Dal 21 aprile hanno avuto inizio i "Martedì in onore di S. Agata". S. Messa alle ore 18.30.

CALENDARIO PARROCCHIALE

Ottobre

Giovedi 22


Venerdi 23


Sabato 24


Domenica 25


Lunedi 26


Martedi 27


Mercoledi 28


LITURGIA

San Rocco, uno dei santi taumaturghi più popolari in Occidente.

Tutti lo invocavano tra il Medioevo e l’Ottocento in occasione del rinnovarsi delle epidemie di peste.
11-08-20



San Rocco è per questo anche uno dei santi occidentali più raffigurati.

Lo rappresentarono ogni genere di artisti: tanto quelli semplici dell’arte popolare, quanto alcuni tra i più gettonati come Tintoretto, Michelangelo, Ludovico Carracci, Guido Reni, Botticelli.

E tutti lo hanno dipinto o scolpito nello stesso modo, in un modo che serve a ricordare la sua storia, la storia di un pellegrino, con bastone, mantello, bisaccia, sandali, che va, nonostante una piaga sulla gamba, che cammina in compagnia di un cane, suo unico amico.

Rocco non era italiano, ma francese. Nacque a Montpellier in una famiglia agiata della grande borghesia mercantile tra il 1345 ed il 1350.

Secondo la tradizione, una volta [leggi tutto]


leggi tutte..

Notizie da chiesacattolica.it


mail Contatta la Parrocchia
parrocchia@santagataali.it

PREMIATO IL PRESEPE PIU’ BELLO DI ALI’

Nove le rappresentazioni della nascita di Gesù realizzate nei vari quartieri del paese. Si aggiudica il primo posto la via Spirito Santo.
28-12-15

Sono stati nove i presepi partecipanti al concorso organizzato dai volontari del Servizio Civile, nell'ambito del progetto attuato dal Comune di Alì. Veramente molto belli e meritevoli tutti di ricevere un premio. Ognuno si è distinto per l'originalità dell’ambientazione, per l’accuratezza dei particolari, per la ricercatezza dei pastori e per la semplicità dei materiali utilizzati. Tecniche differenti, dunque, impiegate nella realizzazione di queste rappresentazioni della Natività, sicuramente molto apprezzate, così come molto gradita è stata tutta la manifestazione, che ha inteso rivitalizzare un periodo gioioso, quale dovrebbe essere quello natalizio.

Ma si è trattato pur sempre di un concorso e, dunque, come tutti i concorsi che si rispettano, lunedi 28 dicembre una giuria ha dovuto “incoronare” il presepe più bello. Il primo posto è andato al quartiere Spirito Santo, capitanato da Angelo Caso, il secondo, invece, al gruppo di via Cappuccini ad Ariella, rappresentato da Antonino D’Angelo.

La giuria, chiamata a decidere quale tra questi poteva essere considerato “il più bel presepe nei quartieri di Alì”, sicuramente non ha avuto un compito facile. I quattro giurati (Alfio e Saro Busà, Antonino Silla e il diacono Pippo Giannetto), hanno girato per le vie del paese, accompagnati dal sindaco Pietro Fiumara, dai ragazzi del servizio civile e da quanti hanno voluto unirsi a loro, per esaminare i lavori realizzati, per poi ritrovarsi presso il Palazzo Brunaccini per l’investitura ufficiale. Qui, prima di procedere alla premiazione, gli stessi hanno avuto parole di apprezzamento per l’iniziativa e di elogio per quanti si sono prodigati nella realizzazione dei lavori: «speriamo – dice il dottore Saro Busà – che questa bella iniziativa possa continuare anche nei prossimi anni». Il diacono Pippo Giannetto, invece, si è soffermato su origini e significato del presepe e sulla necessità di mettere bene in evidenza la grotta con la Sacra Famiglia di Nazaret, fulcro di tutto ed elemento fondamentale da attenzionare: «A Natale, valorizziamo innanzitutto il presepe – ha detto –perché fa parte della nostra tradizione (il primo è stato realizzato da San Francesco d'Assisi) e poi l’albero, la cui tradizione è stata importata». Anche il sindaco, nel suo intervento, ha ringraziato tutti per la partecipazione ed ha lodato l’iniziativa.
Ai rappresentati della via Spirito Santo è stata consegnata una targa in ceramica da collocare nel quartiere a ricordo del più bel presepe… realizzato. I presepi potranno ancora essere visitati fino al 6 gennaio.

Martedi 29 dicembre al Palazzo Brunaccini, alle ore 17,00 si svolgerà un evento dedicato ai bambini, con “Giochi e sorprese”, sempre organizzato in collaborazione con i giovani del Servizio Civile.




twitter logo

"San #GiovanniPaoloII, appassionato per la vita e affascinato per il mistero di Dio, del mondo e dell’uomo, è stato… https://t.co/S0RdLMA0Lv"

Tweetato il 22 Ottobre da Papa Francesco


s.agata logo
candela

Antonia
per
i propri defunti
22-10-15

candela

Antonio
per
In onore di S. Agata
10-03-15

candela

Agata
per
i propri cari
26-01-15

candela

Maria
per
in onore di S.Agata
16-01-15

candela

Paolo
per
Nonna Sara
28-12-14


fai una donazione e
Accendi una candela


Tutte le Opere Parrocchiali vivono della Generosità delle Vostre Offerte
Versamento su C/C Postale 10633980
intestato a:
Parrocchia S. Agata - ALI'



Tutte le richieste di sottoscrizione/cancellazione richiedono una conferma via mail.