Benvenuti!

CALENDARIO PARROCCHIALE

Giugno

Mercoledi 20 · S. Gobano; S. Giovanni da Matera

Rendete saldo il vostro cuore, voi tutti che Sperate nel Signore.

2Re 2,1.6-14; Sal 30; Mt 6,1-6.16-18.


Giovedi 21 · S. Luigi Gonzaga; S. Rodolfo

Gioite, giusti, nel Signore.

Sir 48,1-14; Sal 96; Mt 6,7-15.

Ore 18,00 Adorazione Eucaristica, segue la S. Messa.


Venerdi 22 · S. Paolino da Nola; Ss. Giovanni F. e Tommaso M.

Il Signore ha scelto Sion, l'ha voluta per sua residenza.

2Re 11,1-4.9-18.20; Sal 131; Mt 6,19-23.


Sabato 23 · S. Giuseppe Cafasso; S. Lanfranco

La bonta' del Signore durera' in eterno.

2Cr 24,17-25; Sal 88; Mt 6,24-34.


Domenica 24 · NATIVITA' DI SAN GIOVANNI BATTISTA

Io ti rendo grazie: hai fatto di me una meraviglia stupenda.

Is 49,1-6; Sal 138; At 13,22-26; Lc 1,57-66.80.

S. Messa ore 19,00.


Lunedi 25


Martedi 26


LITURGIA

IL "SANTO DEL PANE"

La tradizione di benedire il pane in onore di S. Antonio e di distribuirlo in cambio di offerte a sostegno delle opere caritative affonda la propria origine nel miracolo della risurrezione, per intercessione del Santo di Tommasino.
13-06-18

Riproponiamo il racconto del miracolo della risurrezione del piccolo Tommasino come riportato da P. Vergilio Gamboso, ofm conv nel suo volume Libro dei miracoli di Sant’Antonio di Padova.               

Un bimbo di venti mesi, di nome Tomasino, i cui genitori avevano l’abitazione vicino alla chiesa del beato Antonio, in Padova, fu lasciato incautamente da sua madre accanto a un recipiente pieno d’acqua. Allorché quella donna fece ritorno a casa, vedendo emergere i piedi del bambino da quel mastello, vi si precipitò, e vide che la testa del figlio stava all’ingiù, nel fondo del recipiente, mentre i piedi si levavano sopra. Urlando trasse fuori il piccino, ormai rigido e [leggi tutto]


leggi tutte..

Notizie da chiesacattolica.it


mail Contatta la Parrocchia
parrocchia@santagataali.it

SI E' SVOLTA LA PROCESSIONE DEL CORPUS DOMINI. LA PIOGGIA DI DOMENICA MATTINA HA DISTRUTTO I DISEGNI DELL’INFIORATA ALIESE

Circa 20 “quadri”, raffiguranti prevalentemente l’eucaristia, sono stati realizzati nella notte tra sabato e domenica. L'infiorata 2017 è stata organizzata dal Comune di Alì con i volontari del Servizio Civile.
18-06-17

 
Si è svolta regolarmente ad Alì la processione del Corpus Domini. Il corteo, dopo la S. Messa, ha attraversato la piazza e la via Roma, passando sul tappeto infiorato che la notte precedente era stato preparato da tante persone, soprattutto giovani, che con impegno e dedizione hanno voluto abbellire quel tratto di strada. Una tradizione questa che ormai si rinnova da dieci anni, allo scopo di rendere più bello e festoso il passaggio di Cristo che si fa pane e sangue.

Quest’anno, però, una breve ma intensa pioggia, riversatasi alle prime ore del mattino, ha danneggiato gran parte dei “quadri” realizzati. La mattinata di domenica, generalmente dedicata alla visita per ammirare i lavori finiti alcune ore prima, si è trasformata in un'occasione per effettuare una ricognizione dei danni subiti.

Rimasti quasi intatti solo i due disegni fatti in piazza. Tra questi, quello grande, realizzato dal team di Roberto Balastro, ritraente dei quadri sovrapposti alla riproduzione della facciata della chiesa madre, raffiguranti tre vetrate centinate ed istoriate: quella centrale, più grande, con il crocifisso; quelle laterali, invece, con il calice con l’uva, a sinistra, e con le spighe di grano, a destra.


Una bella manifestazione, comunque, nonostante lo spiacevole epilogo: in tanti si erano dati appuntamento sabato sera, lungo la via Roma, per dare vita alle proprie "opere".

Quest’anno il tema è stato quasi esclusivamente di carattere liturgico: gran parte dei “quadri” richiamavano l’eucaristia.

Padre Vincenzo, al termine della processione, ha sentito il bisogno di ringraziare i tanti “artisti”, auspicando che l’iniziativa possa perdurare nel tempo.




twitter logo

"La scelta di seguire Cristo favorisce l’edificazione di una società più giusta, più fraterna, più umana secondo il cuore di Dio."

Tweetato il 19 Giugno da Papa Francesco


s.agata logo
candela

Antonia
per
i propri defunti
22-10-15

candela

Antonio
per
In onore di S. Agata
10-03-15

candela

Agata
per
i propri cari
26-01-15

candela

Maria
per
in onore di S.Agata
16-01-15

candela

Paolo
per
Nonna Sara
28-12-14


fai una donazione e
Accendi una candela


Tutte le Opere Parrocchiali vivono della Generosità delle Vostre Offerte
Versamento su C/C Postale 10633980
intestato a:
Parrocchia S. Agata - ALI'



Tutte le richieste di sottoscrizione/cancellazione richiedono una conferma via mail.