Benvenuti!

CALENDARIO PARROCCHIALE

Giugno

Mercoledi 20 · S. Gobano; S. Giovanni da Matera

Rendete saldo il vostro cuore, voi tutti che Sperate nel Signore.

2Re 2,1.6-14; Sal 30; Mt 6,1-6.16-18.


Giovedi 21 · S. Luigi Gonzaga; S. Rodolfo

Gioite, giusti, nel Signore.

Sir 48,1-14; Sal 96; Mt 6,7-15.

Ore 18,00 Adorazione Eucaristica, segue la S. Messa.


Venerdi 22 · S. Paolino da Nola; Ss. Giovanni F. e Tommaso M.

Il Signore ha scelto Sion, l'ha voluta per sua residenza.

2Re 11,1-4.9-18.20; Sal 131; Mt 6,19-23.


Sabato 23 · S. Giuseppe Cafasso; S. Lanfranco

La bonta' del Signore durera' in eterno.

2Cr 24,17-25; Sal 88; Mt 6,24-34.


Domenica 24 · NATIVITA' DI SAN GIOVANNI BATTISTA

Io ti rendo grazie: hai fatto di me una meraviglia stupenda.

Is 49,1-6; Sal 138; At 13,22-26; Lc 1,57-66.80.

S. Messa ore 19,00.


Lunedi 25


Martedi 26


LITURGIA

IL "SANTO DEL PANE"

La tradizione di benedire il pane in onore di S. Antonio e di distribuirlo in cambio di offerte a sostegno delle opere caritative affonda la propria origine nel miracolo della risurrezione, per intercessione del Santo di Tommasino.
13-06-18

Riproponiamo il racconto del miracolo della risurrezione del piccolo Tommasino come riportato da P. Vergilio Gamboso, ofm conv nel suo volume Libro dei miracoli di Sant’Antonio di Padova.               

Un bimbo di venti mesi, di nome Tomasino, i cui genitori avevano l’abitazione vicino alla chiesa del beato Antonio, in Padova, fu lasciato incautamente da sua madre accanto a un recipiente pieno d’acqua. Allorché quella donna fece ritorno a casa, vedendo emergere i piedi del bambino da quel mastello, vi si precipitò, e vide che la testa del figlio stava all’ingiù, nel fondo del recipiente, mentre i piedi si levavano sopra. Urlando trasse fuori il piccino, ormai rigido e [leggi tutto]


leggi tutte..

Notizie da chiesacattolica.it


mail Contatta la Parrocchia
parrocchia@santagataali.it

FESTA GRANDE 2016: STASERA ALIESI INVITATI A TRASCORRERE UN MOMENTO DI FESTA CON LUDOVICA E RACHELE

I Ciliari delle Ragazze e le due giovinette accoglieranno gli intervenuti presso la Chiesa dell’Immacolata. Continuano i preparativi.
09-07-16

Tutti gli aliesi sono invitati dai Ciliari delle Ragazze a trascorrere un momento di festa presso la chiesa dell’Immacolata, sabato 9 luglio, alle ore 20,30. Sarà una serata da passare in allegria assieme a Rachele Reale e Ludovica Smeralda, le quali ancora una volta ci daranno un saggio delle capacità acquisite nella realizzazione della tela.

Da questa sera entra in scena anche l’orchestra. Al suono di tamburello e fisarmonica, Ludovica e Rachele si esibiranno in alcuni passi di danza, per poi coinvolgere tutti gli intervenuti. Sarà presente anche la signora Paola Floramo, la maestra di telaio che ha prestato le sue competenze per il montaggio della struttura e per istruire le bambine e le signore Santina Grioli, mamma di Ludovica, e Antonella Bonura, che hanno poi seguito tutte le fasi della tessitura.

Già da alcuni mesi ad Alì si respira aria di festa. I ciliari sin dalla loro nomina si sono attivati per organizzare i  gruppi e per iniziare a preparare il cilio, i locali, gli addobbi. Dal giorno del sorteggio delle bambine si è iniziato a pensare anche all’attività della tessitura.

