Dal 21 aprile hanno avuto inizio i "Martedì in onore di S. Agata". S. Messa alle ore 17.00.

CALENDARIO PARROCCHIALE

Maggio

Martedi 26 · S. Filippo Neri ; S. Lamberto di Vence

7.a di Pasqua.

At 20,17-27; Sal 67; Gv 17,1-11a.

Regni della terra, cantate a Dio.

VI Martedi in onore di S. Agata
S. Messa ore 18,30.


Mercoledi 27 · S. Agostino di Canterbury ; S. Restituto; S. Eutropio

7.a di Pasqua.

At 20,28-38; Sal 67; Gv 17,11b-19.

Regni della terra, cantate a Dio.


Giovedi 28 · S. Germano; S. Ubaldesca

7.a di Pasqua.

At 22,30; 23,6-11; Sal 15; Gv 17,20-26.

Proteggimi, o Dio: in te mi rifugio.

S. Messa ore 18,30.


Venerdi 29 · S. Paolo VI ; S. Orsola (Giulia) Ledochowska

7.a di Pasqua.

At 25,13-21; Sal 102; Gv 21,15-19.

Il Signore ha posto il suo trono nei cieli.

S. Messa ore 18,30.


Sabato 30 · S. Giovanna d'Arco; S. Ferdinando III; S. Giuseppe Marello

7.a di Pasqua.

At 28,16-20.30-31; Sal 10; Gv 21,20-25.

Gli uomini retti, Signore, contempleranno il tuo volto.


Domenica 31 · PENTECOSTE, Visitazione B.V. Maria

At 2,1-11; Sal 103; 1Cor 12,3b-7.12-13; Gv 20,19-23.

Manda il tuo Spirito, Signore, a rinnovare la terra.

S. Messa ore 18,30.

-- Finisce il Tempo Pasquale --


Giugno

Lunedi 1


LITURGIA

S. RITA DA CASCIA

La Santa delle cose impossibili
21-05-20


Santa Rita da Cascia
, una delle figure più invocate e venerate dai praticanti cattolici, nacque da Antonio Lotti ed Amata Ferri, due “pacieri di Cristo” (antenati dei moderni “mediatori civili” e/o ”conciliatori”, ndr) impegnati con le lotte tra guelfi e ghibellini, nel 1381 a Roccaporena, frazione di Cascia (PG). Le venne dato il nome di Margherita, ma ben presto tutti la chiamarono Rita.

Il primo miracolo le viene attribuito a soli 5 giorni dalla sua nascita, il miracolo delle Api Bianche: i genitori, impegnati nella mietitura, lasciarono Rita in una culla sotto ad un albero. Le si avvicinano 5 api [leggi tutto]


leggi tutte..

Notizie da chiesacattolica.it


mail Contatta la Parrocchia
parrocchia@santagataali.it

PELLEGRINAGGIO A SANTA EUSTOCHIA

E’ stato offerto l’olio per la lampada che arderà tutto l’anno dinnanzi alle spoglie della Santa.
21-01-16

Martedi 19 gennaio le comunità parrocchiali di S. Agata in Alì e di San Rocco in Alì Terme, assieme a tutte le altre del Vicariato di Roccalumera, si sono recate in pellegrinaggio alla Chiesa di Montevergine in Messina per rendere omaggio, nella vigilia della festa liturgica, alla Santa messinese Eustochia Smeralda Calafato, fondatrice del monastero delle Clarisse di Messina.

In pullman il gruppo guidato dal Parroco Padre Vincenzo D’Arrigo è giunto nel pomeriggio a Montevergine, dove è stato accolto dal cappellano di Montevergine Mons. Pietro Aliquò, il quale, con immagini video ha illustrato la vita di Santa Eustochia, vita di consacrazione totale a Dio e di grande carità verso le consorelle e il prossimo.

Successivamente Padre Vincenzo coadiuvato dal Diacono Giuseppe Giannetto e dai Sacerdoti Padre Jean Claude Kunangidi e da Padre Luciano D’ Arrigo, ha presieduto la preghiera del novenario incentrato sulla misericordia. È seguita la solenne Celebrazione Eucaristica vigiliare presieduta da Don Tonino Schifilliti, al termine della quale i pellegrini hanno potuto accedere al piano superiore del monastero per venerare il corpo incorrotto della Santa.

Si è avuta la possibilità di salutare e scambiare qualche parola con le clarisse che hanno partecipato alla celebrazione dietro le grate della clausura e quindi si è fatto rientro in sede dandosi l’appuntamento per venerare Sant’Agata nella celebrazione vigiliare del 4 Febbraio ad Alì.

Il giorno seguente, i sindaci dei comuni ricadenti nel vicariato di Roccalumera hanno offerto, insieme al Commissario della città metropolitana di Messina, l’olio per la lampada che arderà tutto l’anno dinnanzi alle spoglie della Santa. L’ olio è stato benedetto dall’Amministratore Apostolico, Mons. Antonino Raspanti, il quale ha presieduto la S. Messa, concelebrata pure dal cappellano della chiesa di Montevergine, Padre Pietro Aliquò, dal Decano del Capitolo Protometropolitano, Padre Angelo Oteri, dal Vicario Foraneo di Roccalumera, Padre Vincenzo D’Arrigo e da altri sacerdoti.

Diac. Pippo Giannetto




twitter logo

"Lo Spirito Santo ci trasforma in Chiesa-grembo di misericordia, cioè in una “madre dal cuore aperto” per tutti."

Tweetato il 26 Maggio da Papa Francesco


s.agata logo
candela

Antonia
per
i propri defunti
22-10-15

candela

Antonio
per
In onore di S. Agata
10-03-15

candela

Agata
per
i propri cari
26-01-15

candela

Maria
per
in onore di S.Agata
16-01-15

candela

Paolo
per
Nonna Sara
28-12-14


fai una donazione e
Accendi una candela


Tutte le Opere Parrocchiali vivono della Generosità delle Vostre Offerte
Versamento su C/C Postale 10633980
intestato a:
Parrocchia S. Agata - ALI'



Tutte le richieste di sottoscrizione/cancellazione richiedono una conferma via mail.