Benvenuti!

CALENDARIO PARROCCHIALE

Novembre

Sabato 17 · S. Elisabetta di Ungheria

Beato l'uomo che teme il Signore.

3Gv 5-8; Sal 111; Lc 18,1-8.


Domenica 18 · Dedic. Basil. dei Ss. Pietro e Paolo ap.- Giornata dei Poveri

Proteggimi, o Dio, in re mi rifugio.

Dn 12.1-3; Sal 15; Eb 10.11-14.18; Mc 13,24-32.

Ore 16,30 Oratorio.

Ore 17,30 S. Messa.


Lunedi 19 · S. Abdia pr.

Al vincitore daro' da mangiare dall'albero della vita.

Ap 1.1-5.a; 2.1-5a; Sal 1; Lc 18,35-43.

Ore 17,30 - Catechismo.


Martedi 20 · S. Teonesto

Il vincitore lo faro' sedere con me, sul mio trono.

Ap 3,1-6.14-22; Sal 14; Lc 19,1-10.

Ore 17,00 - S. Messa.


Mercoledi 21 · Presentazione della B.V. Maria; S. Agapio; S. Gelasio

Santo, santo, santo il Signore Dio, l'Onnipotente.

Ap 4,1-11; Sal 150; Lc 19,11-28.


Giovedi 22 · S. Cecilia

Hai fatto di noi, per il nostro Dio, un regno e sacerdoti.

Ap 51-10; Sal 149; Lc 19,41-44.

Ore 17,00 - S. Messa.


Venerdi 23 · S. Clemente I; S. Colombano

Quanto sono dolci al mio palato le tue promesse!

Ap 10,8-11; Sal 118; Lc 19,45-48.


LITURGIA

11 novembre: S. Martino di Tours

09-11-18


Quattromila chiese dedicate a lui in Francia, e il suo nome dato a migliaia di paesi e villaggi; come anche in Italia, in altre parti d’Europa e nelle Americhe: Martino il supernazionale. Nasce in Pannonia (che si chiamerà poi Ungheria) da famiglia pagana, e viene istruito sulla dottrina cristiana quando è ancora ragazzo, senza però il battesimo. Figlio di un ufficiale dell’esercito romano, si arruola a sua volta, giovanissimo, nella cavalleria imperiale, prestando poi servizio in Gallia. E’ in quest’epoca che può collocarsi l’episodio famosissimo di Martino a cavallo, che con la spada taglia in due il suo mantello militare, per difendere un mendicante dal freddo.
Lasciato l’esercito nel 356, raggiunge [leggi tutto]


leggi tutte..

Notizie da chiesacattolica.it


mail Contatta la Parrocchia
parrocchia@santagataali.it

SI E’ INSEDIATO IL NUOVO CONSIGLIO COMUNALE DI ALI’. SABINA D’ANGELO ELETTA PRESIDENTE. DOMENICO BOTTARI VICE

Attesa per la composizione della Giunta. Nei prossimi giorni saranno nominati gli Assessori.
28-06-18

Lunedi 25 giugno si è insediato il nuovo Consiglio Comunale di Alì, composto da sette Consiglieri di maggioranza facenti parte della lista n. 1 “Sosteniamo il futuro di Alì con Natale Rao Sindaco”, risultata vincitrice delle scorse elezioni elettorali e da tre componenti di minoranza, candidati nella lista n. 2 “Continuiamo uniti per Alì – Pietro Fiumara Sindaco”. Per la lista collegata a Rao, si tratta di: Candelora Smeralda, Roberto Roma, Valentina Rasconà, Sabina D’Angelo, Domenico Bottari, Giuseppe Bonura e Giuseppe Raneri. Per la minoranza: Pietro Fiumara (Sindaco uscente), Natale Triolo e Giovanni Fiumara (Presidente del Consiglio uscente). Quest’ultimo è subentrato a seguito delle dimissioni di Alessandra Lommi, prima, e Anna Gueli, dopo.

