Dal 21 aprile hanno avuto inizio i "Martedì in onore di S. Agata". S. Messa alle ore 18.30.

CALENDARIO PARROCCHIALE

Ottobre

Giovedi 22


Venerdi 23


Sabato 24


Domenica 25


Lunedi 26


Martedi 27


Mercoledi 28


LITURGIA

San Rocco, uno dei santi taumaturghi più popolari in Occidente.

Tutti lo invocavano tra il Medioevo e l’Ottocento in occasione del rinnovarsi delle epidemie di peste.
11-08-20



San Rocco è per questo anche uno dei santi occidentali più raffigurati.

Lo rappresentarono ogni genere di artisti: tanto quelli semplici dell’arte popolare, quanto alcuni tra i più gettonati come Tintoretto, Michelangelo, Ludovico Carracci, Guido Reni, Botticelli.

E tutti lo hanno dipinto o scolpito nello stesso modo, in un modo che serve a ricordare la sua storia, la storia di un pellegrino, con bastone, mantello, bisaccia, sandali, che va, nonostante una piaga sulla gamba, che cammina in compagnia di un cane, suo unico amico.

Rocco non era italiano, ma francese. Nacque a Montpellier in una famiglia agiata della grande borghesia mercantile tra il 1345 ed il 1350.

Secondo la tradizione, una volta [leggi tutto]


leggi tutte..

Notizie da chiesacattolica.it


mail Contatta la Parrocchia
parrocchia@santagataali.it

APERTA LA PORTA SANTA NEL DUOMO DI TAORMINA

Quella della cittadina turistica è l’unica Porta della zona jonica del messinese, dove si potrà lucrare l’indulgenza per tutto l’Anno Giubilare.
18-12-15

Il 16 dicembre 2015, per le comunità parrocchiali della zona jonica, nella Basilica Cattedrale “S. Nicolò di Bari” di Taormina, si è svolta la liturgia di apertura della Porta Santa alla presenza del Delegato arcivescovile Mons. Tanino Tripodo, del parroco di Taormina Mons. Carmelo Lupò, dei vicarii foranei Mons. Vincenzo D’Arrigo e Mons. Tonino Tricomi, di tanti sacerdoti, diaconi e seminaristi, religiose e consacrati, autorità civili e militari e di un numero considerevole di catechisti, operatori pastorali e tantissimi laici. Per quanto riguarda le comunità di Alì e Alì Terme erano presenti anche i Sindaci dei due paesi che, assieme agli altri primi cittadini, hanno espresso la piena adesione a questo momento particolarmente significativo per le centinaia di persone convenute a Taormina.

Con partenza dalla Chiesa di S. Caterina, con in testa la Croce sostenuta dal diacono Lillo Ciraolo e l’Evangeliario portato dal diacono Pippo Giannetto, seguendo in preghiera la litania dei Santi, cantata dal seminarista Giovanni Sturiale, in processione abbiamo attraversato tutto il Corso fino a giungere al Duomo “S. Nicola di Bari”.

Qui ha avuto luogo il rito di apertura della Porta, posta sul lato Sud, degnamente addobbata e varcata, dopo i celebranti e le autorità, dalle centinaia di fedeli presenti che il Duomo non è riuscito a contenere.

Coloro che sono rimasti fuori hanno avuto la possibilità di seguire la solenne Celebrazione dell’Eucaristia su un maxischermo sistemato nella piazza antistante il Duomo.

Dopo l’Apertura della Porta, ha avuto inizio la celebrazione Eucaristica presieduta da Mons. Tripodo e concelebrata dal parroco di Taormina, Mons. Lupò,  dal nostro Mons. V. D’Arrigo,  da Mons. Tricomi e da altri sacerdoti presenti. Il coro interparrocchiale di Sant’Antonio diretto da Sr. Graziella Pulitano, ha animato la liturgia.

Nell’omelia Mons. Tripodo ha voluto ricordare il senso e il significato di questo Anno Santo straordinario della Misericordia, voluto da Papa Francesco in risposta ai bisogni del nostro tempo, sottolineando che Misericordia è un “tema condiviso anche dai fratelli di altre confessioni cristiane (erano presenti nel Duomo i rappresentanti della Chiesa Anglicana, della Chiesa Luterrana e di quella Greco-Ortodossa), e che deve sollecitare  tutti i cristiani ad un fattivo operare perché siano pienamente realizzate le opere di misericordia che rendono credibili i discepoli di Cristo”.

A conclusione delle celebrazione è intervenuto Mons. Lupò ringraziando i confratelli presenti, i fedeli, le autorità, le Forze dell’Ordine, le associazioni di Volontariato e quanti si sono adoperati perché tutto potesse essere vissuto nello spirito di un forte momento di aggregazione civile e religiosa.

La Celebrazione si è conclusa con l’omaggio a Maria, espresso con il canto “Salve Regina”.

Lasciando la Basilica Cattedrale di Taormina, ogni membro delle comunità parrocchiali lì presenti ha ricevuto in dono la preghiera, composta da Papa Francesco per questo Anno Giubilare straordinario, che si conclude con l’auspicio che “il  Giubileo della Misericordia sia un anno di Grazia del Signore e la sua Chiesa con rinnovato entusiasmo possa portare ai poveri il lieto messaggio, proclamare ai prigionieri e agli oppressi la libertà e ai ciechi restituire la vista”.

Giovanna Calmo




twitter logo

"San #GiovanniPaoloII, appassionato per la vita e affascinato per il mistero di Dio, del mondo e dell’uomo, è stato… https://t.co/S0RdLMA0Lv"

Tweetato il 22 Ottobre da Papa Francesco


s.agata logo
candela

Antonia
per
i propri defunti
22-10-15

candela

Antonio
per
In onore di S. Agata
10-03-15

candela

Agata
per
i propri cari
26-01-15

candela

Maria
per
in onore di S.Agata
16-01-15

candela

Paolo
per
Nonna Sara
28-12-14


fai una donazione e
Accendi una candela


Tutte le Opere Parrocchiali vivono della Generosità delle Vostre Offerte
Versamento su C/C Postale 10633980
intestato a:
Parrocchia S. Agata - ALI'



Tutte le richieste di sottoscrizione/cancellazione richiedono una conferma via mail.