Benvenuti!

CALENDARIO PARROCCHIALE

Aprile

Mercoledi 21 · S. Anselmo (mf); S. Corrado da Parzham

3.a di Pasqua

At 8,1b-8; Sal 65; Gv 6,35-40.

Acclamate Dio, voi tutti della terra.


Giovedi 22 · S. Leonida; S. Gaio

3.a di Pasqua

At 8,26-40; Sal 65; Gv 6,44-51.

Acclamate Dio, voi tutti della terra.

S. Messa ore 18,00.


Venerdi 23 · S. Adalberto; S. Giorgio

3.a di Pasqua

At 9,1-20; Sal 116; Gv 6,52-59.

Andate in tutto il mondo e proclamate il Vangelo.


Sabato 24 · S. Fedele da Sigmaringen ; S. Antimo

3.a di Pasqua

At 9,31-42; Sal 115; Gv 6,60-69.

Che cosa rendero' al Signore, per tutti i benefici che mi ha fatto?


Domenica 25 · S. MARCO, evangelista; S. Franca; S. Aniano; S. Clarenzio

4.a di Pasqua (anno B)

At 4,8-12; Sal 117; 1Gv 3,1-2; Gv 10,11-18.

La pietra scartata dai costruttori e' divenuta la pietra d’angolo.

S. Messa ore 18,30.


Lunedi 26 · S. Pascasio Radberto

4.a di Pasqua

At 11,1-18; Sal 41 e 42; Gv 10,1-10 (B,C).

L'anima mia ha sete di Dio, del Dio vivente.


Martedi 27 · S. Zita; S. Liberale

4.a di Pasqua

At 11,19-26; Sal 86; Gv 10,22-30.

Genti tutte, lodate il Signore.

S. Messa ore 18,00.


LITURGIA

I VENERDI DI QUARESIMA IN ASCOLTO DELLA PAROLA

MATTEO 9,14-15
18-02-21


1) Preghiera

Accompagna con la tua benevolenza,
Padre misericordioso,
i primi passi del nostro cammino penitenziale,
perché all’osservanza esteriore
corrisponda un profondo rinnovamento dello spirito.

Per Cristo nostro Signore. Amen

2) Lettura del Vangelo

Dal Vangelo secondo Matteo 9,14-15

In quel tempo, giunto Gesù all’altra riva del lago, nella regione dei Gadareni, gli si accostarono i discepoli di Giovanni e gli dissero: “Perché, mentre noi e i farisei digiuniamo, i tuoi discepoli non digiunano?”.

E Gesù disse loro: “Possono forse gli invitati a nozze essere in lutto mentre lo sposo è con loro? [leggi tutto]


leggi tutte..

Notizie da chiesacattolica.it


mail Contatta la Parrocchia
parrocchia@santagataali.it

UN VIOLENTO TEMPORALE MANDA IN TILT IL VERSANTE JONICO

Strade invase dalle acque dei torrenti tracimati. Detriti e fango lungo le vie. Auto in panne. Sembra di rivivere una scena già vista.
24-11-16

Ancora una volta la riviera jonica è stata flagellata da un violento temporale. Già dal primo pomeriggio di venerdi 25 novembre una pioggia incessante aveva fatto temere il peggio: le previsioni erano poco rassicuranti.

I torrenti si sono subito ingrossati facendo scattare l’allarme per il rischio esondazione. Sulle strade si sono riversati detriti e fango. Numerose autovetture sono state sommerse o trascinate dalla forza delle acque che scorrevano lungo le strade. I danni maggiori si sono registrati a Giardini Naxos e Letojanni. Numerose le arterie interrotte soprattutto verso i centri collinari, a causa di smottamenti e frane. Notevoli problemi anche nel tratto di autostrada già interessato da deviazioni e dalla istituzione del doppio senso di marcia a causa della enorme frana riversatasi a settembre dello scorso anno, ancora non rimossa. Qui si è verificata una nuova caduta di detriti che hanno invaso le corsie lato valle, le sole utilizzate in entrambi i sensi di marcia, provocando problemi alla circolazione.

Nel tardo pomeriggio il maltempo, con la medesima intensità, si è spostato verso Alì ed i paesi limitrofi. A Nizza è straripato il fiume Landro, che si è riversato lungo le vie adiacenti. Ad Alì Terme alcuni detriti hanno invaso la via Maestro Guglielmo. Tanta la paura della gente che ha rivissuto i drammi che, negli anni scorsi, hanno segnato intere comunità.

La strada provinciale che conduce ad Alì è stata interessata da smottamenti e caduta di pietre e massi che hanno invaso la carreggiata rendendone poco agevole la percorrenza. Bisogna stare molto attenti alle due frane (nella foto) che sbarrano il passo agli automobilisti. Con molta cautela è possibile passare da alcuni varchi. Ancora caduta massi nella strada che si trova proprio sotto la curva di fronte al macello.

Da domani si ricomincerà con la conta dei danni e la pianificazione degli interventi di manutenzione.

R.R.




twitter logo

"Non abbandoniamo le preghiere semplici che da bambini abbiamo imparato nella nostra famiglia e che custodiamo nella… https://t.co/vhhRo4LO6j"

Tweetato il 21 Aprile da Papa Francesco


s.agata logo
candela

Antonia
per
i propri defunti
22-10-15

candela

Antonio
per
In onore di S. Agata
10-03-15

candela

Agata
per
i propri cari
26-01-15

candela

Maria
per
in onore di S.Agata
16-01-15

candela

Paolo
per
Nonna Sara
28-12-14


fai una donazione e
Accendi una candela


Tutte le Opere Parrocchiali vivono della Generosità delle Vostre Offerte
Versamento su C/C Postale 10633980
intestato a:
Parrocchia S. Agata - ALI'



Tutte le richieste di sottoscrizione/cancellazione richiedono una conferma via mail.