Benvenuti!

CALENDARIO PARROCCHIALE

Dicembre

Venerdi 14 · S. Giovanni della Croce

Chi ti segue, Signore, avra' la luce della vita.

Is 48,17-19; Sal 1; Mt 11,16-19.


Sabato 15 · S. Valeriano

Fa' splendere il tuo volto, Signore, e noi saremo salvi.

Sir 48,1-4.9-11; Sal 79; Mt 17,10-13.


Domenica 16 · III di avvento - S. Adelaide; S. Aggeo profeta

Canta ed esulta, perche' grande in mezzo a te e' il Santo d'Israele.

Sof 3,14-17; Cant. Is 12,2-6; Fil 4,4-7; Lc 3,10-18.

Inizia la Novena del S. Natale
S. Messa ore 17,30.


Lunedi 17 · S. Giovanni de Matha

Venga il tuo regno di giustizia e di pace.

Gen 49,2.8-10; Sal 71; Mt 1,1-17.

Novena e S. Messa ore 05,30.


Martedi 18 · S. Gaziano; S. Malachia profeta

Nei suoi giorni fioriranno giustizia e pace.

Ger 23,5-8; Sal 71; Mt 1,18-24.

Novena e S. Messa ore 05,30.


Mercoledi 19 · S. Anastasio I

Cantero' senza fine la tua gloria, Signore.

Gdc 13,2-7.24-25a; Sal 70; Lc 1,5-25.

Novena e S. Messa ore 05,30.


Giovedi 20 · S. Liberale di Roma

Ecco, viene il Signore, re della gloria.

Is 7,10-14; Sal 23; Lc 1,26-38.


LITURGIA

“CELESTE PATRONA DELLA TERRA DI SICILIA, CI AFFIDIAMO A TE”

8 Dicembre: IMMACOLATA CONCEZIONE
05-12-18



L'icona tradizionale della Vergine Maria Immacolata riflette l'invocazione litanica del santuario lauretano che Isaia canta nel vaticinio che contrappone la città santa, protetta da mura e baluardi, alla prosopopea della città terrena, calpestata dai poveri: “turris eburnea”.
A Maria Immacolata, celeste patrona della terra di Sicilia, delle sue Chiese e della sua gente, affaticata nella città terrena, non possiamo chiedere altro che la sua preghiera al Padre sia quel baluardo di difesa in cui ciascuno di noi può confidare. Il cuore di Maria, donna e madre di Dio, è il santuario terreno-celeste in cui troviamo rifugio sicuro, e in cui speriamo che ogni siciliano cerchi la consolazione e la speranza che [leggi tutto]


leggi tutte..

Notizie da chiesacattolica.it


mail Contatta la Parrocchia
parrocchia@santagataali.it

STASERA A SORPRESA E’ GIUNTO AD ALI’ L’ARCIVESCOVO MONS. ACCOLLA

La sua prima visita era prevista per l’11 febbraio prossimo, in occasione della chiusura dell’Anno Giubilare Aliese, ma il nuovo Vescovo di Messina oggi è arrivato all’improvviso per un colloquio con P. Vincenzo.
24-01-17

Stasera, subito dopo la celebrazione giubilare del martedì, a sorpresa, l’Arcivescovo Mons. Giovanni Accolla è arrivato ad Alì, accompagnato dal suo segretario e cerimoniere P. Santino Ammendolia e dal Diacono Giovanni Sturiale. Era già finita la Messa e tutti i fedeli avevano lasciato la chiesa, quando Padre Vincenzo, alle prese con le ultime operazioni serali, prima della chiusura dell’edificio, ha ricevuto la telefonata che preannunciava la visita del Presule. L’autovettura della Curia aveva già imboccato il bivio di Alì Terme e Padre Vincenzo, preso alla sprovvista, non è riuscito neanche ad organizzare un adeguato comitato d’accoglienza. Oltretutto giunti ai Sedili, i tre piuttosto che proseguire dritti, hanno svoltato a destra verso contrada Conche, dunque l’Arcivescovo e i suoi accompagnatori sono arrivati in Piazza Duomo solo dopo aver attraversato tutto il quartiere Ariella.

Giunti in Piazza, dopo aver salutato il Parroco ed i parrocchiani presenti, Mons. Accolla si è rivolto verso la chiesa ed ha affermato: «Mi hanno detto che questa è una piccola Cattedrale di Messina!». Come si ricorderà, infatti, il nuovo Pastore della Chiesa messinese proviene dalla Diocesi di Siracusa, dunque non ha mai avuto modo di vedere il nostro Duomo. Poi P. Vincenzo lo ha accompagnato all’interno, dove ha potuto illustrare brevemente le principali opere d’arte. Ad un certo punto Mons. Accolla ha esclamato: «La mia parrocchia a Siracusa era più piccola della vostra sacrestia!».

Poi, l’Arcivescovo e il nostro parroco hanno avuto un colloquio privato, durante il quale, secondo indiscrezioni P. Vincenzo, dopo otto anni di “astinenza”, ha condiviso due sigarette con l’autorevole ospite.

Una bella improvvisata quella di questa sera, conclusa con la Messa presieduta dall’Arcivescovo. Questa celebrazione ha anticipato di fatto quella di sabato 11 febbraio, quando è prevista la sua visita ufficiale per la chiusura dell’Anno Giubilare Aliese.

R.R.

Le foto sono di Giovanni Fiumara




twitter logo

"Ecco il primo passo per crescere nel cammino della fede: ascoltare. Prima di parlare, ascoltare."

Tweetato il 14 Dicembre da Papa Francesco


s.agata logo
candela

Antonia
per
i propri defunti
22-10-15

candela

Antonio
per
In onore di S. Agata
10-03-15

candela

Agata
per
i propri cari
26-01-15

candela

Maria
per
in onore di S.Agata
16-01-15

candela

Paolo
per
Nonna Sara
28-12-14


fai una donazione e
Accendi una candela


Tutte le Opere Parrocchiali vivono della Generosità delle Vostre Offerte
Versamento su C/C Postale 10633980
intestato a:
Parrocchia S. Agata - ALI'



Tutte le richieste di sottoscrizione/cancellazione richiedono una conferma via mail.