Successivamente al giuramento dei consiglieri e all’esame delle condizioni di eleggibilità e candidabilità, si è proceduto all’elezione del Presidente e del Vice. Con sette voti su dieci, Sabina D’Angelo è stata eletta Presidente del Consiglio, divenendo di fatto la prima donna a ricoprire l’importante carica all’interno del Civico Consesso. La scelta del Vice Presidente, invece, è ricaduta su Domenico Bottari, che ha fatto convergere su di sé il voto unanime di tutto il Consiglio. I Consiglieri di minoranza, infatti, alla prima votazione hanno dirottato i loro tre voti verso la consigliera anziana, che in quel momento aveva assunto la Presidenza, Candelora Smeralda. L’impressione che si è avuta e che abbiano cercato di “intercettare” i canditati della Maggioranza per far convergere sui medesimi anche i loro voti, sbagliando nel primo caso.

Gli eletti, a conclusione delle votazioni, hanno ringraziato i colleghi Consiglieri ed hanno invitato tutti alla collaborazione.

Sabina D’Angelo assumendo l’ufficio di Presidenza ha voluto ringraziare i cittadini presenti per la fiducia espressa il 10 giugno ed i Consiglieri per la fiducia riposta nella sua persona.

Ha affermato che in qualità di Presidente sarà imparziale, così come previsto nel regolamento e nello statuto, e sarà attenta alle richieste provenienti dall’intero Consiglio sia attraverso l’attività di indirizzo che di controllo e dice: “il nostro compito è quello di rappresentare i cittadini e di interpretare al meglio gli interessi generali dell’intera comunità”..

“Il Consiglio comunale – continua la neo Presidente - non è composto da 7 Consiglieri più altri 3. Il Consiglio comunale è composto da 10 Consiglieri che lavorano insieme nell’interesse del proprio paese”.

Anche Domenico Bottari, una volta eletto, ha voluto ringraziare tutti per la fiducia accordatagli. Poi promette di collaborare con l’intero consesso comunale con la passione e l’abnegazione che lo hanno contraddistinto in questa campagna elettorale e con la stessa determinazione, lealtà, efficienza che ha contraddistinto per quindici anni la sua attività. Ha ringraziato la comunità aliese che il 10 giugno 2018 ha creduto nel gruppo, conferendo loro l’onore di essere presenti in questo consesso ed afferma che lui stesso personalmente si impegnerà per non deludere nessuno.

“Adesso – sostiene -  dal dire bisogna passare al fare o meglio al saper fare”.

Continua, affermando che si sa che la democrazia si esprime così, chi vince governa e chi perde controlla, ma se vuole la minoranza può anche collaborare.

“Noi tutti – aggiunge Bottari - consiglieri di maggioranza, Presidente e Vice Presidente, ci faremo promotori di provvedimenti condivisi nel bene della collettività. Assicureremo la rinascita alla nostra Alì. Il bene di questa terra deve appartenere a tutti noi, al di là delle appartenenze politiche".

Augura, infine a tutto il Consiglio Comunale di operare in un ottica di collaborazione ed interazione continua a prescindere dai ruoli ricoperti al fine di dare un contributo continuo e fattivo per risollevare le sorti di Alì.

A questo punto interviene il Consigliere di minoranza Natale Triolo, il quale ringrazia gli elettori di minoranza e porge gli auguri al nuovo Sindaco, al Presidente del Consiglio, al Vice presidente. Afferma che: “noi della minoranza saremo intransigenti, come è giusto che sia, e valuteremo la vostra azione, come hanno detto il Presidente del Consiglio ed il Vice Presidente, in un’ottica collaborativa per la nostra comunità”.

Anche il sindaco Natale Rao, a conclusione, ha prestato giuramento. In quell’occasione il Sindaco ha rivolto il proprio ringraziamento a tutta la cittadinanza per l’ampio consenso dimostrato e anche con la propria presenza al primo Consesso. Ha ringraziato i consiglieri sia di maggioranza che di minoranza, augurando loro buon lavoro. Augurio che ha rivolto, in particolare, al Presidente ed al Vice Presidente del Consiglio, affinché possano svolgere con lealtà e correttezza il loro ruolo. Nel ringrazia i dipendenti comunali del Comune e la segretaria comunale, dice: “So per certo che daranno la massima collaborazione e che ognuno di loro farà la propria parte con diligenza ed impegno”.

