Auguri di Buon Anno!

CALENDARIO PARROCCHIALE

Gennaio

Domenica 20 · S. Fabiano ; S. Sebastiano; S. Eustochia

Annunciate a tutti i popoli le meraviglie del Signore.

Is 62,1-5; Sal 95; 1Cor 12,4-11; Gv 2,1-11.

Oratorio ore 16,00

S. Messa ore 17,30

Deposizione sulla vara dell'immagine di S. Agata

Riunione Deputazione


Lunedi 21 · S. Agnese; S. Epifanio

Tu sei sacerdote per sempre, Cristo Signore.

Eb 5,1-10; Sal 109; Mc 2,18-22.

Ore 17,00 S. Messa
Ore 17,30 Catechesi


Martedi 22


Mercoledi 23


Giovedi 24


Venerdi 25


Sabato 26


LITURGIA

IL BATTESIMO DI GESU'

11-01-19

Sulle rive del Giordano, Giovanni Battista predica la conversione dai peccati per accogliere il regno di Dio che è vicino. Gesù scende con la folla nell’acqua per farsi battezzare. Il battesimo per i Giudei era un rito penitenziale, perciò vi si accostavano riconoscendo i propri peccati. Ma il battesimo che Gesù riceve non è solo un battesimo di penitenza: la manifestazione del Padre e la discesa dello Spirito Santo gli danno un significato preciso. Gesù è proclamato «figlio diletto» e su di lui si posa lo Spirito che lo investe della missione di profeta (annuncio del messaggio della salvezza), sacerdote (l’unico sacrificio accetto al Padre), re (messia atteso come [leggi tutto]


leggi tutte..

Notizie da chiesacattolica.it


mail Contatta la Parrocchia
parrocchia@santagataali.it

TRIDUO PASQUALE, MOMENTO FORTE DELLA CHIESA

La Messa della Veglia Pasquale sarà celebrata alle ore 22,30.
26-03-16

Il Triduo Pasquale costituisce il periodo più forte per la Chiesa. Attraverso le celebrazioni è scandita la memoria storica della Passione, Morte e Risurrezione del Signore Gesù.

Il Giovedi Santo, in particolare, si ricorda l’istituzione del Sacramento dell’Eucaristia. Come da tradizione, in questo giorno, anche nella nostra parrocchia, è stato allestito il Sepolcro, dove, al termine della Messa in coena Domini, si è svolta la Veglia. Con questa azione liturgica si dà inizio al Triduo Pasquale.

L’Altare della “Reposizione” viene preparato già il giorno prima, quanto i fedeli portano fiori e piante per addobbare l’antica cappella del SS. Sacramento. Ma la caratteristica che rende particolarmente suggestivo il Sepolcro così allestito è costituita dai “piatti” con i germogli, preparati alcune settimane prima, con i quali si vuole simboleggiare la rinascita: “Il seme lasciato a macerare al buio da cui rinasce la vita è Gesù che, dopo il suo lungo calvario, entrato e uscito che fu dalle tenebre della morte, ritorna dopo la sua Resurrezione a vivere e a ridar vita e conforto al mondo intero”.

In questo giorno è consuetudine visitare i Sepolcri realizzati nelle varie chiese.

Nella Parrocchia di Alì, anche quest’anno, sono stati tanti i “piatti” ed i fiori portati dai fedeli, che hanno consentito la realizzazione di una bella composizione, con particolare cura estetica e significato liturgico.

Il Venerdì Santo, invece, si è svolta la Via Crucis per le vie del paese con le Barette, per rivivere la Passione di Nostro Signore. In vari punti del paese sono stati allestiti gli altari con i quadri delle 14 stazioni.

Stasera la celebrazione della Pasqua avrà inizio alle ore 22,30 e domani, con il cambio dell’orario, la Messa sarà alle ore 19,00.

Anche ad Alì Terme, venerdi pomeriggio si è svolta la processione delle Barette. Dopo la liturgia della parola, presieduta da P. Tomasz, la rievocazione della passione di Gesù Cristo e l’adorazione della croce svoltasi nella parrocchia S. Rocco, intorno alle 18,30 ha preso il via, dalla piazza antistante la chiesa parrocchiale, il corteo con le barette dell’Addolorata e del Cristo morto, che si è snodato lungo la via Francesco Crispi dove è stato ripercorso il pio esercizio della Via Crucis. Come ogni anno, un buon numero di fedeli ha partecipato a questa semplice ma emozionante funzione. Durante il percorso tra una stazione e l’altra sono stati eseguiti canti e preghiere guidati dal diacono Pippo Giannetto. Al rientro in chiesa, la benedizione finale ha sciolto l’assemblea.


BUONA PASQUA A TUTTI!




twitter logo

"Ciò che resta davanti alla soglia dell’eternità non è quanto abbiamo guadagnato, ma quanto abbiamo donato."

Tweetato il 20 Gennaio da Papa Francesco


s.agata logo
candela

Antonia
per
i propri defunti
22-10-15

candela

Antonio
per
In onore di S. Agata
10-03-15

candela

Agata
per
i propri cari
26-01-15

candela

Maria
per
in onore di S.Agata
16-01-15

candela

Paolo
per
Nonna Sara
28-12-14


fai una donazione e
Accendi una candela


Tutte le Opere Parrocchiali vivono della Generosità delle Vostre Offerte
Versamento su C/C Postale 10633980
intestato a:
Parrocchia S. Agata - ALI'



Tutte le richieste di sottoscrizione/cancellazione richiedono una conferma via mail.