Benvenuti!

CALENDARIO PARROCCHIALE

Giugno

Venerdi 22 · S. Paolino da Nola; Ss. Giovanni F. e Tommaso M.

Il Signore ha scelto Sion, l'ha voluta per sua residenza.

2Re 11,1-4.9-18.20; Sal 131; Mt 6,19-23.


Sabato 23 · S. Giuseppe Cafasso; S. Lanfranco

La bonta' del Signore durera' in eterno.

2Cr 24,17-25; Sal 88; Mt 6,24-34.


Domenica 24 · NATIVITA' DI SAN GIOVANNI BATTISTA

Io ti rendo grazie: hai fatto di me una meraviglia stupenda.

Is 49,1-6; Sal 138; At 13,22-26; Lc 1,57-66.80.

S. Messa ore 19,00.


Lunedi 25


Martedi 26


Mercoledi 27


Giovedi 28


LITURGIA

IL "SANTO DEL PANE"

La tradizione di benedire il pane in onore di S. Antonio e di distribuirlo in cambio di offerte a sostegno delle opere caritative affonda la propria origine nel miracolo della risurrezione, per intercessione del Santo di Tommasino.
13-06-18

Riproponiamo il racconto del miracolo della risurrezione del piccolo Tommasino come riportato da P. Vergilio Gamboso, ofm conv nel suo volume Libro dei miracoli di Sant’Antonio di Padova.               

Un bimbo di venti mesi, di nome Tomasino, i cui genitori avevano l’abitazione vicino alla chiesa del beato Antonio, in Padova, fu lasciato incautamente da sua madre accanto a un recipiente pieno d’acqua. Allorché quella donna fece ritorno a casa, vedendo emergere i piedi del bambino da quel mastello, vi si precipitò, e vide che la testa del figlio stava all’ingiù, nel fondo del recipiente, mentre i piedi si levavano sopra. Urlando trasse fuori il piccino, ormai rigido e [leggi tutto]


leggi tutte..

Notizie da chiesacattolica.it


mail Contatta la Parrocchia
parrocchia@santagataali.it

TRA UN MESE INIZIERA’ LA FESTA GRANDE

Il 17 luglio, con la Messa mattutina, si darà il via ai preparativi. I Ciliari inizieranno le loro attività: la preparazione del pane e i pellegrinaggi nei paesi vicini. La Commissione di S. Agata inizia a raccogliere i fondi.
18-06-16

Manca un mese all’inizio della Festa Grande di Alì, con l’avvio ufficiale dei preparativi previsti per il 17 luglio 2016. Quest’anno si è ritenuto opportuno anticipare questa data, per la concomitanza con la festa della Vara di Fiumedinisi. Infatti, data rituale dell'avvio doveva essere il 24 luglio, nella domenica che apre la quarta settimana precedente a quella della nostra festa, ma nello stesso giorno nel comune fiumedinisano si svolgerà la scelta, con prove canore, dei bambini che rappresenteranno il Padre Eterno, la Madonna e l’Angelo, sulla Vara dell’Annunciazione. Considerato che tradizionalmente il primo paese meta di pellegrinaggio è proprio Fiumedinisi, si è preferito anticipare di una settimana, per evitare di interferire con la loro Festa Grande. Quel giorno, infatti, dopo la celebrazione della Messa, un nutrito gruppo (costituito prevalentemente da giovani), guidato dai Ciliari delle ragazze, per tradizione si dirigerà a piedi, tramite una strada interna, verso il vicino comune, per iniziare la raccolta di offerte e di monili d’oro, questi ultimi dati in prestito, necessari per ornare il cilio. I Ciliari del Pane, invece, dopo aver atteso che la “carovana” raggiunga una stradina nella collina di fronte, per il classico saluto con dei fazzoletti bianchi, mentre le campane della Matrice suonano a festa, si dirigeranno presso i locali comunali per dare inizio alla propria attività: la preparazione delle forme di pane.

L’anticipo della data d’inizio consentirà ai Ciliari di usufruire di una settimana in più per poter allestire i cilii, che saranno svelati al pubblico la mattina di venerdi 19 agosto, primo giorno di festa e poi portati in processione, domenica 21 agosto, come momento conclusivo di tutta la manifestazione religiosa.

Mancano poche settimane, dunque, per entrare nel clou dei festeggiamenti. I preparativi in realtà sono già iniziati, sin dalla nomina dei ciliari, i quali si sono subito prodigati per avviare le procedure organizzative: tessuti per l’addobbo dei cilii, locali per allestimento, materiale necessario, restauro delle vare e del telaio e quant’altro. Il mese scorso, inoltre, sono state scelte, tramite sorteggio, le fanciulle che interpreteranno il ruolo di S. Agata e di S. Caterina d’Alessandria, è stato preparato il telaio ed hanno avuto inizio le prime lezioni di tessitura.

Anche i Deputati alla Cappella di S. Agata si stanno dedicando alla parte della festa di loro competenza: luminarie, fuochi d’artificio, manifestazioni esterne, sorteggio, ecc. A tale scopo, infatti, hanno iniziato a raccogliere le sottoscrizioni in paese, per finanziare le spese. Anche gli aliesi residenti altrove stanno mandando il loro contributo. Quella della festa solenne decennale è l'unica occasione in cui la Deputazione procede alla raccolta delle offerte. La festa annuale del 5 febbraio, infatti, viene organizzata con i fondi presenti in cassa. 

R.R.

(nella foto la Ciambella Grande simbolo del Cilio del Pane)




twitter logo

"L’amore per gli altri deve diventare la costante della nostra esistenza."

Tweetato il 22 Giugno da Papa Francesco


s.agata logo
candela

Antonia
per
i propri defunti
22-10-15

candela

Antonio
per
In onore di S. Agata
10-03-15

candela

Agata
per
i propri cari
26-01-15

candela

Maria
per
in onore di S.Agata
16-01-15

candela

Paolo
per
Nonna Sara
28-12-14


fai una donazione e
Accendi una candela


Tutte le Opere Parrocchiali vivono della Generosità delle Vostre Offerte
Versamento su C/C Postale 10633980
intestato a:
Parrocchia S. Agata - ALI'



Tutte le richieste di sottoscrizione/cancellazione richiedono una conferma via mail.