Benvenuti!

CALENDARIO PARROCCHIALE

Giugno

Venerdi 22 · S. Paolino da Nola; Ss. Giovanni F. e Tommaso M.

Il Signore ha scelto Sion, l'ha voluta per sua residenza.

2Re 11,1-4.9-18.20; Sal 131; Mt 6,19-23.


Sabato 23 · S. Giuseppe Cafasso; S. Lanfranco

La bonta' del Signore durera' in eterno.

2Cr 24,17-25; Sal 88; Mt 6,24-34.


Domenica 24 · NATIVITA' DI SAN GIOVANNI BATTISTA

Io ti rendo grazie: hai fatto di me una meraviglia stupenda.

Is 49,1-6; Sal 138; At 13,22-26; Lc 1,57-66.80.

S. Messa ore 19,00.


Lunedi 25


Martedi 26


Mercoledi 27


Giovedi 28


LITURGIA

IL "SANTO DEL PANE"

La tradizione di benedire il pane in onore di S. Antonio e di distribuirlo in cambio di offerte a sostegno delle opere caritative affonda la propria origine nel miracolo della risurrezione, per intercessione del Santo di Tommasino.
13-06-18

Riproponiamo il racconto del miracolo della risurrezione del piccolo Tommasino come riportato da P. Vergilio Gamboso, ofm conv nel suo volume Libro dei miracoli di Sant’Antonio di Padova.               

Un bimbo di venti mesi, di nome Tomasino, i cui genitori avevano l’abitazione vicino alla chiesa del beato Antonio, in Padova, fu lasciato incautamente da sua madre accanto a un recipiente pieno d’acqua. Allorché quella donna fece ritorno a casa, vedendo emergere i piedi del bambino da quel mastello, vi si precipitò, e vide che la testa del figlio stava all’ingiù, nel fondo del recipiente, mentre i piedi si levavano sopra. Urlando trasse fuori il piccino, ormai rigido e [leggi tutto]


leggi tutte..

Notizie da chiesacattolica.it


mail Contatta la Parrocchia
parrocchia@santagataali.it

COMPLETATO L’ITINERARIO DEI CILIARI DELLE RAGAZZE. ORA TOCCA A LORO REALIZZARE LE CIAMBELLE DI PANE AZZIMO

Dopo Fiumedinisi, Itala e Alì Terme, Alì è stata l’ultima tappa del “viaggio”. Martedi 9 agosto sarà lavorato il pane da donare a quanti hanno prestato l’oro per l'addobbo del cilio. La serata continuerà con balli e degustazione di prodotti locali.
08-08-16

Dopo la chiusura del laboratorio per la preparazione del pane, si sono conclusi anche i viaggi dei Ciliari delle Ragazze per la raccolta delle offerte e dell’oro necessario per l’addobbo del cilio. Domenica scorsa, infatti, si è svolto l’ultimo “pellegrinaggio” percorrendo tutte le vie e le viuzze di Alì al suono degli strumenti del gruppo “Lo Zufolo”. Una giornata di festa che ha portato tanta allegria nei quartieri del nostro paese. Oltretutto, con la comitiva, c’erano anche le due bambine sorteggiate per interpretare S. Agata e S. Caterina, che si sono esibite con grande disinvoltura, sempre sorridenti e piene di energia. Ludovica e Rachele con le loro esibizioni esprimono affiatamento, gioia ed allegria.

Ad Alì si è stati certamente favoriti dal fatto che gli aliesi conoscono la tradizione della festa e dunque gli abitanti attendevano il passaggio dei Ciliari, per contribuire in vario modo, ma la maratona si è comunque protratta fino a tarda sera. La gente si è mobilitata per organizzare punti di ristoro in ogni strada, circa 30 i banchetti preparati: dolci di ogni tipo, granita, gelati, frutta e bibite.

I Ciliari, così come riferisce il capo cartella, Franco Triolo, si dicono molto soddisfatti: «Siamo giunti alla conclusione del nostro itinerario e, come tradizione vuole, l’ultimo paese a essere visitato è stato Alì. Siamo molto contenti del percorso fatto in tutti i paesi vicini. Oggi, i nostri concittadini sono stati molto accoglienti e generosi».

Un plauso deve essere fatto sicuramente alle persone che in queste tappe hanno affiancato i Ciliari delle Ragazze. La loro presenza è cresciuta di domenica in domenica. Il loro compito di sostegno alle attività, che hanno visto impegnati i componenti del cilio, è stato di fondamentale importanza per animare e supportare nelle diverse tappe il lavoro dei Ciliari. Si è cercato di movimentare anche i paesi vicini e rendere partecipi gli abitanti, per sollecitare curiosità ed interesse al messaggio di festa che veniva proposto. La musica, il ballo, il canto hanno sempre accompagnato il gruppo delle ragazze. Gli animatori si sono autoproposti per allietare i vari movimenti, spesso raggiungendo zone poco agevoli, con le magliette sudate o le membra doloranti per la stanchezza, ma il tutto è stato fatto per spirito devozionale, per mantenere vive le tradizioni o semplicemente per mero divertimento. 

Martedi 9 agosto toccherà ai Ciliari delle Ragazze dedicarsi alla lavorazione delle ciambelle di pane azzimo, per poterlo poi donare alle tante persone che hanno dato in prestito l’oro per l’addobbo della vara. In occasione della restituzione di questi monili, infatti, porteranno in dono una formella di pane. In questa giornata hanno invitato anche i Ciliari del Pane, le autorità, la comunità e tutti i volontari che hanno animato il giro ad Alì e le uscite a Fiumedinisi, Itala e Alì Terme. La serata continueà con balli e degustazione di prodotti tipici locali.

Ora, finite le “uscite”, il lavoro continua per i soli Ciliari che dovranno preparare i cilii.




twitter logo

"L’amore per gli altri deve diventare la costante della nostra esistenza."

Tweetato il 22 Giugno da Papa Francesco


s.agata logo
candela

Antonia
per
i propri defunti
22-10-15

candela

Antonio
per
In onore di S. Agata
10-03-15

candela

Agata
per
i propri cari
26-01-15

candela

Maria
per
in onore di S.Agata
16-01-15

candela

Paolo
per
Nonna Sara
28-12-14


fai una donazione e
Accendi una candela


Tutte le Opere Parrocchiali vivono della Generosità delle Vostre Offerte
Versamento su C/C Postale 10633980
intestato a:
Parrocchia S. Agata - ALI'



Tutte le richieste di sottoscrizione/cancellazione richiedono una conferma via mail.