Benvenuti!

CALENDARIO PARROCCHIALE

Novembre

Sabato 17 · S. Elisabetta di Ungheria

Beato l'uomo che teme il Signore.

3Gv 5-8; Sal 111; Lc 18,1-8.


Domenica 18 · Dedic. Basil. dei Ss. Pietro e Paolo ap.- Giornata dei Poveri

Proteggimi, o Dio, in re mi rifugio.

Dn 12.1-3; Sal 15; Eb 10.11-14.18; Mc 13,24-32.

Ore 16,30 Oratorio.

Ore 17,30 S. Messa.


Lunedi 19 · S. Abdia pr.

Al vincitore daro' da mangiare dall'albero della vita.

Ap 1.1-5.a; 2.1-5a; Sal 1; Lc 18,35-43.

Ore 17,30 - Catechismo.


Martedi 20 · S. Teonesto

Il vincitore lo faro' sedere con me, sul mio trono.

Ap 3,1-6.14-22; Sal 14; Lc 19,1-10.

Ore 17,00 - S. Messa.


Mercoledi 21 · Presentazione della B.V. Maria; S. Agapio; S. Gelasio

Santo, santo, santo il Signore Dio, l'Onnipotente.

Ap 4,1-11; Sal 150; Lc 19,11-28.


Giovedi 22 · S. Cecilia

Hai fatto di noi, per il nostro Dio, un regno e sacerdoti.

Ap 51-10; Sal 149; Lc 19,41-44.

Ore 17,00 - S. Messa.


Venerdi 23 · S. Clemente I; S. Colombano

Quanto sono dolci al mio palato le tue promesse!

Ap 10,8-11; Sal 118; Lc 19,45-48.


LITURGIA

11 novembre: S. Martino di Tours

09-11-18


Quattromila chiese dedicate a lui in Francia, e il suo nome dato a migliaia di paesi e villaggi; come anche in Italia, in altre parti d’Europa e nelle Americhe: Martino il supernazionale. Nasce in Pannonia (che si chiamerà poi Ungheria) da famiglia pagana, e viene istruito sulla dottrina cristiana quando è ancora ragazzo, senza però il battesimo. Figlio di un ufficiale dell’esercito romano, si arruola a sua volta, giovanissimo, nella cavalleria imperiale, prestando poi servizio in Gallia. E’ in quest’epoca che può collocarsi l’episodio famosissimo di Martino a cavallo, che con la spada taglia in due il suo mantello militare, per difendere un mendicante dal freddo.
Lasciato l’esercito nel 356, raggiunge [leggi tutto]


leggi tutte..

Notizie da chiesacattolica.it


mail Contatta la Parrocchia
parrocchia@santagataali.it

S. AGATA E ALI’, UN BINOMIO INSCINDIBILE. ISTITUITO UN APPUNTAMENTO MENSILE PER RICORDARE LA SANTA PATRONA

La devozione verso S. Agata sembra essersi affievolita, così come il senso di “appartenenza” alla comunità aliese. Questo nuovo appuntamento servirà a rinvigorire l’amore per la Santa catanese.
12-03-18

Tante volte ho raccontato quanto mi disse, proprio nei primi giorni della mia presenza ad Alì, un parrocchiano, da tanti anni tornato alla Casa del Padre, riguardo alla fede degli Aliesi: “noi siamo agatini”, mi disse e io risposi: “magari lo si fosse”, perché vivendo nel modo più vero e sano la devozione verso S. Agata, certamente saremmo vicini a Cristo, come Lei lo fu.

E’ importante per un cristiano, conoscere bene i Santi, soprattutto i Patroni; perché dalla loro luminosa vita e ispirati dalla loro grandezza, dobbiamo cercare di seguirne le orme e di chiedere loro aiuto e protezione nei vari momenti della nostra vita. La conoscenza dei Santi è un potente mezzo di elevazione spirituale, che Dio ci offre per la nostra salvezza e santificazione.

Ma gli Aliesi di oggi, amano S. Agata? Sono a Lei devoti?

Ritengo che la devozione si sia affievolita! Così come si è affievolito il senso di “appartenenza” a questa Comunità!

La devozione alla Santa Patrona e il senso di appartenenza sono un binomio inscindibile!

Amo Agata, amo Alì! E viceversa!

Nel cammino secolare di questo nostro Paese, così è sempre stato!

E quel risveglio di orgoglio di appartenenza, a cui spesso faccio riferimento, deve essere uno stimolo ad amare Alì ed amare Agata, che in Alì è presenza attiva e presiede nel bene e nella virtù, secondo la volontà divina, alla vita degli abitanti di questo Paese di cui è Protettrice.

Per questo ho pensato di istituire un ricordo mensile della Patrona, che avrà questa cadenza: se il 5 del mese cadrà di lunedi, martedi o giovedi, si celebrerà in quella stessa giornata nella Messa vespertina, se il 5 cadrà nei giorni in cui la celebrazione della Messa è mattutina, si rimanda alla Domenica successiva.

Alì e S. Agata, binomio inseparabile: crescere nella devozione e crescere nell’orgoglio di appartenenza!

Padre Vincenzo




twitter logo

"Nessuno si può illudere pensando: “Sono a posto perché non faccio niente di male”. Per essere di Gesù non basta non… https://t.co/IG1CnREb2b"

Tweetato il 17 Novembre da Papa Francesco


s.agata logo
candela

Antonia
per
i propri defunti
22-10-15

candela

Antonio
per
In onore di S. Agata
10-03-15

candela

Agata
per
i propri cari
26-01-15

candela

Maria
per
in onore di S.Agata
16-01-15

candela

Paolo
per
Nonna Sara
28-12-14


fai una donazione e
Accendi una candela


Tutte le Opere Parrocchiali vivono della Generosità delle Vostre Offerte
Versamento su C/C Postale 10633980
intestato a:
Parrocchia S. Agata - ALI'



Tutte le richieste di sottoscrizione/cancellazione richiedono una conferma via mail.