Benvenuti!

CALENDARIO PARROCCHIALE

Giugno

Mercoledi 20 · S. Gobano; S. Giovanni da Matera

Rendete saldo il vostro cuore, voi tutti che Sperate nel Signore.

2Re 2,1.6-14; Sal 30; Mt 6,1-6.16-18.


Giovedi 21 · S. Luigi Gonzaga; S. Rodolfo

Gioite, giusti, nel Signore.

Sir 48,1-14; Sal 96; Mt 6,7-15.

Ore 18,00 Adorazione Eucaristica, segue la S. Messa.


Venerdi 22 · S. Paolino da Nola; Ss. Giovanni F. e Tommaso M.

Il Signore ha scelto Sion, l'ha voluta per sua residenza.

2Re 11,1-4.9-18.20; Sal 131; Mt 6,19-23.


Sabato 23 · S. Giuseppe Cafasso; S. Lanfranco

La bonta' del Signore durera' in eterno.

2Cr 24,17-25; Sal 88; Mt 6,24-34.


Domenica 24 · NATIVITA' DI SAN GIOVANNI BATTISTA

Io ti rendo grazie: hai fatto di me una meraviglia stupenda.

Is 49,1-6; Sal 138; At 13,22-26; Lc 1,57-66.80.

S. Messa ore 19,00.


Lunedi 25


Martedi 26


LITURGIA

IL "SANTO DEL PANE"

La tradizione di benedire il pane in onore di S. Antonio e di distribuirlo in cambio di offerte a sostegno delle opere caritative affonda la propria origine nel miracolo della risurrezione, per intercessione del Santo di Tommasino.
13-06-18

Riproponiamo il racconto del miracolo della risurrezione del piccolo Tommasino come riportato da P. Vergilio Gamboso, ofm conv nel suo volume Libro dei miracoli di Sant’Antonio di Padova.               

Un bimbo di venti mesi, di nome Tomasino, i cui genitori avevano l’abitazione vicino alla chiesa del beato Antonio, in Padova, fu lasciato incautamente da sua madre accanto a un recipiente pieno d’acqua. Allorché quella donna fece ritorno a casa, vedendo emergere i piedi del bambino da quel mastello, vi si precipitò, e vide che la testa del figlio stava all’ingiù, nel fondo del recipiente, mentre i piedi si levavano sopra. Urlando trasse fuori il piccino, ormai rigido e [leggi tutto]


leggi tutte..

Notizie da chiesacattolica.it


mail Contatta la Parrocchia
parrocchia@santagataali.it

L’ARCIVESCOVO MONS. GIOVANNI ACCOLLA SARA’ AD ALI’ L’11 FEBBRAIO E NON IL 12 COME INIZIALMENTE PREVISTO, PER LA BENEDIZIONE CONCLUSIVA DEL GIUBILEO PARROCCHIALE ALIESE. LA PORTA SANTA SARA’ FORMALMENTE CHIUSA IL 12 FEBBRAIO

Sono quattro i Vescovi che hanno seguito l’iter di quest’Anno di Grazia: Mons. La Piana ha accolto la richiesta del nostro Parroco; Mons. Raspanti ha portato avanti le procedure presso la Santa Sede; Mons. Papa il 17 agosto dell’anno scorso ha portato ai fedeli la Benedizione Apostolica; Mons. Accolla, il prossimo 11 febbraio, sarà nella nostra Parrocchia a conclusione dell'Anno Santo.
11-01-17

Il Giubileo Parrocchiale Aliese volge ormai al termine, il 12 febbraio prossimo si chiuderà.

L’idea di un Giubileo non è stata mia, ma l’ho fatta mia: senza darlo a vedere a chi mi suggeriva, mi sono attivato per realizzarlo.

Ne parlai con l’Arcivescovo del tempo, Mons. Calogero La Piana, proprio nella sua visita ad Alì il 17 agosto 2015.  Il Presule mi diede piena disponibilità, ma purtroppo non poté portare a compimento questo desiderio, per le sue inaspettate e improvvise dimissioni.

Ne raccolse l’impegno per portarlo avanti, l’Amministratore Apostolico, Mons. Antonino Raspanti, che inoltrò la mia richiesta alla Sacra Penitenzieria Apostolica. Mons. Raspanti avallò pure la mia richiesta di dare alla nostra maestosa Chiesa quanto era nel desiderio del magnanimo Arciprete don Antonino Flomara, il quale per questo fece realizzare il grandioso “Coro” ligneo:” Collegiata”. Lui non arrivò a concretizzare quanto desiderato per la morte, sopraggiunta nel luglio del 1702. Lo lasciò scritto nel suo testamento, ma i suoi successori ne hanno sempre disatteso il desiderio del munifico e pio testatore.

La Sacra Penitenzieria, rispondendo positivamente a  quanto richiesto, stabiliva che il Giubileo della Collegiata, dovesse iniziare il 12 febbraio 2016 per concludersi il 12 febbraio dell’anno successivo, il Decreto Apostolico è stato firmato il 5 febbraio 2016: ecco perché il 6 febbraio dell’anno scorso, alle 11,00  tutte le campane delle Chiese di Alì hanno suonato a festa, proprio in quel momento ricevevo la notizia dell’avvenuta concessione. Mi trovavo in macchina e non vi nascondo che mi sono commosso fino alle lacrime. Era un dono particolarissimo mai avuto nella storia dell’antico nostro Paese che mi ha riempito di gioia, di orgoglio e di commozione!

Mons. Raspanti avrebbe dovuto essere ad Alì il 4 aprile scorso, per portare ai fedeli la Benedizione Apostolica legata all’Indulgenza Plenaria: ma la Provvidenza aveva disposto diversamente, proprio quel giorno ci sarebbe stato cambio alla guida dell’Arcidiocesi, veniva nominato Amministratore Apostolico Mons. Benigno Luigi Papa, che sarebbe poi stato in mezzo a noi il 17 agosto successivo.

Ed eccoci arrivati alla conclusione, ma è una bella conclusione: a chiudere sarà il novello Arcivescovo, Mons. Giovanni Accolla, che ha accolto calorosamente il mio invito, ed è stato tra i primissimi inviti, forse il primo, che il nuovo Presule ha accolto nel suo servizio alla Chiesa Messinese e di questo gliene sono grato.

Così il prossimo 11 febbraio, Mons. Giovanni Accolla sarà in mezzo a noi e chiuderà solennemente quest’Anno di Grazia che il Signore ha voluto elargirci. La sua presenza inizialmente prevista per il 12 febbraio è stata anticipata perchè nella stessa data è impegnato nella celebrazione di insediamento solenne nella Cattedrale di Lipari.
Domenica 12 febbraio, Ottava di S. Agata, sarà chiusa formalmente la Porta Santa.

P. Vincenzo




twitter logo

"La scelta di seguire Cristo favorisce l’edificazione di una società più giusta, più fraterna, più umana secondo il cuore di Dio."

Tweetato il 19 Giugno da Papa Francesco


s.agata logo
candela

Antonia
per
i propri defunti
22-10-15

candela

Antonio
per
In onore di S. Agata
10-03-15

candela

Agata
per
i propri cari
26-01-15

candela

Maria
per
in onore di S.Agata
16-01-15

candela

Paolo
per
Nonna Sara
28-12-14


fai una donazione e
Accendi una candela


Tutte le Opere Parrocchiali vivono della Generosità delle Vostre Offerte
Versamento su C/C Postale 10633980
intestato a:
Parrocchia S. Agata - ALI'



Tutte le richieste di sottoscrizione/cancellazione richiedono una conferma via mail.