Sono state predisposte le strutture che ospiteranno i cilii per la loro realizzazione. Il cilio del pane è stato da tempo trasferito nell’atrio dell’edificio dell’ex casa Comunale, nella via Roma, di fronte al rifornimento. Qui quotidianamente le famiglie preposte si incontrano per preparare la loro “varetta”: c’è da pensare al rivestimento e all’addobbo, alla scelta dei tessuti, alla cucitura e alla sistemazione sulla struttura lignea, la quale oltretutto sarà poi arricchita con le formelle di pane che saranno realizzate. Il pane sarà lavorato nel lungo corridoio dell’attuale Municipio ed infornato nel vicino forno del sig. Gianfranco Rasconà, così come avvenuto nelle ultime edizioni.

Il pane azzimo, così realizzato, sarà fatto asciugare e poi in parte verrà utilizzato per ornare il cilio ed il quantitativo maggiore, invece, sarà confezionato in buste trasparenti per essere offerto ai fedeli che nei tre giorni di festa si recheranno a visitare quanto realizzato. La sala espositiva sarà allestita nei locali adiacenti l’atrio dove sarà messo in mostra il cilio.

Anche i ciliari delle ragazze si stanno districando con drappeggi vari al fine rendere bello il loro cilio. Qui non solo sarà collocato l’oro raccolto, ma su di esso ci saranno anche le due bambine sorteggiate che interpreteranno S. Agata al telaio e S. Caterina alle spolette.  

I lavori, in questo caso, procedono in un vano ricavato nella navata laterale della Chiesa Madre.

Ovviamente sia per l’uno che per l’altro gruppo, il tutto si svolge lontano da occhi indiscreti, le due macchinette saranno svelate al pubblico solo il primo giorno di festa, venerdi 19 agosto: il primo atto di quella mattina sarà la benedizione dei cilii.

Intanto entrambi i gruppi stanno cercando di abbellire il proprio quartiere. Quello delle ragazze ha ornato con bandierine colorate tutta la zona dell’Immacolata, nell’omonima chiesetta del quartiere, inoltre, quotidianamente, fino al 17 agosto, sarà possibile ammirare le due fanciulle prescelte, durante l’attività della tessitura. Quattro striscioni collocati lungo la via Roma indicano le strade che portano fino alla chiesa trasformata per l’occasione in laboratorio tessile.

Anche i Ciliari del pane hanno installato un grande striscione che consente di identificare agevolmente la sede del proprio cilio, all’ingresso del paese, assieme ad una grande immagine di S. Agata collocata tra le due entrate. Dall’edificio, inoltre, partono tante strisce colorate che, a forma di raggiera, si estendono su gran parte della piazza antistante. Allo stesso modo, sono stati segnalati, sempre con uno striscione, i locali dove sarà preparato il pane.

Domenica 17 luglio, con l’avvio ufficiale dei preparativi, potremo dire di essere già in festa. Le varie attività previste, infatti, coinvolgono cittadinanza e visitatori in un crescendo di gioia, partecipazione ed emozione.

Intanto stasera ci delizieremo con questa anticipazione che i ciliari ci vogliono offrire. Potremo pregustare così questo inizio festa, con le settimane “movimentate” che ci attendono.


R.R.




twitter logo

"La scelta di seguire Cristo favorisce l’edificazione di una società più giusta, più fraterna, più umana secondo il cuore di Dio."

Tweetato il 19 Giugno da Papa Francesco


s.agata logo
candela

Antonia
per
i propri defunti
22-10-15

candela

Antonio
per
In onore di S. Agata
10-03-15

candela

Agata
per
i propri cari
26-01-15

candela

Maria
per
in onore di S.Agata
16-01-15

candela

Paolo
per
Nonna Sara
28-12-14


fai una donazione e
Accendi una candela


Tutte le Opere Parrocchiali vivono della Generosità delle Vostre Offerte
Versamento su C/C Postale 10633980
intestato a:
Parrocchia S. Agata - ALI'



Tutte le richieste di sottoscrizione/cancellazione richiedono una conferma via mail.