Benvenuti!

CALENDARIO PARROCCHIALE

Giugno

Venerdi 22 · S. Paolino da Nola; Ss. Giovanni F. e Tommaso M.

Il Signore ha scelto Sion, l'ha voluta per sua residenza.

2Re 11,1-4.9-18.20; Sal 131; Mt 6,19-23.


Sabato 23 · S. Giuseppe Cafasso; S. Lanfranco

La bonta' del Signore durera' in eterno.

2Cr 24,17-25; Sal 88; Mt 6,24-34.


Domenica 24 · NATIVITA' DI SAN GIOVANNI BATTISTA

Io ti rendo grazie: hai fatto di me una meraviglia stupenda.

Is 49,1-6; Sal 138; At 13,22-26; Lc 1,57-66.80.

S. Messa ore 19,00.


Lunedi 25


Martedi 26


Mercoledi 27


Giovedi 28


LITURGIA

IL "SANTO DEL PANE"

La tradizione di benedire il pane in onore di S. Antonio e di distribuirlo in cambio di offerte a sostegno delle opere caritative affonda la propria origine nel miracolo della risurrezione, per intercessione del Santo di Tommasino.
13-06-18

Riproponiamo il racconto del miracolo della risurrezione del piccolo Tommasino come riportato da P. Vergilio Gamboso, ofm conv nel suo volume Libro dei miracoli di Sant’Antonio di Padova.               

Un bimbo di venti mesi, di nome Tomasino, i cui genitori avevano l’abitazione vicino alla chiesa del beato Antonio, in Padova, fu lasciato incautamente da sua madre accanto a un recipiente pieno d’acqua. Allorché quella donna fece ritorno a casa, vedendo emergere i piedi del bambino da quel mastello, vi si precipitò, e vide che la testa del figlio stava all’ingiù, nel fondo del recipiente, mentre i piedi si levavano sopra. Urlando trasse fuori il piccino, ormai rigido e [leggi tutto]


leggi tutte..

Notizie da chiesacattolica.it


mail Contatta la Parrocchia
parrocchia@santagataali.it

ALI’ CELEBRA UN FIGLIO ILLUSTRE DI QUESTA TERRA: PADRE SERAFINO SENIOR

Il 20 febbraio ricorre il 295° anniversario della morte del Servo di Dio, avvenuta nel 1721 ed i cui resti dal 2005 sono custoditi in Chiesa Madre.
20-02-16

Domenica 21 febbraio, durante la Messa, sarà ricordato il Cappuccino aliese Padre Serafino, nella ricorrenza del 295° anniversario della sua morte. Padre Serafino (senior), infatti, morì in odore di santità nel convento di Alì a settantasette anni, alle ore 22 circa del 20 febbraio 1721.

Quel giorno, un velo di tristezza scese su tutta la Sicilia Orientale, dove il Sacerdote aveva operato instancabilmente. La notizia della sua morte si diffuse con estrema velocità e tanta gente accorse ad Alì anche dai paesi vicini, per partecipare ai funerali, ma anche per ricevere, in qualche modo, una reliquia da portare a casa. Ormai quel corpo era considerato “Sacro”. Padre Serafino era molto conosciuto per il suo apostolato, per la sua dottrina e per la sua santità di vita, testimoniata da numerosi prodigi e miracoli a lui attribuiti. Anche dopo la morte sono numerose le grazie ottenute per sua intercessione.

L’interesse verso questo “Santo” aliese acquista vigore nel 2005 a seguito del ritrovamento dei resti mortali, nel vecchio Convento di Alì, avvenuto grazie alle precise indicazioni fornite da alcuni scritti che descrivono la sepoltura del corpo. L’apparire di quegli scheletri (zio e nipote), dalla nuda terra, scosse i presenti, tra cui Padre Vincenzo, che aveva chiesto i permessi sanitari per la riesumazione e che volle trasferire quei resti in Parrocchia, dove vennero custoditi in attesa di trovare un’allocazione più dignitosa. Dal 2011 entrambi furono tumulati in Chiesa Madre, nella navata di sinistra, sotto la statua di S. Sebastiano. Da quel momento davanti alla loro tomba arde un lampada e i fedeli hanno la possibilità di accostarsi per una preghiera e per presentare le proprie richieste d’intercessione.

La Parrocchia di Alì e i Padri Cappuccini di Messina hanno intenzione di tenere viva la fama di santità che ha avvolto la figura di Padre Serafino senior, divulgando le notizie pervenute fino a noi e pregando per la glorificazione del servo di Dio. A tale scopo sarà presto pubblicato un fascicoletto che ci farà conoscere meglio questo illustre figlio della terra di Alì.

R.R.

(Nella foto le operazioni di recupero dei resti di Padre Serafino junior e dello zio, Padre Serafino senior, avvenute l’11 marzo 2005, durante le operazioni di "ristrutturazione" dell'antico Convento).




twitter logo

"Camminare insieme, pregare insieme, lavorare insieme: ecco la nostra strada maestra verso l’unità dei cristiani. #WCC70"

Tweetato il 21 Giugno da Papa Francesco


s.agata logo
candela

Antonia
per
i propri defunti
22-10-15

candela

Antonio
per
In onore di S. Agata
10-03-15

candela

Agata
per
i propri cari
26-01-15

candela

Maria
per
in onore di S.Agata
16-01-15

candela

Paolo
per
Nonna Sara
28-12-14


fai una donazione e
Accendi una candela


Tutte le Opere Parrocchiali vivono della Generosità delle Vostre Offerte
Versamento su C/C Postale 10633980
intestato a:
Parrocchia S. Agata - ALI'



Tutte le richieste di sottoscrizione/cancellazione richiedono una conferma via mail.