Benvenuti!

CALENDARIO PARROCCHIALE

Agosto

Martedi 14 · S. Massimiliano M. Kolbe

Quanto sono dolci al mio palato le tue promesse, Signore.

Ez 2,8 - 3,4; Sal 118; Mt 18,1-5.10.12-14.

Ultimo martedi in onore di S. Agata.
S. Messa ore 19,00.


Mercoledi 15 · ASSUNZIONE B.V. MARIA

Risplende la Regina, Signore, alla tua destra.

Ap 11,19a; 12,1-6a.10ab; Sal 44; 1Cor 15,20-27a; Lc 1,39-56.

S. Messa ore 19,00.


Giovedi 16 · S. Rocco, patrono di Ali' Terme

Proclameremo le tue opere, Signore.

Ez 12,1-12; Sal 77; Mt 18,21 - 19,1.


Venerdi 17 · Anniversario Dedicazione Chiesa Madre e Festa del Patrocinio di S. Agata

Letture proprie.

S.S. Messe:
ore 11,00
ore 19,00, a seguire processione breve.


Sabato 18 · S. Elena

Crea in me, o Dio, un cuore puro.

E2 18,1-10.13b.30-32; Sal 50; Mt 19,13-15.


Domenica 19 · XX di Tempo Ordinario - S. Giovanni Eudes

Gustate e vedete com'e' buono il Signore.

Pr 9,1-6; Sal 33; Ef 5,15-20; Gv 6,51-58.

S. Messa ore 19,00.


Lunedi 20


LITURGIA

San Rocco, uno dei santi taumaturghi più popolari in Occidente.

Tutti lo invocavano tra il Medioevo e l’Ottocento in occasione del rinnovarsi delle epidemie di peste.
12-08-18



San Rocco è per questo anche uno dei santi occidentali più raffigurati.

Lo rappresentarono ogni genere di artisti: tanto quelli semplici dell’arte popolare, quanto alcuni tra i più gettonati come Tintoretto, Michelangelo, Ludovico Carracci, Guido Reni, Botticelli.

E tutti lo hanno dipinto o scolpito nello stesso modo, in un modo che serve a ricordare la sua storia, la storia di un pellegrino, con bastone, mantello, bisaccia, sandali, che va, nonostante una piaga sulla gamba, che cammina in compagnia di un cane, suo unico amico.

Rocco non era italiano, ma francese. Nacque a Montpellier in una famiglia agiata della grande borghesia mercantile tra il 1345 ed il 1350.

Secondo la tradizione, una volta [leggi tutto]


leggi tutte..

Notizie da chiesacattolica.it


mail Contatta la Parrocchia
parrocchia@santagataali.it

DUOMO DI S. AGATA: INIZIATI I LAVORI DI RIFACIMENTO DELL’INTONACO

Anche Mons. Gaetano Tripodo, Vicario generale dell’Arcidiocesi, aveva notato quelle antiestetiche macchie sulle pareti.
23-04-16

Sono iniziati i lavori di ristrutturazione di alcuni tratti delle pareti interne della Chiesa Madre. Le infiltrazioni verificatesi nel tempo, infatti, hanno determinato la formazione di alcune macchie nere nell’intonaco e un intervento era ormai necessario.

Del resto, lo stesso Mons. Gaetano Tripodo durante la celebrazione giubilare del 6 aprile scorso aveva detto: “Questa è una splendida Chiesa, peccato che ci siano alcune macchie di umido”. E allora detto-fatto. Padre Vincenzo ha prontamente dato incarico affinché si provveda nel più breve tempo possibile alla rimozione dell’incrostatura. La Chiesa Madre, dunque, si rifà il look in vista della Festa Grande di agosto ed in occasione delle diverse celebrazioni giubilari dell’Anno Santo, che durerà fino al 12 febbraio 2017.

La presenza del Vicario Generale dell’Arcidiocesi di Messina, nella nostra parrocchia, da tempo è divenuta una gradita consuetudine, soprattutto per le celebrazioni patronali. Dopo tanti anni di costante partecipazione di Mons. Giuseppe Scarcella nella nostra comunità, prevalentemente nelle celebrazioni mattutine del giorno di S. Agata, ora tocca all’attuale Vicario, Mons. Gaetano Tripodo, attualmente nella veste di delegato ad Omnia, considerata la sede arcivescovile vacante e la presenza dell’Amministratore Apostolico. Con Mons. Scarcella, lo ricordiamo tutti, in ogni predica oltre alle virtù della vita terrena di Agata ed ai suoi meriti per la glorificazione in cielo, un passaggio fondamentale era dedicato alla descrizione del Duomo. “Questo magnifico tempio che i vostri padri hanno voluto costruire per onorare S. Agata…”, così iniziava il discorso per poi proseguire con la descrizione architettonica dello stesso. Era un devoto di S. Agata, ma anche un profondo estimatore della nostra chiesa. Quelle dette da Mons. Scarcella erano cose che un buon aliese doveva sapere, ma sentirne parlare con quell’ammirazione non poteva che fare piacere. Anche in questo sembra che la tradizione si sia rinnovata con l’attuale Vicario. Pure Mons. Tripodo, infatti, durante la Messa di mercoledi 6 aprile ha fatto cenno alla meravigliosa Chiesa Madre, per poi, però, farne subito notare la presenza di quelle macchie di umidità.

E così, la simpatica e cordiale affermazione fatta da Mons. Tripodo, non è passata inosservata, considerato che a distanza di pochi giorni Padre Vincenzo ha subito dato incarico per la pulizia delle pareti laterali della Chiesa.

Gli interventi di ripristino dell’intonaco per cancellare quelle macchie che imbruttiscono l’interno del Duomo, in realtà erano già previsti. Padre Vincenzo e la Deputazione di S. Agata avevano da tempo preventivato un intervento per la manutenzione straordinaria delle pareti interne, in considerazione del momento storico che la nostra comunità e la nostra chiesa, stanno vivendo in quest’anno di particolare grazia.




twitter logo

"Anche oggi ci sono tanti martiri, tanti perseguitati per amore di Cristo: sono loro la vera forza della Chiesa!"

Tweetato il 14 Agosto da Papa Francesco


s.agata logo
candela

Antonia
per
i propri defunti
22-10-15

candela

Antonio
per
In onore di S. Agata
10-03-15

candela

Agata
per
i propri cari
26-01-15

candela

Maria
per
in onore di S.Agata
16-01-15

candela

Paolo
per
Nonna Sara
28-12-14


fai una donazione e
Accendi una candela


Tutte le Opere Parrocchiali vivono della Generosità delle Vostre Offerte
Versamento su C/C Postale 10633980
intestato a:
Parrocchia S. Agata - ALI'



Tutte le richieste di sottoscrizione/cancellazione richiedono una conferma via mail.