Benvenuti!

CALENDARIO PARROCCHIALE

Ottobre

Mercoledi 17 · S. Ignazio di Antiochia ; B. Contardo Ferrini

Chi ti segue, Signore, avra' la luce della vita.

Gal 5,18-25; Sal 1; Lc 11,42-46.


Giovedi 18 · S. Luca ev.; S. Pietro d’Alcantara

I tuoi santi, Signore, dicano la gloria del tuo regno.

2Tm 4,10-17b; Sal 144; Lc 10,1-9.


Venerdi 19 · Ss. Giovanni de B. e Isacco J. e c. S. Paolo d. Croce

Beato il popolo scelto dal Signore.

Ef 1,11-14; Sal 32; Lc 12,1-7.


Sabato 20 · S. Cornelio; S. Adelina; S. Maria Bertilla Boscardin

Hai posto il tuo Figlio sopra ogni cosa.

Ef 1,15-23; Sal 8; Lc 12,8-12.


Domenica 21 · Ss. Orsola e c.; S. Malco I sett.

Donaci, Signore, il mo amore: in te speriamo.

Is 53,1O-1;: Sal 32; Eb 4,14-16; Mc 10,35-45.

S. Messa ore 18,30
Apertura anno Pastorale.


Lunedi 22 · S. Giovanni Paolo II

Il Signore ci ha fatti e noi siamo suoi.

Ef 2,1-10; Sal 99; Lc 12,13-21.


Martedi 23


LITURGIA

S. TERESA DI LISIEUX: Non è mai andata in “missione”, ma è la Patrona delle Missioni.

La Santa del mese di ottobre
11-10-18

Teresa Martin nasce ad Alençon in Francia il 2 gennaio 1873, ultima di nove figli, di cui 5 religiose e gli altri 4 deceduti in tenerissima età. È battezzata due giorni più tardi nella Chiesa di Notre-Dame, ricevendo i nomi di Maria Francesca Teresa. I suoi genitori sono Louis Martin e Zélie Guérin. Dopo la morte della madre, avvenuta il 28 agosto 1877, Teresa si trasferisce con tutta la famiglia nella città di Lisieux.
Verso la fine del 1879 si accosta per la prima volta al sacramento della penitenza. Nel giorno di Pentecoste del 1883 ha la singolare grazia della guarigione da una grave malattia, per l'intercessione di nostra Signora delle Vittorie. Educata dalle Benedettine di Lisieux, riceve la prima comunione l'8 [leggi tutto]


leggi tutte..

Notizie da chiesacattolica.it


mail Contatta la Parrocchia
parrocchia@santagataali.it

GLI ALUNNI DI ALI’, A “SCUOLA” DI TRADIZIONI POPOLARI, PREPARANO IL PANE AZZIMO COME SI FA PER LA FESTA GRANDE

La scuola aliese si è trasformata in un laboratorio per la preparazione del pane azzimo allo scopo di conservare le tradizioni della Festa Grande. All’iniziativa hanno preso parte anche le giovani che parteciperanno al sorteggio per la rappresentazione di S. Agata e S. Caterina.
13-04-16

 “Laboratorio per la trasmissione e la conservazione delle tradizioni popolari”: così è stata intitolata l’attività svoltasi martedi scorso, presso la scuola di Alì. Presenti tutti i bambini e ragazzi delle classi materne, elementari e medie, che si sono prodigati nella realizzazione delle tradizionali forme di pane azzimo, simili a quelle che nei prossimi mesi verranno elaborate per l’addobbo del cilio del pane. Ad aiutarli un gruppo di mamme facenti parte del gruppo dei ciliari del pane, i cui figli frequentano lo stabile aliese. Entusiasti di questa iniziativa, tutti hanno messo le “mani in pasta”, genitori, bambini e insegnanti, impegnandosi a realizzare diverse formelle di pane: tenaglie, palme, ciambelle, fiori e foglie, il tutto poi ricoperto con albume d’uovo, per dare la classica colorazione dorata. Possiamo dire, grazie a questa iniziativa delle insegnanti della nostra scuola di Alì, che i ciliari del pane quest'anno avranno dei giovanissimi aiutanti che daranno il loro contributo, ovviamente assieme a tutta la cittadinanza.

L’iniziativa è stata molto apprezzata perché rivolta a quella parte della popolazione che, data l’età, non ha vissuto le precedenti edizioni e,
dunque, sconosce tutte le operazioni e le fasi che scandiscono le giornate dei preparativi e, poi, quelle della festa. Con questa attività, unitamente ad altre che il corpo insegnati ha voluto fortemente, si è inteso rafforzare il legame delle nuove generazioni alle tradizioni popolari che, altrimenti, rischierebbero di andare perdute. Nelle scorse settimane sono state proiettate anche alcune foto della festa ed è stato spiegato loro il funzionamento ed il significato degli elementi su cui ruota tutta la manifestazione: i cilii. Stessa cosa sarà ripetuta nelle scuole del circondario, soprattutto in quei paesi dove i Ciliari delle ragazze si recheranno per raccogliere offerte e monili d’oro, utili per l’addobbo della propria macchinetta.

Tornando al laboratorio svolto nella scuola di Alì, un particolare non di poco conto è che tra i giovani che vi hanno preso parte ci sono anche le fanciulle che parteciperanno al sorteggio per la scelta delle protagoniste del cilio delle Ragazze e della festa tutta: due di loro impareranno l’arte della tessitura e, nei giorni della festa, rappresenteranno S. Agata e S. Caterina. Il sorteggio sarà effettuato nelle prossime settimane, probabilmente già domenica 24 aprile.

Giovanni Fiumara
Roberto Roma




twitter logo

"Nell’ascolto della Parola di Dio attingiamo il coraggio e la perseveranza per offrire il meglio di noi stessi agli altri."

Tweetato il 17 Ottobre da Papa Francesco


s.agata logo
candela

Antonia
per
i propri defunti
22-10-15

candela

Antonio
per
In onore di S. Agata
10-03-15

candela

Agata
per
i propri cari
26-01-15

candela

Maria
per
in onore di S.Agata
16-01-15

candela

Paolo
per
Nonna Sara
28-12-14


fai una donazione e
Accendi una candela


Tutte le Opere Parrocchiali vivono della Generosità delle Vostre Offerte
Versamento su C/C Postale 10633980
intestato a:
Parrocchia S. Agata - ALI'



Tutte le richieste di sottoscrizione/cancellazione richiedono una conferma via mail.