Afferma di assumere il ruolo di Sindaco di Alì con grande onore: “Ai cittadini che con il loro consenso hanno consegnato a noi il compito di guidare il Paese nei prossimi cinque anni va il mio personale ringraziamento e quello dell’intera maggioranza”.

“Sarò il Sindaco di tutti – afferma Rao - e tale affermazione non è mai banale”. Poi, precisa che dalla dialettica, dal confronto tra coloro che la pensano diversamente trae alimento la democrazia, maturano le società, si consolidano le comunità.

Il risultato conseguito il 10 giugno 2018 è il frutto di una campagna elettorale articolata in incontri organizzati e altri improvvisati con i cittadini. “La nostra idea – continua - è cresciuta e maturata in quanti hanno creduto, senza compromessi elettorali e senza scorrettezze destabilizzanti, ma volta all’assunzione di responsabilità concrete ed esclusivamente al benessere collettivo”.

“Hanno visto in questa maggioranza la forza, la determinazione e la convinzione di realizzare il programma. Puntiamo sulla condivisione. Non avevamo conti da regolare, ma solo la nostra capacità di dare importanza alle relazioni umane, sociali ed anche un po’ di sentimento e di passione. Forse solo ora sembra comprendersi che la scelta determinante è stato il rapporto con le persone, guardarle negli occhi senza conflitti ed interessi, con passione. Forse solo ora è possibile comprendere che questa sia stata la scelta determinante. Il confronto ed il rapporto con i cittadini è il nutrimento della democrazia. Da oggi attueremo il nostro programma elettorale, con trasparenza. Mai più dall’alto verso il basso, ma tutti sullo stesso piano, sempre nel rispetto dei ruoli istituzionali e non. Cercheremo di dare attuazione al nostro programma elettorale, perché i nostri elettori ci hanno favorito proprio per i suoi contenuti. Metteremo in campo tutte le migliori azioni per rilanciare lo sviluppo economico di questo paese. Non basta solo fare, ma occorre fare bene, a cui si accompagna anche il pensare, il comprendere e lo scegliere”.

“Sono a disposizione di tutti – continua il neo Sindaco -  per portare nel nostro paese innovazione, servizi, lavoro. Garantisco che svolgerò il mio impegno con umiltà e passione senza troppi formalismi, cercando di ascoltare tutti e cercando di essere da parte di chi ha bisogno. Sono convinto che tutti insieme, Sindaco, Giunta e consiglieri di maggioranza e di minoranza, ognuno svolgendo il proprio ruolo fondamentale”.

Nei prossimi giorni saranno nominati i tre assessori che andranno in Giunta. Questi, dopo la nomina, si dimetteranno dal Consiglio, lasciando il posto agli altri tre eletti della lista: Antonia Bonarrigo, Sergio Briguglio e Floriana Triolo.




twitter logo

"Nessuno si può illudere pensando: “Sono a posto perché non faccio niente di male”. Per essere di Gesù non basta non… https://t.co/IG1CnREb2b"

Tweetato il 17 Novembre da Papa Francesco


s.agata logo
candela

Antonia
per
i propri defunti
22-10-15

candela

Antonio
per
In onore di S. Agata
10-03-15

candela

Agata
per
i propri cari
26-01-15

candela

Maria
per
in onore di S.Agata
16-01-15

candela

Paolo
per
Nonna Sara
28-12-14


fai una donazione e
Accendi una candela


Tutte le Opere Parrocchiali vivono della Generosità delle Vostre Offerte
Versamento su C/C Postale 10633980
intestato a:
Parrocchia S. Agata - ALI'



Tutte le richieste di sottoscrizione/cancellazione richiedono una conferma via mail.