Benvenuti!

CALENDARIO PARROCCHIALE

Ottobre

Mercoledi 17 · S. Ignazio di Antiochia ; B. Contardo Ferrini

Chi ti segue, Signore, avra' la luce della vita.

Gal 5,18-25; Sal 1; Lc 11,42-46.


Giovedi 18 · S. Luca ev.; S. Pietro d’Alcantara

I tuoi santi, Signore, dicano la gloria del tuo regno.

2Tm 4,10-17b; Sal 144; Lc 10,1-9.


Venerdi 19 · Ss. Giovanni de B. e Isacco J. e c. S. Paolo d. Croce

Beato il popolo scelto dal Signore.

Ef 1,11-14; Sal 32; Lc 12,1-7.


Sabato 20 · S. Cornelio; S. Adelina; S. Maria Bertilla Boscardin

Hai posto il tuo Figlio sopra ogni cosa.

Ef 1,15-23; Sal 8; Lc 12,8-12.


Domenica 21 · Ss. Orsola e c.; S. Malco I sett.

Donaci, Signore, il mo amore: in te speriamo.

Is 53,1O-1;: Sal 32; Eb 4,14-16; Mc 10,35-45.

S. Messa ore 18,30
Apertura anno Pastorale.


Lunedi 22 · S. Giovanni Paolo II

Il Signore ci ha fatti e noi siamo suoi.

Ef 2,1-10; Sal 99; Lc 12,13-21.


Martedi 23


LITURGIA

S. TERESA DI LISIEUX: Non è mai andata in “missione”, ma è la Patrona delle Missioni.

La Santa del mese di ottobre
11-10-18

Teresa Martin nasce ad Alençon in Francia il 2 gennaio 1873, ultima di nove figli, di cui 5 religiose e gli altri 4 deceduti in tenerissima età. È battezzata due giorni più tardi nella Chiesa di Notre-Dame, ricevendo i nomi di Maria Francesca Teresa. I suoi genitori sono Louis Martin e Zélie Guérin. Dopo la morte della madre, avvenuta il 28 agosto 1877, Teresa si trasferisce con tutta la famiglia nella città di Lisieux.
Verso la fine del 1879 si accosta per la prima volta al sacramento della penitenza. Nel giorno di Pentecoste del 1883 ha la singolare grazia della guarigione da una grave malattia, per l'intercessione di nostra Signora delle Vittorie. Educata dalle Benedettine di Lisieux, riceve la prima comunione l'8 [leggi tutto]


leggi tutte..

Notizie da chiesacattolica.it


mail Contatta la Parrocchia
parrocchia@santagataali.it

TRIDUO PASQUALE, MOMENTO FORTE DELLA CHIESA

La Messa della Veglia Pasquale sarà celebrata alle ore 22,30.
26-03-16

Il Triduo Pasquale costituisce il periodo più forte per la Chiesa. Attraverso le celebrazioni è scandita la memoria storica della Passione, Morte e Risurrezione del Signore Gesù.

Il Giovedi Santo, in particolare, si ricorda l’istituzione del Sacramento dell’Eucaristia. Come da tradizione, in questo giorno, anche nella nostra parrocchia, è stato allestito il Sepolcro, dove, al termine della Messa in coena Domini, si è svolta la Veglia. Con questa azione liturgica si dà inizio al Triduo Pasquale.

L’Altare della “Reposizione” viene preparato già il giorno prima, quanto i fedeli portano fiori e piante per addobbare l’antica cappella del SS. Sacramento. Ma la caratteristica che rende particolarmente suggestivo il Sepolcro così allestito è costituita dai “piatti” con i germogli, preparati alcune settimane prima, con i quali si vuole simboleggiare la rinascita: “Il seme lasciato a macerare al buio da cui rinasce la vita è Gesù che, dopo il suo lungo calvario, entrato e uscito che fu dalle tenebre della morte, ritorna dopo la sua Resurrezione a vivere e a ridar vita e conforto al mondo intero”.

In questo giorno è consuetudine visitare i Sepolcri realizzati nelle varie chiese.

Nella Parrocchia di Alì, anche quest’anno, sono stati tanti i “piatti” ed i fiori portati dai fedeli, che hanno consentito la realizzazione di una bella composizione, con particolare cura estetica e significato liturgico.

Il Venerdì Santo, invece, si è svolta la Via Crucis per le vie del paese con le Barette, per rivivere la Passione di Nostro Signore. In vari punti del paese sono stati allestiti gli altari con i quadri delle 14 stazioni.

Stasera la celebrazione della Pasqua avrà inizio alle ore 22,30 e domani, con il cambio dell’orario, la Messa sarà alle ore 19,00.

Anche ad Alì Terme, venerdi pomeriggio si è svolta la processione delle Barette. Dopo la liturgia della parola, presieduta da P. Tomasz, la rievocazione della passione di Gesù Cristo e l’adorazione della croce svoltasi nella parrocchia S. Rocco, intorno alle 18,30 ha preso il via, dalla piazza antistante la chiesa parrocchiale, il corteo con le barette dell’Addolorata e del Cristo morto, che si è snodato lungo la via Francesco Crispi dove è stato ripercorso il pio esercizio della Via Crucis. Come ogni anno, un buon numero di fedeli ha partecipato a questa semplice ma emozionante funzione. Durante il percorso tra una stazione e l’altra sono stati eseguiti canti e preghiere guidati dal diacono Pippo Giannetto. Al rientro in chiesa, la benedizione finale ha sciolto l’assemblea.


BUONA PASQUA A TUTTI!




twitter logo

"Nell’ascolto della Parola di Dio attingiamo il coraggio e la perseveranza per offrire il meglio di noi stessi agli altri."

Tweetato il 17 Ottobre da Papa Francesco


s.agata logo
candela

Antonia
per
i propri defunti
22-10-15

candela

Antonio
per
In onore di S. Agata
10-03-15

candela

Agata
per
i propri cari
26-01-15

candela

Maria
per
in onore di S.Agata
16-01-15

candela

Paolo
per
Nonna Sara
28-12-14


fai una donazione e
Accendi una candela


Tutte le Opere Parrocchiali vivono della Generosità delle Vostre Offerte
Versamento su C/C Postale 10633980
intestato a:
Parrocchia S. Agata - ALI'



Tutte le richieste di sottoscrizione/cancellazione richiedono una conferma via mail.