

Carmelo Tringali




twitter logo

"San #GiovanniPaoloII, appassionato per la vita e affascinato per il mistero di Dio, del mondo e dell’uomo, è stato… https://t.co/S0RdLMA0Lv"

Tweetato il 22 Ottobre da Papa Francesco


s.agata logo
candela

Antonia
per
i propri defunti
22-10-15

candela

Antonio
per
In onore di S. Agata
10-03-15

candela

Agata
per
i propri cari
26-01-15

candela

Maria
per
in onore di S.Agata
16-01-15

candela

Paolo
per
Nonna Sara
28-12-14


fai una donazione e
Accendi una candela


Tutte le Opere Parrocchiali vivono della Generosità delle Vostre Offerte
Versamento su C/C Postale 10633980
intestato a:
Parrocchia S. Agata - ALI'



Tutte le richieste di sottoscrizione/cancellazione richiedono una conferma via mail.