Benvenuti!

CALENDARIO PARROCCHIALE

Maggio

Venerdi 24 · B.V. Maria Ausiliatrice; S. Vincenzo di Lerins; S. Servulo

Ti lodero' fra i popoli, Signore.

At 15,22-31; Sal 56; Gv 15,12-17.


Sabato 25 · S. Beda ; S. Gregorio VII ; S. Maria M. de Pazzi

Acclamate il Signore, voi tutti della terra.

At 16,1-10; Sal 99; Gv 15,18-21.


Domenica 26


Lunedi 27


Martedi 28


Mercoledi 29


Giovedi 30


LITURGIA

S. RITA DA CASCIA

La Santa delle cose impossibili
22-05-19


Santa Rita da Cascia
, una delle figure più invocate e venerate dai praticanti cattolici, nacque da Antonio Lotti ed Amata Ferri, due “pacieri di Cristo” (antenati dei moderni “mediatori civili” e/o ”conciliatori”, ndr) impegnati con le lotte tra guelfi e ghibellini, nel 1381 a Roccaporena, frazione di Cascia (PG). Le venne dato il nome di Margherita, ma ben presto tutti la chiamarono Rita.

Il primo miracolo le viene attribuito a soli 5 giorni dalla sua nascita, il miracolo delle Api Bianche: i genitori, impegnati nella mietitura, lasciarono Rita in una culla sotto ad un albero. Le si avvicinano 5 api [leggi tutto]


leggi tutte..

Notizie da chiesacattolica.it


mail Contatta la Parrocchia
parrocchia@santagataali.it

CONVEGNO AD ALI’ PER CELEBRARE IL CENTENARIO DELLA PRIMA GUERRA MONDIALE

Domenica 23 dicembre, alle ore 18.30, meeting storico nel Duomo di Alì
21-12-18

Appuntamento con la storia, domenica 23 dicembre alle ore 18.30, nel Duomo di Alì (ME), con il meeting storico dedicato alla conclusione del "Centenario della Grande Guerra e il contributo dato dagli Alpini", seguiranno altre due relazioni, per ricordare anche la Seconda Guerra Mondiale.

I lavori saranno aperti dai saluti del Sindaco ing. Natale Rao e dall’Arciprete Sac. Vincenzo D'Arrigo. Alle 18.45 la relazione del dott. Domenico Interdonato, giornalista e presidente Ucsi Sicilia, su "Il significato storico del Centenario della Vittoria e il contributo degli Alpini".  Seguiranno altre due relazioni storiche, la prima alle 19.10 sarà svolta della scrittrice dott.ssa Iona Bertuccio "Alì Estate 1943. La guerra arriva dal cielo". Infine alle 19.30 la relazione conclusiva della dott.sa Maria Luisa Tricomi, "Stalag 307 Diario di Prigionia".

Domenico Interdonato è Presidente dei giornalisti Cattolici siciliani, fa parte dell’Associazione Nazionale Alpini - Delegato Croce Nera d'Austria, è Cavaliere dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana e negli ultimi venti anni si è dedicato al giornalismo rivolto al sociale e alla valorizzazione della cultura siciliana. E’ anche Direttore del "Progetto Sicilia nel Mondo", dell'Associazione l'Aquilone Onlus e Direttore di Filodirettonews, giornale di comunicazione sociale.

Il Dott. Interdonato, nel suo intervento al convegno di Alì, analizzerà i quattro lustri che hanno preceduto l'inizio della Grande Guerra, l'impegno e la crescita delle giovani forze armate italiane: dalle imprese coloniali del Corno d'Africa, al terremoto di Messina, alla Guerra di Libia. Infine, un aspetto che ha molto toccato l’immaginario collettivo, e lo tocca ancora oggi, e cioè “Il sacrificio degli Alpini come fattore di coesione nazionale”. Parlerà anche dello sforzo del giovane Regno d'Italia nel sostenere la Guerra, della vittoria e del rientro dei prigionieri in Patria.

Iona Bertuccio è nata ad Alì ed anche se poi si è trasferita altrove, ha sempre portato con sé i ricordi dell’infanzia e dei racconti degli anziani aliesi. Sin da bambina sognava di fare la scrittrice e difatti in quest’ultimo decennio ha pubblicato alcuni libri ed altri sono in fase di elaborazione. Si interessa particolarmente di ambiente e delle piccole storie di singoli. In questo contesto parlerà della guerra vissuta ad Alì, in particolare della terribile estate del 1943 quando la guerra arrivò dal cielo. 

La Prof.ssa Tricomi parlerà della guerra raccontata da un prigioniero di guerra, il padre Gaetano. Gli appunti che il tenente Tricomi ha annotato durante un lungo periodo di prigionia sono stati raccolti in un libro pubblicato dall’Istituto di Studi Storici “Gaetano Salvemini” di Messina. Oltre al racconto autobiografico, la nostalgia per la famiglia e il desiderio di tornare a casa, il diario rappresenta anche un atto di accusa contro la follia della guerra, di ogni guerra, ed è un’importante testimonianza sulle disumane condizioni di vita che i prigionieri italiani hanno dovuto affrontare in Germania durante la seconda guerra mondiale.

Il programma prevede gli interventi e la conclusione dei lavori alle ore 20.00. L'evento culturale di fine anno è stato organizzato dal Comune di Alì in sinergia con l’Arcipretura di Alì e l’Associazione ALIAS. Alla manifestazione parteciperanno alcuni rappresentanti delle Forze militari.




twitter logo

"Maria è una donna che cammina con delicatezza e tenerezza di madre, scioglie tutti i nodi dei tanti guai che riusci… https://t.co/Plwcu0Chvm"

Tweetato il 24 Maggio da Papa Francesco


s.agata logo
candela

Antonia
per
i propri defunti
22-10-15

candela

Antonio
per
In onore di S. Agata
10-03-15

candela

Agata
per
i propri cari
26-01-15

candela

Maria
per
in onore di S.Agata
16-01-15

candela

Paolo
per
Nonna Sara
28-12-14


fai una donazione e
Accendi una candela


Tutte le Opere Parrocchiali vivono della Generosità delle Vostre Offerte
Versamento su C/C Postale 10633980
intestato a:
Parrocchia S. Agata - ALI'



Tutte le richieste di sottoscrizione/cancellazione richiedono una conferma via mail.