Benvenuti!

CALENDARIO PARROCCHIALE

Agosto

Martedi 14 · S. Massimiliano M. Kolbe

Quanto sono dolci al mio palato le tue promesse, Signore.

Ez 2,8 - 3,4; Sal 118; Mt 18,1-5.10.12-14.

Ultimo martedi in onore di S. Agata.
S. Messa ore 19,00.


Mercoledi 15 · ASSUNZIONE B.V. MARIA

Risplende la Regina, Signore, alla tua destra.

Ap 11,19a; 12,1-6a.10ab; Sal 44; 1Cor 15,20-27a; Lc 1,39-56.

S. Messa ore 19,00.


Giovedi 16 · S. Rocco, patrono di Ali' Terme

Proclameremo le tue opere, Signore.

Ez 12,1-12; Sal 77; Mt 18,21 - 19,1.


Venerdi 17 · Anniversario Dedicazione Chiesa Madre e Festa del Patrocinio di S. Agata

Letture proprie.

S.S. Messe:
ore 11,00
ore 19,00, a seguire processione breve.


Sabato 18 · S. Elena

Crea in me, o Dio, un cuore puro.

E2 18,1-10.13b.30-32; Sal 50; Mt 19,13-15.


Domenica 19 · XX di Tempo Ordinario - S. Giovanni Eudes

Gustate e vedete com'e' buono il Signore.

Pr 9,1-6; Sal 33; Ef 5,15-20; Gv 6,51-58.

S. Messa ore 19,00.


Lunedi 20


LITURGIA

San Rocco, uno dei santi taumaturghi più popolari in Occidente.

Tutti lo invocavano tra il Medioevo e l’Ottocento in occasione del rinnovarsi delle epidemie di peste.
12-08-18



San Rocco è per questo anche uno dei santi occidentali più raffigurati.

Lo rappresentarono ogni genere di artisti: tanto quelli semplici dell’arte popolare, quanto alcuni tra i più gettonati come Tintoretto, Michelangelo, Ludovico Carracci, Guido Reni, Botticelli.

E tutti lo hanno dipinto o scolpito nello stesso modo, in un modo che serve a ricordare la sua storia, la storia di un pellegrino, con bastone, mantello, bisaccia, sandali, che va, nonostante una piaga sulla gamba, che cammina in compagnia di un cane, suo unico amico.

Rocco non era italiano, ma francese. Nacque a Montpellier in una famiglia agiata della grande borghesia mercantile tra il 1345 ed il 1350.

Secondo la tradizione, una volta [leggi tutto]


leggi tutte..

Notizie da chiesacattolica.it


mail Contatta la Parrocchia
parrocchia@santagataali.it

ASPETTANDO “A FESTA RANNI”

Incontro-lezione degli alunni della Scuola Primaria e Secondaria di I grado di Alì, con l’esperto Giovanni Fiumara.
27-04-16

Quest’anno l’offerta formativa proposta dalla nostra scuola si è arricchita di un nuovo percorso didattico multidisciplinare, dal titolo “A Festa Ranni”, manifestazione religiosa che si svolge ad Alì ogni 10 anni. La prima tappa di tale percorso si è svolta lo scorso 17 marzo: in quella data, si è tenuto un interessantissimo incontro-lezione con l’esperto Giovanni Fiumara, che, con linguaggio chiaro ed esauriente ci ha spiegato il significato e le origini della festa, che ci accingiamo a vivere. Con il prezioso ausilio delle immagini contenute in un DVD, che abbiamo proiettato alla LIM, Giovanni ci ha parlato delle origini storico-popolari del culto per S. Agata ad Alì, partendo dal racconto dei fatti più salienti della vita e del martirio della santa catanese, passando, poi, alla storia del trafugamento e del ritorno da Costantinopoli del corpo della santa. Molto interessante è stato apprendere come anche i catanesi riservano lo stesso culto alla santa, che noi veneriamo il 5 febbraio di ogni anno. Poi abbiamo ascoltato la descrizione della Chiesa madre, “sontuosissimo edificio”, la cui costruzione risale alla seconda metà del 1500. Al suo interno, si trova il coro ligneo di notevole pregio artistico, interamente scolpito a mano, dove, in 25 quadri, è raffigurato il martirio di S. Agata. Il racconto si è, poi, soffermato su “A Festa Ranni”, che si terrà i prossimi 19-20-21 agosto. Abbiamo capito che i preparativi per la festa, lunghi e laboriosi, sono affidati a due gruppi formati da 12 famiglie ciascuno, che hanno il delicato compito di allestire l’uno il “cilio del pane” e l’altro il “cilio delle ragazze”. E’ stato davvero emozionante sentire dalla viva voce di Giovanni la descrizione attenta e minuziosa delle caratteristiche della festa, soprattutto perché per molti di noi sarà la “nostra prima Festa ranni”.

Gli alunni della Scuola Primaria e Secondaria di I grado di Alì




twitter logo

"Anche oggi ci sono tanti martiri, tanti perseguitati per amore di Cristo: sono loro la vera forza della Chiesa!"

Tweetato il 14 Agosto da Papa Francesco


s.agata logo
candela

Antonia
per
i propri defunti
22-10-15

candela

Antonio
per
In onore di S. Agata
10-03-15

candela

Agata
per
i propri cari
26-01-15

candela

Maria
per
in onore di S.Agata
16-01-15

candela

Paolo
per
Nonna Sara
28-12-14


fai una donazione e
Accendi una candela


Tutte le Opere Parrocchiali vivono della Generosità delle Vostre Offerte
Versamento su C/C Postale 10633980
intestato a:
Parrocchia S. Agata - ALI'



Tutte le richieste di sottoscrizione/cancellazione richiedono una conferma via mail.