Benvenuti!

CALENDARIO PARROCCHIALE

Febbraio

Giovedi 21 · S. Pier Damiani; B. Maria Enrica Dominici; B. Natale pinot

Il Signore dal cielo ha guardato la terra.

Gen 9,1-13; Sal 101; Mc 8,27-33.

Ore 17,00 S. Messa.


Venerdi 22 · CATTEDRA DI SAN PIETRO - S. Pascasio; S. Margherita da Cortona

Il Signore e' il mio pastore: non manco di nulla.

1Pt 5,1-4; Sal 22; Mt 16,13-19.


Sabato 23 · S. Policarpo; B. Giuseppina Vannini; Beato Nicola Tabouillot

O Dio, voglio benedire il tuo nome in eterno.

Eb 11,1-7; Sal 144; Mc 9,2-13.


Domenica 24 · 7.a Tempo Ordinario - S. Modesto; B. Tommaso M. Fusco

Il Signore e' buono e grande nell’amore.

1Sam 26,2.7-9.12-13.22-23; Sal 102; 1Cor 15,45-49; Lc 6,27-38.

Ore 16,30 Oratorio
Ore 18,00 S. Messa
La statua di S. Agata viene riposta sul suo altare.


Lunedi 25


Martedi 26


Mercoledi 27


LITURGIA

SANT’AGATA… “IMMOBILE COLONNA”

La Patrona di Alì viene celebrata il 5 febbraio. Il 17 agosto di ogni anno viene ricordata la traslazione delle Reliquie da Costantinopoli a Catania, passando per la terra di Alì.
30-01-19

Sant’Agata il cui nome in greco Agathé, significava buona, fu martirizzata verso la metà del III secolo, alcuni reperti archeologici risalenti a pochi decenni dalla morte, avvenuta secondo la tradizione il 5 febbraio 251, attestano il suo antichissimo culto.
Nacque nei primi decenni del III secolo (235?) a Catania; la Sicilia, provincia romana, così come le altre parti del grande impero, era soggetta alle persecuzioni contro i cristiani. Persecuzioni che erano cominciate, sia pure occasionalmente, intorno al 40 d.C. con Nerone; nel II e III secolo, furono giustificate da una legge che vietava il culto cristiano.
Nel 249 l’imperatore Decio, visto il diffondersi  del cristianesimo, fu ancora più drastico: tutti i cristiani, per il solo fatto di essere tali, [leggi tutto]


leggi tutte..

Notizie da chiesacattolica.it


mail Contatta la Parrocchia
parrocchia@santagataali.it

DUOMO DI S. AGATA: INIZIATI I LAVORI DI RIFACIMENTO DELL’INTONACO

Anche Mons. Gaetano Tripodo, Vicario generale dell’Arcidiocesi, aveva notato quelle antiestetiche macchie sulle pareti.
23-04-16

Sono iniziati i lavori di ristrutturazione di alcuni tratti delle pareti interne della Chiesa Madre. Le infiltrazioni verificatesi nel tempo, infatti, hanno determinato la formazione di alcune macchie nere nell’intonaco e un intervento era ormai necessario.

Del resto, lo stesso Mons. Gaetano Tripodo durante la celebrazione giubilare del 6 aprile scorso aveva detto: “Questa è una splendida Chiesa, peccato che ci siano alcune macchie di umido”. E allora detto-fatto. Padre Vincenzo ha prontamente dato incarico affinché si provveda nel più breve tempo possibile alla rimozione dell’incrostatura. La Chiesa Madre, dunque, si rifà il look in vista della Festa Grande di agosto ed in occasione delle diverse celebrazioni giubilari dell’Anno Santo, che durerà fino al 12 febbraio 2017.

La presenza del Vicario Generale dell’Arcidiocesi di Messina, nella nostra parrocchia, da tempo è divenuta una gradita consuetudine, soprattutto per le celebrazioni patronali. Dopo tanti anni di costante partecipazione di Mons. Giuseppe Scarcella nella nostra comunità, prevalentemente nelle celebrazioni mattutine del giorno di S. Agata, ora tocca all’attuale Vicario, Mons. Gaetano Tripodo, attualmente nella veste di delegato ad Omnia, considerata la sede arcivescovile vacante e la presenza dell’Amministratore Apostolico. Con Mons. Scarcella, lo ricordiamo tutti, in ogni predica oltre alle virtù della vita terrena di Agata ed ai suoi meriti per la glorificazione in cielo, un passaggio fondamentale era dedicato alla descrizione del Duomo. “Questo magnifico tempio che i vostri padri hanno voluto costruire per onorare S. Agata…”, così iniziava il discorso per poi proseguire con la descrizione architettonica dello stesso. Era un devoto di S. Agata, ma anche un profondo estimatore della nostra chiesa. Quelle dette da Mons. Scarcella erano cose che un buon aliese doveva sapere, ma sentirne parlare con quell’ammirazione non poteva che fare piacere. Anche in questo sembra che la tradizione si sia rinnovata con l’attuale Vicario. Pure Mons. Tripodo, infatti, durante la Messa di mercoledi 6 aprile ha fatto cenno alla meravigliosa Chiesa Madre, per poi, però, farne subito notare la presenza di quelle macchie di umidità.

E così, la simpatica e cordiale affermazione fatta da Mons. Tripodo, non è passata inosservata, considerato che a distanza di pochi giorni Padre Vincenzo ha subito dato incarico per la pulizia delle pareti laterali della Chiesa.

Gli interventi di ripristino dell’intonaco per cancellare quelle macchie che imbruttiscono l’interno del Duomo, in realtà erano già previsti. Padre Vincenzo e la Deputazione di S. Agata avevano da tempo preventivato un intervento per la manutenzione straordinaria delle pareti interne, in considerazione del momento storico che la nostra comunità e la nostra chiesa, stanno vivendo in quest’anno di particolare grazia.




twitter logo

"Da domani vivremo alcune giornate di dialogo e comunione, di ascolto e discernimento. Possano essere un tempo di co… https://t.co/mLnhkrCM2C"

Tweetato il 20 Febbraio da Papa Francesco


s.agata logo
candela

Antonia
per
i propri defunti
22-10-15

candela

Antonio
per
In onore di S. Agata
10-03-15

candela

Agata
per
i propri cari
26-01-15

candela

Maria
per
in onore di S.Agata
16-01-15

candela

Paolo
per
Nonna Sara
28-12-14


fai una donazione e
Accendi una candela


Tutte le Opere Parrocchiali vivono della Generosità delle Vostre Offerte
Versamento su C/C Postale 10633980
intestato a:
Parrocchia S. Agata - ALI'



Tutte le richieste di sottoscrizione/cancellazione richiedono una conferma via mail.