Benvenuti!

CALENDARIO PARROCCHIALE

Ottobre

Mercoledi 17 · S. Ignazio di Antiochia ; B. Contardo Ferrini

Chi ti segue, Signore, avra' la luce della vita.

Gal 5,18-25; Sal 1; Lc 11,42-46.


Giovedi 18 · S. Luca ev.; S. Pietro d’Alcantara

I tuoi santi, Signore, dicano la gloria del tuo regno.

2Tm 4,10-17b; Sal 144; Lc 10,1-9.


Venerdi 19 · Ss. Giovanni de B. e Isacco J. e c. S. Paolo d. Croce

Beato il popolo scelto dal Signore.

Ef 1,11-14; Sal 32; Lc 12,1-7.


Sabato 20 · S. Cornelio; S. Adelina; S. Maria Bertilla Boscardin

Hai posto il tuo Figlio sopra ogni cosa.

Ef 1,15-23; Sal 8; Lc 12,8-12.


Domenica 21 · Ss. Orsola e c.; S. Malco I sett.

Donaci, Signore, il mo amore: in te speriamo.

Is 53,1O-1;: Sal 32; Eb 4,14-16; Mc 10,35-45.

S. Messa ore 18,30
Apertura anno Pastorale.


Lunedi 22 · S. Giovanni Paolo II

Il Signore ci ha fatti e noi siamo suoi.

Ef 2,1-10; Sal 99; Lc 12,13-21.


Martedi 23


LITURGIA

S. TERESA DI LISIEUX: Non è mai andata in “missione”, ma è la Patrona delle Missioni.

La Santa del mese di ottobre
11-10-18

Teresa Martin nasce ad Alençon in Francia il 2 gennaio 1873, ultima di nove figli, di cui 5 religiose e gli altri 4 deceduti in tenerissima età. È battezzata due giorni più tardi nella Chiesa di Notre-Dame, ricevendo i nomi di Maria Francesca Teresa. I suoi genitori sono Louis Martin e Zélie Guérin. Dopo la morte della madre, avvenuta il 28 agosto 1877, Teresa si trasferisce con tutta la famiglia nella città di Lisieux.
Verso la fine del 1879 si accosta per la prima volta al sacramento della penitenza. Nel giorno di Pentecoste del 1883 ha la singolare grazia della guarigione da una grave malattia, per l'intercessione di nostra Signora delle Vittorie. Educata dalle Benedettine di Lisieux, riceve la prima comunione l'8 [leggi tutto]


leggi tutte..

Notizie da chiesacattolica.it


mail Contatta la Parrocchia
parrocchia@santagataali.it

SACERDOTE POLACCO UTILIZZA FOTO PANORAMICA DI ALI’ COME IMMAGINE DI COPERTINA SU FACEBOOK

E’ Padre Michal Bubacz ed ha scattato la foto durante la Festa Grande dell’anno scorso. Sono tanti i Sacerdoti stranieri, soprattutto polacchi, rimasti legati a Padre Vincenzo D’Arrigo e alle due comunità aliesi.
12-10-17

Ha suscitato curiosità il fatto che uno dei tanti sacerdoti polacchi, che periodicamente raggiunge le nostre parrocchie, per dare manforte a P. Vincenzo, abbia utilizzato una foto panoramica di Alì come immagine di copertina del proprio profilo facebook.

Ormai i social hanno acquisito un ruolo fondamentale nella comunicazione e gli utenti cercano di utilizzare come immagine principale della pagina Fb una delle foto migliori che realizzano o che reperiscono sul web, non solo dal punto di vista qualitativo, ma anche per le emozioni che esprime, i ricordi che suscita. Insomma quella foto deve riuscire a descrivere i sentimenti, la personalità e deve rappresentare l’utilizzatore con gli amici con cui la stessa è condivisa. Ecco perché la scelta spesso è molto meditata.

Sono tanti i sacerdoti stranieri che, soprattutto nel periodo del loro soggiorno a Roma o in altre località italiane, per conseguire una specializzazione, durante le vacanze arrivino nelle comunità aliesi per sostenere il Parroco, Don Vincenzo D’Arrigo, nelle celebrazioni e nelle attività parrocchiali. Possiamo dire di aver ospitato sacerdoti provenienti da tutto il mondo. Ognuno di loro ci ha lasciato qualcosa ed è bello scoprire che anche loro hanno ricevuto qualcosa.

L’aver utilizzato quella foto è la prova di un legame e di una stima reciproca che inevitabilmente si viene a creare tra tutti i sacerdoti che in questi anni si sono avvicendati e le nostre comunità. Legame che, spesso, permane anche quando ognuno di loro termina il ciclo di studi e fa ritorno nella propria terra d’origine per esercitare il ministero che gli viene affidato. E’ quanto avvenuto con Padre Paolo, Padre Przemek, Padre Ianusz ed altri.

L’idea di utilizzare una foto di Alì è stata di Padre Michal Bubacz, sacerdote polacco di Wagrowiec. Ha 29 anni, è viceparroco nella Parrocchia dei Santi Pietro e Paolo a Kruszwica (Arcidiocesi di Gniezno) e anche se non ha mai studiato in Italia, frequenta un corso d'Italiano nel suo paese. Era ad Alì nel 2016 nei giorni della Festa Grande di S. Agata, quando ha potuto partecipare anche alla processione conclusiva. In quella occasione è stata scattata la bella foto panoramica. Padre Michal conserva tante altre foto della chiesa e del paese.

L’aver preferito la foto del nostro paese a quelle dei tanti bei panorami o dei monumenti della bella Polonia è stato un fatto piuttosto curioso e la cosa più singolare è che la mantiene dal 7 novembre dell’anno scorso. Da quella stessa data è divenuta visibile alle tante persone con cui condivide l’amicizia su facebook. Interpellato, l’interessato risponde che l’ha utilizzata perché è un bel panorama e per i bei ricordi che conserva di quell’esperienza vissuta ad Alì.

Non ci rimane che ringraziare e sperare che dopo quest’articolo non decida di sostituirla!

R.R.




twitter logo

"Nell’ascolto della Parola di Dio attingiamo il coraggio e la perseveranza per offrire il meglio di noi stessi agli altri."

Tweetato il 17 Ottobre da Papa Francesco


s.agata logo
candela

Antonia
per
i propri defunti
22-10-15

candela

Antonio
per
In onore di S. Agata
10-03-15

candela

Agata
per
i propri cari
26-01-15

candela

Maria
per
in onore di S.Agata
16-01-15

candela

Paolo
per
Nonna Sara
28-12-14


fai una donazione e
Accendi una candela


Tutte le Opere Parrocchiali vivono della Generosità delle Vostre Offerte
Versamento su C/C Postale 10633980
intestato a:
Parrocchia S. Agata - ALI'



Tutte le richieste di sottoscrizione/cancellazione richiedono una conferma via mail.