Auguri di Buon Anno!

CALENDARIO PARROCCHIALE

Gennaio

Domenica 20 · S. Fabiano ; S. Sebastiano; S. Eustochia

Annunciate a tutti i popoli le meraviglie del Signore.

Is 62,1-5; Sal 95; 1Cor 12,4-11; Gv 2,1-11.

Oratorio ore 16,00

S. Messa ore 17,30

Deposizione sulla vara dell'immagine di S. Agata

Riunione Deputazione


Lunedi 21 · S. Agnese; S. Epifanio

Tu sei sacerdote per sempre, Cristo Signore.

Eb 5,1-10; Sal 109; Mc 2,18-22.

Ore 17,00 S. Messa
Ore 17,30 Catechesi


Martedi 22


Mercoledi 23


Giovedi 24


Venerdi 25


Sabato 26


LITURGIA

IL BATTESIMO DI GESU'

11-01-19

Sulle rive del Giordano, Giovanni Battista predica la conversione dai peccati per accogliere il regno di Dio che è vicino. Gesù scende con la folla nell’acqua per farsi battezzare. Il battesimo per i Giudei era un rito penitenziale, perciò vi si accostavano riconoscendo i propri peccati. Ma il battesimo che Gesù riceve non è solo un battesimo di penitenza: la manifestazione del Padre e la discesa dello Spirito Santo gli danno un significato preciso. Gesù è proclamato «figlio diletto» e su di lui si posa lo Spirito che lo investe della missione di profeta (annuncio del messaggio della salvezza), sacerdote (l’unico sacrificio accetto al Padre), re (messia atteso come [leggi tutto]


leggi tutte..

Notizie da chiesacattolica.it


mail Contatta la Parrocchia
parrocchia@santagataali.it

RACHELE E LUDOVICA DECISE AFFRONTANO LA FOLLA

I nomi estratti sono stati letti dal Luogotenente dei Carabinieri e dal Sindaco.
09-05-16

Cliccando sulla foto sarà possibile vedere il video del sorteggio.

Grande soddisfazione per la scelta delle ragazze che dovranno interpretare S. Agata e S. Caterina nella festa solenne di agosto. Rachele Reale di Andrea e di Agata Luna, è nata il 27 settembre 2008 e frequenta la seconda elementare. Ludovica Smeralda di Orazio e di Santina Grioli, è nata l’11 maggio 2008 e frequenta la terza elementare, avendo fatto la primina. Entrambe sono le primogenite: Rachele è la prima di quattro figli; Ludovica è la sorella maggiore di Federica.

Domenica sera si sono presentate alla folla, subito dopo l’investitura ufficiale con il sorteggio, risolute e decise. Senza tentennamenti sono salite sull’altare per ricevere applausi, auguri e per farsi riprendere dai telefonini di ognuno. Certo, in quell’occasione c’erano mamma e papà ad incoraggiarle, ma tutto lascia presupporre che si impegneranno tantissimo durante le operazioni preparatorie e poi durante la festa.

Ovviamente, non conoscono la festa, nell’edizione del 2006 non erano ancora nate, quindi inizieranno a scoprire gradualmente tutte le fasi che porteranno al clou dei festeggiamenti. Sicuramente i familiari avranno raccontato loro di questa manifestazione e del ruolo che andranno a ricoprire, avranno parlato del grandissimo onore ricevuto nel dover interpretare le due Sante. Si ricordi, che ancora non si conosce chi delle due dovrà interpretare S. Agata e chi, invece, S. Caterina. Il 19 agosto, primo giorno di festa, infatti, ci sarà un secondo sorteggio per definire i ruoli: S. Agata al telaio e S. Caterina alle spolette.

Domenica scorsa, subito dopo la Messa, il Parroco, Sac. Vincenzo D’Arrigo, ha chiamato per assistere alle operazioni di sorteggio, oltre ai “due capi ciliari”, Francesco Triolo per il cereo delle Ragazze (quello su cui dovranno salire Rachele e Ludovica), e Giuseppe Triolo per il cereo del Pane, anche il Luogotenente della Stazione dei Carabinieri, Salvatore Garufi, ed il Sindaco, Pietro Fiumara.

I nominativi, scritti di pugno dagli stessi genitori delle otto bambine partecipanti, sono stati inseriti in dei bussolotti e questi in un sacchetto. Da qui, la signora Paola Fiumara Andronaco ed il sig. Rosario D’Angelo ne hanno estratti due. Questi bussolotti sono stati consegnati, ancora chiusi, al luogotenente e al sindaco, che dopo l’apertura hanno provveduto a leggere i nominativi in essi contenuti: dal bussolotto del sindaco esce estratta Rachele Reale, da quello del luogotenente, esce estratta Ludovica Smeralda. A questo punto tutta l’assemblea presente prorompe in un caloroso applauso.

A conclusione della serata, Padre Vincenzo ha invitato tutti a partecipare e a «vivere questa festa nella gioia e nella serenità». Secondo lui, inoltre, la scuola di telaio non dovrà interessare solo le due ragazze estratte ma anche le persone adulte che potrebbero imparare l’arte per farne tesoro poi nella prossima festa grande.

Anche il sindaco nel suo intervento finale ha detto che: «tutti dobbiamo partecipare ai preparativi della festa, anche se non direttamente interessati, perché tutti insieme la renderemo più bella, più partecipata, creando appunto quell’armonia e quella sintonia utile alla buona riuscita di questo importante evento». Pietro Fiumara continua dicendo che «ci dobbiamo far trovare pronti per accogliere nel migliore dei modi i tanti fedeli e devoti che saranno ospiti nella nostra bella cittadina» e invita tutti a voler «proporre iniziative per il raggiungimento del comune obiettivo».

Roberto Roma

(il video è di Filippo Roma)




twitter logo

"Ciò che resta davanti alla soglia dell’eternità non è quanto abbiamo guadagnato, ma quanto abbiamo donato."

Tweetato il 20 Gennaio da Papa Francesco


s.agata logo
candela

Antonia
per
i propri defunti
22-10-15

candela

Antonio
per
In onore di S. Agata
10-03-15

candela

Agata
per
i propri cari
26-01-15

candela

Maria
per
in onore di S.Agata
16-01-15

candela

Paolo
per
Nonna Sara
28-12-14


fai una donazione e
Accendi una candela


Tutte le Opere Parrocchiali vivono della Generosità delle Vostre Offerte
Versamento su C/C Postale 10633980
intestato a:
Parrocchia S. Agata - ALI'



Tutte le richieste di sottoscrizione/cancellazione richiedono una conferma via mail.