Dal 21 aprile hanno avuto inizio i "Martedì in onore di S. Agata". S. Messa alle ore 17.00.

CALENDARIO PARROCCHIALE

Maggio

Martedi 26 · S. Filippo Neri ; S. Lamberto di Vence

7.a di Pasqua.

At 20,17-27; Sal 67; Gv 17,1-11a.

Regni della terra, cantate a Dio.

VI Martedi in onore di S. Agata
S. Messa ore 18,30.


Mercoledi 27 · S. Agostino di Canterbury ; S. Restituto; S. Eutropio

7.a di Pasqua.

At 20,28-38; Sal 67; Gv 17,11b-19.

Regni della terra, cantate a Dio.


Giovedi 28 · S. Germano; S. Ubaldesca

7.a di Pasqua.

At 22,30; 23,6-11; Sal 15; Gv 17,20-26.

Proteggimi, o Dio: in te mi rifugio.

S. Messa ore 18,30.


Venerdi 29 · S. Paolo VI ; S. Orsola (Giulia) Ledochowska

7.a di Pasqua.

At 25,13-21; Sal 102; Gv 21,15-19.

Il Signore ha posto il suo trono nei cieli.

S. Messa ore 18,30.


Sabato 30 · S. Giovanna d'Arco; S. Ferdinando III; S. Giuseppe Marello

7.a di Pasqua.

At 28,16-20.30-31; Sal 10; Gv 21,20-25.

Gli uomini retti, Signore, contempleranno il tuo volto.


Domenica 31 · PENTECOSTE, Visitazione B.V. Maria

At 2,1-11; Sal 103; 1Cor 12,3b-7.12-13; Gv 20,19-23.

Manda il tuo Spirito, Signore, a rinnovare la terra.

S. Messa ore 18,30.

-- Finisce il Tempo Pasquale --


Giugno

Lunedi 1


LITURGIA

S. RITA DA CASCIA

La Santa delle cose impossibili
21-05-20


Santa Rita da Cascia
, una delle figure più invocate e venerate dai praticanti cattolici, nacque da Antonio Lotti ed Amata Ferri, due “pacieri di Cristo” (antenati dei moderni “mediatori civili” e/o ”conciliatori”, ndr) impegnati con le lotte tra guelfi e ghibellini, nel 1381 a Roccaporena, frazione di Cascia (PG). Le venne dato il nome di Margherita, ma ben presto tutti la chiamarono Rita.

Il primo miracolo le viene attribuito a soli 5 giorni dalla sua nascita, il miracolo delle Api Bianche: i genitori, impegnati nella mietitura, lasciarono Rita in una culla sotto ad un albero. Le si avvicinano 5 api [leggi tutto]


leggi tutte..

Notizie da chiesacattolica.it


mail Contatta la Parrocchia
parrocchia@santagataali.it

IL VESCOVO RASPANTI SARA’ AD ALI’ IL 6 APRILE PER IMPARTIRE LA BENEDIZIONE PAPALE IN OCCASIONE DELL’ANNO GIUBILARE APPENA APERTO

L’Amministratore Apostolico della Diocesi di Messina celebrerà il Pontificale nel cinquecentesco Duomo dedicato a S. Agata. Cliccando sulla foto sarà possibile rivedere l'apertura della Porta Santa.
13-02-16

Il Vescovo Antonino Raspanti, Amministratore Apostolico dell’Arcidiocesi di Messina, sarà ad Alì il prossimo 6 aprile per celebrare in mezzo alla nostra comunità l’Eucaristia, in occasione dell’Anno Giubilare già avviato lo scorso 12 febbraio.

I tempi stretti, dal ricevimento del Decreto e precedenti impegni non hanno permesso la presenza di Mons. Raspanti nel giorno dell’apertura della porta e l’inizio ufficiale dell’Anno Santo. Il Prelato, infatti, si ritrova, da alcuni mesi, ad amministrare la nostra Diocesi, pur essendo titolare della Diocesi di Acireale, per cui, i suoi numerosi impegni, non gli consentono di essere presente nelle varie parrocchie di Messina e Provincia, ma solo ad alcune particolari celebrazioni nella Basilica Cattedrale. Considerata, però, l’eccezionalità dell’evento, non poteva mancare ad Alì, dove, su incarico della Penitenzieria Apostolica di Roma, dovrà impartire ai fedeli la Benedizione di Papa Francesco.

Così, infatti, traducendo dal latino, si legge:

La Penitenzieria Apostolica in forza della facoltà a lei concesse dal nostro Sommo Pontefice Francesco benevolmente concede a Sua Ecc. Antonino Raspanti Amministratore Apostolico dell’Arcidiocesi di Messina, Lipari, S. Lucia e dell’Archimandritato del Santissimo Salvatore, che nel quattrocento cinquantesimo anniversario da quando in Alì fu fondata la Chiesa Madre sotto il titolo di S. Agata Vergine e Martire, nel giorno da scegliere per comodità dei fedeli, dopo aver offerto il Divino Sacrificio, nella stessa Chiesa Parrocchiale Collegiata, impartisca a tutti i fedeli che veramente pentiti e spinti dalla carità sono presenti al Sacro Rito, la Benedizione papale con annessa Indulgenza plenaria da lucrarsi alle consuete condizioni (confessione sacramentale, comunione eucaristica e preghiera secondo le intenzioni del Sommo Pontefice)”.

Lo stesso documento estende anche la possibilità di beneficiare della Benedizione Papale per l’indulgenza papale, a quanti sono impossibilitati a recarsi in chiesa per la solenne celebrazione, infatti:

I fedeli che per un motivo ragionevole non possono essere fisicamente presenti al Sacro Rito ma che devotamente ricevono la Benedizione papale attraverso i mezzi moderni televisivi o radiofonici, possono lucrare l’Indulgenza plenaria a norma del Diritto, nonostante contrarie disposizioni”.

L’appuntamento, pertanto, è per mercoledi 6 aprile, alle ore 18,00, per il Pontificale presieduto dal Vescovo Raspanti e la Benedizione Papale per l’ottenimento dell’Indulgenza Plenaria.


R.R.

(Nella foto: Padre Vincenzo apre la Porta Santa)




twitter logo

"Lo Spirito Santo ci trasforma in Chiesa-grembo di misericordia, cioè in una “madre dal cuore aperto” per tutti."

Tweetato il 26 Maggio da Papa Francesco


s.agata logo
candela

Antonia
per
i propri defunti
22-10-15

candela

Antonio
per
In onore di S. Agata
10-03-15

candela

Agata
per
i propri cari
26-01-15

candela

Maria
per
in onore di S.Agata
16-01-15

candela

Paolo
per
Nonna Sara
28-12-14


fai una donazione e
Accendi una candela


Tutte le Opere Parrocchiali vivono della Generosità delle Vostre Offerte
Versamento su C/C Postale 10633980
intestato a:
Parrocchia S. Agata - ALI'



Tutte le richieste di sottoscrizione/cancellazione richiedono una conferma via mail.