20 agosto: ore 19,45, dopo S. Messa, Cantata: "Agata traslata da Costantinopoli alla chiara città di Catania".

CALENDARIO PARROCCHIALE

Agosto

Sabato 19 · 19.a Tempo Ordinario - S. Giovanni Eudes

Tu sei, Signore, mia parte di eredita'.

Liturgia: Gs 24,14-29; Sal 15; Mt 19,13-15.

Ore 7,00 S. Messa a S. Maria.


Domenica 20 · 20.a Domenica Tempo Ordinario - S. Bernardo

Popoli tutti, lodate il Signore.

Liturgia: Is 56,1.6-7; Sal 66; Rm 11,13-15.29-32; Mt 15,21-28.

S. Messa ore 19,00.

Ore 19,45 Oratorio: "Agata traslata da Costantinopoli alla chiara citta' di Catania".


Lunedi 21


Martedi 22


Mercoledi 23


Giovedi 24


Venerdi 25


LITURGIA

SANT’AGATA… “IMMOBILE COLONNA”

La Patrona di Alì viene celebrata il 5 febbraio. Il 17 agosto di ogni anno viene ricordata la traslazione delle Reliquie da Costantinopoli a Catania, passando per la terra di Alì.
17-08-17

Sant’Agata il cui nome in greco Agathé, significava buona, fu martirizzata verso la metà del III secolo, alcuni reperti archeologici risalenti a pochi decenni dalla morte, avvenuta secondo la tradizione il 5 febbraio 251, attestano il suo antichissimo culto.
Nacque nei primi decenni del III secolo (235?) a Catania; la Sicilia, provincia romana, così come le altre parti del grande impero, era soggetta alle persecuzioni contro i cristiani. Persecuzioni che erano cominciate, sia pure occasionalmente, intorno al 40 d.C. con Nerone; nel II e III secolo, furono giustificate da una legge che vietava il culto cristiano.
Nel 249 l’imperatore Decio, visto il diffondersi  del cristianesimo, fu ancora più drastico: tutti i cristiani, per il solo fatto di essere tali, [leggi tutto]


leggi tutte..

Notizie da chiesacattolica.it


mail Contatta la Parrocchia
parrocchia@santagataali.it

G7 DI TAORMINA. TUTTI D’ACCORDO AL TAVOLO DI ROBERTO TORO

Il Presidente della Repubblica ha offerto la cena di gala ai 7 potenti della terra.
30-05-17

E’ stato Roberto Toro, executive chef del Timeo, prestigioso albergo a 5 stelle di Taormina, ad occuparsi del palato dei Capi di Stato e di Governo presenti a Taormina per il G7 e partecipanti alla cena di gala dello scorso 26 maggio, subito dopo il concerto dell’orchestra Filarmonica della Scala svoltosi al teatro greco.

Per l’occasione sono stati serviti tortelli ripieni di basilico e pecorino siciliano in salsa di gambero rosso di Mazara, trancio di dentice con pomodorini, capperi e basilico, accompagnato da un cestino di verdure e patate al vapore. Odori e sapori siciliani che sono stati privilegiati anche nella scelta del dolce: cannolo, cassata e sette veli.

Roberto Toro scopre sin da piccolo la passione per la cucina. Passione che continua a coltivare anche da grande, frequentando l’alberghiero di Giarre e facendo alcuni anni di esperienza all’estero. Tornato nella sua Sicilia, lavora presso alcuni importanti ristoranti, fino a giungere al Timeo di Taormina, dove ben presto diventa il responsabile della cucina. Qui ha sempre prediletto i prodotti genuini della nostra terra e materie prime di stagione. In poco tempo diventa uno dei cuochi più conosciuti ed apprezzati in Italia ed all’estero. Sono tante le riviste che gli dedicano degli articoli e le televisioni che realizzano dei servizi su di lui.

Certo, lo chef e i dodici cuochi che compongono il suo staff, anche potendo fare affidamento su una collaudata esperienza nel settore della ristorazione, mai come in quest’occasione avranno sentito gli “occhi” di tutto il mondo puntati su di loro.

La cucina con i suoi sapori mediterranei è stata uno dei punti di forza su cui la Sicilia e Taormina in particolare, hanno fatto leva per “ammaliare” l’opinione pubblica internazionale. La cena di gala offerta ai 7 “grandi” dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, è stata l’occasione per attirare l’attenzione dei media stranieri, oltreché sulla bellezza paesaggistica e monumentale, anche sulla bontà e la qualità dei prodotti gastronomici. Roberto Toro ha concordato direttamente con il Quirinale il menù da proporre prediligendo i prodotti semplici, tipici della cucina siciliana ed ha portato in tavola dei piatti gustosissimi. Pare che Donald Trump e la consorte Melania abbiano fatto il bis dei tortelli. Unanime l’apprezzamento.

Il Presidente Mattarella complimentandosi con lo chef, ha detto: «La cena era buonissima. Gli ospiti andranno a casa con qualche caloria in più, ma felici perché era tutto eccellente».

Lo stesso Trump salutando Roberto ed il suo staff, ha esclamato: «The food was great, the dinner was delicious» (Il cibo era ottimo, la cena era deliziosa).

Considerato l’esito del tavolo del vertice, possiamo dire che l’unico ad essere riuscito a mettere tutti d’accordo, attorno al tavolo del Timeo, è stato proprio Roberto Toro.

Anche altri aliesi hanno partecipato, in altri ambiti, alla grande organizzazione del G7, con altrettanta abnegazione e passione: Domenico Bottari, per la sicurezza e Giuseppe Bonura, per l’emergenza sanitaria.

Roberto Roma




twitter logo

"Nulla vi impedisca di vivere e crescere nell’amicizia del Padre celeste, e di testimoniare a tutti la sua infinita bontà e misericordia."

Tweetato il 17 Agosto da Papa Francesco


s.agata logo
candela

Antonia
per
i propri defunti
22-10-15

candela

Antonio
per
In onore di S. Agata
10-03-15

candela

Agata
per
i propri cari
26-01-15

candela

Maria
per
in onore di S.Agata
16-01-15

candela

Paolo
per
Nonna Sara
28-12-14


fai una donazione e
Accendi una candela


Tutte le Opere Parrocchiali vivono della Generosità delle Vostre Offerte
Versamento su C/C Postale 10633980
intestato a:
Parrocchia S. Agata - ALI'



Tutte le richieste di sottoscrizione/cancellazione richiedono una conferma via mail.