Benvenuti!

CALENDARIO PARROCCHIALE

Dicembre

Venerdi 14 · S. Giovanni della Croce

Chi ti segue, Signore, avra' la luce della vita.

Is 48,17-19; Sal 1; Mt 11,16-19.


Sabato 15 · S. Valeriano

Fa' splendere il tuo volto, Signore, e noi saremo salvi.

Sir 48,1-4.9-11; Sal 79; Mt 17,10-13.


Domenica 16 · III di avvento - S. Adelaide; S. Aggeo profeta

Canta ed esulta, perche' grande in mezzo a te e' il Santo d'Israele.

Sof 3,14-17; Cant. Is 12,2-6; Fil 4,4-7; Lc 3,10-18.

Inizia la Novena del S. Natale
S. Messa ore 17,30.


Lunedi 17 · S. Giovanni de Matha

Venga il tuo regno di giustizia e di pace.

Gen 49,2.8-10; Sal 71; Mt 1,1-17.

Novena e S. Messa ore 05,30.


Martedi 18 · S. Gaziano; S. Malachia profeta

Nei suoi giorni fioriranno giustizia e pace.

Ger 23,5-8; Sal 71; Mt 1,18-24.

Novena e S. Messa ore 05,30.


Mercoledi 19 · S. Anastasio I

Cantero' senza fine la tua gloria, Signore.

Gdc 13,2-7.24-25a; Sal 70; Lc 1,5-25.

Novena e S. Messa ore 05,30.


Giovedi 20 · S. Liberale di Roma

Ecco, viene il Signore, re della gloria.

Is 7,10-14; Sal 23; Lc 1,26-38.


LITURGIA

“CELESTE PATRONA DELLA TERRA DI SICILIA, CI AFFIDIAMO A TE”

8 Dicembre: IMMACOLATA CONCEZIONE
05-12-18



L'icona tradizionale della Vergine Maria Immacolata riflette l'invocazione litanica del santuario lauretano che Isaia canta nel vaticinio che contrappone la città santa, protetta da mura e baluardi, alla prosopopea della città terrena, calpestata dai poveri: “turris eburnea”.
A Maria Immacolata, celeste patrona della terra di Sicilia, delle sue Chiese e della sua gente, affaticata nella città terrena, non possiamo chiedere altro che la sua preghiera al Padre sia quel baluardo di difesa in cui ciascuno di noi può confidare. Il cuore di Maria, donna e madre di Dio, è il santuario terreno-celeste in cui troviamo rifugio sicuro, e in cui speriamo che ogni siciliano cerchi la consolazione e la speranza che [leggi tutto]


leggi tutte..

Notizie da chiesacattolica.it


mail Contatta la Parrocchia
parrocchia@santagataali.it

DOMENICA 12 NOVEMBRE, SARA’ CELEBRATA LA “GIORNATA DEL RINGRAZIAMENTO”. I DONI PORTATI ALL’ALTARE SARANNO DEVOLUTI IN BENEFICENZA

Dal 1984 la Parrocchia di Alì destina gli alimenti raccolti in questo giorno a famiglie bisognose o istituti di beneficenza.
05-11-17

«Tu fai crescere l’erba per il bestiame e le piante che l’uomo coltiva, per trarre cibo dalla terra, vino che allieta il cuore dell’uomo, olio che fa brillare il suo volto e pane che sostiene il suo cuore» (Sal 104, 14-15).

Nella seconda domenica di novembre, la Chiesa celebra la ”Giornata di ringraziamento per i frutti della terra”.

E’  un’occasione per elevare insieme la lode al Padre, fonte di ogni bene, per i doni che ci offre… la terra infatti è la nostra ”casa comune”.

Si sta vivendo in questi anni una profonda crisi, non soltanto dal punto di vista sociale, ma anche alimentare. Popolazioni ritenute immuni da tale rischio, stanno sperimentando la fame.

Le cause sono da ricercare non soltanto nei cambiamenti climatici, la siccità sempre più frequente o disastrose alluvioni che ormai annualmente devastano le nostre regioni, ma sono dovute anche e forse principalmente, alla crescita del prezzo delle derrate alimentari e alle numerose speculazioni che si operano in questo settore.

I Vescovi hanno,  in occasione della Giornata del Ringraziamento, più volte invitato ”a dedicare un’attenzione speciale al tema del cibo, quale dono di Dio per la vita della famiglia umana. Così, nel ringraziare il Padre per i frutti della terra, ci rendiamo consapevoli di coloro che patiscono la fame. Papa Francesco richiama spesso la tragica condizione nella quale vivono ancora milioni di affamati e malnutriti, tra i quali moltissimi bambini”.

L’ agricoltura è un sistema di relazioni umane che si sviluppano in stretto contatto con la terra ed i suoi ritmi. Papa Francesco chiede di maturare vocazioni per la terra, per essere contadini per vocazione e non per costrizione. Il restare del contadino sulla terra non è rimanere fisso, è fare un dialogo, un dialogo fecondo, un dialogo creativo. E’ il dialogo dell’uomo con la sua terra che la fa fiorire, la fa diventare per tutti noi feconda. Questo è importante.

Dal lontano 1984, la comunità parrocchiale e quanti lo desiderano sono invitati,durante la presentazione dei doni  della  celebrazione eucaristica di domenica 12 novembre (ore 17,30), a portare qualche frutto della terra (olio, pane, frutta, ma anche marmellate fatte in casa, ortaggi, farina etc.) da offrire all’altare. La Caritas Parrocchiale si prenderà poi cura di distribuire quanto raccolto a famiglie bisognose della Parrocchia e ad istituti di beneficienza.




twitter logo

"Ecco il primo passo per crescere nel cammino della fede: ascoltare. Prima di parlare, ascoltare."

Tweetato il 14 Dicembre da Papa Francesco


s.agata logo
candela

Antonia
per
i propri defunti
22-10-15

candela

Antonio
per
In onore di S. Agata
10-03-15

candela

Agata
per
i propri cari
26-01-15

candela

Maria
per
in onore di S.Agata
16-01-15

candela

Paolo
per
Nonna Sara
28-12-14


fai una donazione e
Accendi una candela


Tutte le Opere Parrocchiali vivono della Generosità delle Vostre Offerte
Versamento su C/C Postale 10633980
intestato a:
Parrocchia S. Agata - ALI'



Tutte le richieste di sottoscrizione/cancellazione richiedono una conferma via mail.