Dal 21 aprile hanno avuto inizio i "Martedì in onore di S. Agata". S. Messa alle ore 17.00.

CALENDARIO PARROCCHIALE

Maggio

Martedi 26 · S. Filippo Neri ; S. Lamberto di Vence

7.a di Pasqua.

At 20,17-27; Sal 67; Gv 17,1-11a.

Regni della terra, cantate a Dio.

VI Martedi in onore di S. Agata
S. Messa ore 18,30.


Mercoledi 27 · S. Agostino di Canterbury ; S. Restituto; S. Eutropio

7.a di Pasqua.

At 20,28-38; Sal 67; Gv 17,11b-19.

Regni della terra, cantate a Dio.


Giovedi 28 · S. Germano; S. Ubaldesca

7.a di Pasqua.

At 22,30; 23,6-11; Sal 15; Gv 17,20-26.

Proteggimi, o Dio: in te mi rifugio.

S. Messa ore 18,30.


Venerdi 29 · S. Paolo VI ; S. Orsola (Giulia) Ledochowska

7.a di Pasqua.

At 25,13-21; Sal 102; Gv 21,15-19.

Il Signore ha posto il suo trono nei cieli.

S. Messa ore 18,30.


Sabato 30 · S. Giovanna d'Arco; S. Ferdinando III; S. Giuseppe Marello

7.a di Pasqua.

At 28,16-20.30-31; Sal 10; Gv 21,20-25.

Gli uomini retti, Signore, contempleranno il tuo volto.


Domenica 31 · PENTECOSTE, Visitazione B.V. Maria

At 2,1-11; Sal 103; 1Cor 12,3b-7.12-13; Gv 20,19-23.

Manda il tuo Spirito, Signore, a rinnovare la terra.

S. Messa ore 18,30.

-- Finisce il Tempo Pasquale --


Giugno

Lunedi 1


LITURGIA

S. RITA DA CASCIA

La Santa delle cose impossibili
21-05-20


Santa Rita da Cascia
, una delle figure più invocate e venerate dai praticanti cattolici, nacque da Antonio Lotti ed Amata Ferri, due “pacieri di Cristo” (antenati dei moderni “mediatori civili” e/o ”conciliatori”, ndr) impegnati con le lotte tra guelfi e ghibellini, nel 1381 a Roccaporena, frazione di Cascia (PG). Le venne dato il nome di Margherita, ma ben presto tutti la chiamarono Rita.

Il primo miracolo le viene attribuito a soli 5 giorni dalla sua nascita, il miracolo delle Api Bianche: i genitori, impegnati nella mietitura, lasciarono Rita in una culla sotto ad un albero. Le si avvicinano 5 api [leggi tutto]


leggi tutte..

Notizie da chiesacattolica.it


mail Contatta la Parrocchia
parrocchia@santagataali.it

CON LA CELEBRAZIONE DELLA CENA DEL SIGNORE HA INIZIO IL TRIDUO PASQUALE

L’altare della Reposizione è stato allestito con fiori e piante e con i tradizionali germogli.
14-04-17

Il Giovedi Santo, memoria dell’istituzione del Sacramento dell’Eucaristia, come tradizione vuole, è stato allestito il Sepolcro, dove si è svolta la Veglia dinnanzi a Gesù Sacramentato, al termine della celebrazione della Messa nella Cena del Signore (In Coena Domini), azione liturgica che dà inizio al Triduo Pasquale.

Ad Alì la preparazione dell’Altare della “Reposizione” è avvenuto già il giorno prima, quando i fedeli hanno portato fiori e piante per addobbare l’antica cappella del SS. Sacramento. Ma la preparazione dei “piatti” con i germogli, preparati con cura dai fedeli già alcune settimane prima, costituisce la tradizione principale che caratterizza la preparazione del Sepolcro. Con questi germogli si vuole simboleggiare la rinascita: “Il seme lasciato a macerare al buio da cui rinasce la vita è Gesù che, dopo il suo lungo calvario, entrato e uscito che fu dalle tenebre della morte, ritorna dopo la sua Resurrezione a vivere e a ridar vita e conforto al mondo intero”.

Durante la S. Messa che ha preceduto la Reposizione e l’Adorazione, si è svolto il rito della lavanda dei piedi. Il Parroco ha rievocato l’atto effettuato da Gesù, lavando i piedi ai 12 fanciulli del catechismo che hanno interpretato gli apostoli. Questi bambini hanno partecipato alla celebrazione accompagnati dalle mamme. I papà, invece, hanno portato il baldacchino per la processione che si è svolta verso l’altare del SS. Sacramento. P. Vincenzo, poi, rivolto ai bambini, ha detto: «Questa è la quarta generazione di apostoli a cui lavo i piedi. Li ho lavati ai vostri genitori, ai vostri nonni e forse pure ai vostri bisnonni». Segno del tempo che passa è stato anche il fatto che per la lavanda i bambini sono dovuti salire sui gradini dell’altare per consentire al Parroco di procedere senza abbassarsi.

Oggi, Venerdì Santo, la Chiesa rimarrà aperta tutto il giorno per l’adorazione privata. Alle ore 17,30, invece, si svolgerà l’Azione Liturgica della Passione del Signore e la Via Crucis per le vie del paese con le Barette. In vari punti del paese saranno allestiti gli altari con i quadri delle 14 stazioni.




twitter logo

"Lo Spirito Santo ci trasforma in Chiesa-grembo di misericordia, cioè in una “madre dal cuore aperto” per tutti."

Tweetato il 26 Maggio da Papa Francesco


s.agata logo
candela

Antonia
per
i propri defunti
22-10-15

candela

Antonio
per
In onore di S. Agata
10-03-15

candela

Agata
per
i propri cari
26-01-15

candela

Maria
per
in onore di S.Agata
16-01-15

candela

Paolo
per
Nonna Sara
28-12-14


fai una donazione e
Accendi una candela


Tutte le Opere Parrocchiali vivono della Generosità delle Vostre Offerte
Versamento su C/C Postale 10633980
intestato a:
Parrocchia S. Agata - ALI'



Tutte le richieste di sottoscrizione/cancellazione richiedono una conferma via mail.