Benvenuti!

CALENDARIO PARROCCHIALE

Giugno

Mercoledi 20 · S. Gobano; S. Giovanni da Matera

Rendete saldo il vostro cuore, voi tutti che Sperate nel Signore.

2Re 2,1.6-14; Sal 30; Mt 6,1-6.16-18.


Giovedi 21 · S. Luigi Gonzaga; S. Rodolfo

Gioite, giusti, nel Signore.

Sir 48,1-14; Sal 96; Mt 6,7-15.

Ore 18,00 Adorazione Eucaristica, segue la S. Messa.


Venerdi 22 · S. Paolino da Nola; Ss. Giovanni F. e Tommaso M.

Il Signore ha scelto Sion, l'ha voluta per sua residenza.

2Re 11,1-4.9-18.20; Sal 131; Mt 6,19-23.


Sabato 23 · S. Giuseppe Cafasso; S. Lanfranco

La bonta' del Signore durera' in eterno.

2Cr 24,17-25; Sal 88; Mt 6,24-34.


Domenica 24 · NATIVITA' DI SAN GIOVANNI BATTISTA

Io ti rendo grazie: hai fatto di me una meraviglia stupenda.

Is 49,1-6; Sal 138; At 13,22-26; Lc 1,57-66.80.

S. Messa ore 19,00.


Lunedi 25


Martedi 26


LITURGIA

IL "SANTO DEL PANE"

La tradizione di benedire il pane in onore di S. Antonio e di distribuirlo in cambio di offerte a sostegno delle opere caritative affonda la propria origine nel miracolo della risurrezione, per intercessione del Santo di Tommasino.
13-06-18

Riproponiamo il racconto del miracolo della risurrezione del piccolo Tommasino come riportato da P. Vergilio Gamboso, ofm conv nel suo volume Libro dei miracoli di Sant’Antonio di Padova.               

Un bimbo di venti mesi, di nome Tomasino, i cui genitori avevano l’abitazione vicino alla chiesa del beato Antonio, in Padova, fu lasciato incautamente da sua madre accanto a un recipiente pieno d’acqua. Allorché quella donna fece ritorno a casa, vedendo emergere i piedi del bambino da quel mastello, vi si precipitò, e vide che la testa del figlio stava all’ingiù, nel fondo del recipiente, mentre i piedi si levavano sopra. Urlando trasse fuori il piccino, ormai rigido e [leggi tutto]


leggi tutte..

Notizie da chiesacattolica.it


mail Contatta la Parrocchia
parrocchia@santagataali.it

MONS. PAPA NUOVO AMMINISTRATORE APOSTOLICO DELL’ARCIDIOCESI DI MESSINA

Sostituisce Mons. Raspanti, Vescovo di Acireale, che ha retto la Diocesi per sei mesi.
04-04-16

Si aspettava da un momento all’altro l’arrivo del nuovo Arcivescovo di Messina, considerato il fatto che l’attuale “reggente”, Mons. Antonino Raspanti, guidando la Diocesi di Acireale, non poteva ancora a lungo mantenere questo doppio incarico. Invece, a quanto pare, i tempi non sono stati ancora maturi per dare alla città dello stretto un Pastore stabile che possa programmare con serenità la sua attività pastorale.  

Stamane sul sito vaticano sono apparse due sole righe: “Il Papa ha nominato nuovo Amministratore Apostolico sede vacante dell’arcidiocesi metropolitana di Messina-Lipari-Santa Lucia del Mela (Italia) S.E. Mons. Luigi Benigno Papa, O.F.M. Cap., Arcivescovo metropolita emerito di Taranto”.

Un nuovo Amministratore, dunque, che sostituisce il Vescovo di Acireale. Gli stessi addetti ai lavori non capiscono i meccanismi che stanno determinando questi “colpi di scena”. Messina ancora non ha il suo Arcivescovo, ma un incaricato ad amministrare la diocesi nel periodo vacante. Intendiamoci, entrambi di indubbia capacità pastorale e qualità spirituale. Mons. Papa, inoltre, gode di un’esperienza consolidata al servizio della Chiesa.  

Mons. Luigi Benigno Papa, nato nella provincia di Lecce, ha 81 anni ed appartiene all’Ordine dei Frati Minori Cappuccini. Dopo essere stato ordinato sacerdote, nel 1961, ha proseguito gli studi a Roma, conseguendo prima la Licenza in Teologia Dogmatica e poi quella in Esegesi biblica. In seguito, ha conseguito la Laurea in Teologia biblica presso lo Studio francescano di Gerusalemme.

Nel 1981 è stato nominato vescovo di Oppido Mamertina-Palmi e nel 1990 Arcivescovo di Taranto. Nel 2002 è stato anche nominato vice presidente della Conferenza episcopale italiana. Dal 5 gennaio 2012 è in pensione.

A Messina, la notizia è stata data, durante un conferenza stampa, dall’ex Amministratore Apostolico Mons. Antonino Raspanti, quando tutti i giornalisti convocati si aspettavano il nome del nuovo Vescovo titolare. Lo stesso Raspanti ha spiegato i motivi che hanno portato alla “staffetta” tra i due, con questa “mossa”, che sembra avere spiazzato tutti.

Secondo Mons. Raspanti, Messina ha la necessità di avere una guida per la Chiesa che sia presente tutti i giorni e lui non avrebbe potuto garantire la giusta attenzione che la città merita. Sulla mancata nomina di un Vescovo, così come tutti ormai si aspettavano, invece, ha detto che il Santo Padre sta effettuando degli aggiustamenti sulle procedure di nomina degli stessi. Da qui il ritardo lamentato.

Auguri a Mons. Papa, la comunità messinese lo aspetta con filiale affetto.

Roberto Roma




twitter logo

"La scelta di seguire Cristo favorisce l’edificazione di una società più giusta, più fraterna, più umana secondo il cuore di Dio."

Tweetato il 19 Giugno da Papa Francesco


s.agata logo
candela

Antonia
per
i propri defunti
22-10-15

candela

Antonio
per
In onore di S. Agata
10-03-15

candela

Agata
per
i propri cari
26-01-15

candela

Maria
per
in onore di S.Agata
16-01-15

candela

Paolo
per
Nonna Sara
28-12-14


fai una donazione e
Accendi una candela


Tutte le Opere Parrocchiali vivono della Generosità delle Vostre Offerte
Versamento su C/C Postale 10633980
intestato a:
Parrocchia S. Agata - ALI'



Tutte le richieste di sottoscrizione/cancellazione richiedono una conferma via mail.