Dal 21 aprile hanno avuto inizio i "Martedì in onore di S. Agata". S. Messa alle ore 18.30.

CALENDARIO PARROCCHIALE

Ottobre

Giovedi 1


Venerdi 2


Sabato 3


Domenica 4


Lunedi 5


Martedi 6


Mercoledi 7


LITURGIA

San Rocco, uno dei santi taumaturghi più popolari in Occidente.

Tutti lo invocavano tra il Medioevo e l’Ottocento in occasione del rinnovarsi delle epidemie di peste.
11-08-20



San Rocco è per questo anche uno dei santi occidentali più raffigurati.

Lo rappresentarono ogni genere di artisti: tanto quelli semplici dell’arte popolare, quanto alcuni tra i più gettonati come Tintoretto, Michelangelo, Ludovico Carracci, Guido Reni, Botticelli.

E tutti lo hanno dipinto o scolpito nello stesso modo, in un modo che serve a ricordare la sua storia, la storia di un pellegrino, con bastone, mantello, bisaccia, sandali, che va, nonostante una piaga sulla gamba, che cammina in compagnia di un cane, suo unico amico.

Rocco non era italiano, ma francese. Nacque a Montpellier in una famiglia agiata della grande borghesia mercantile tra il 1345 ed il 1350.

Secondo la tradizione, una volta [leggi tutto]


leggi tutte..

Notizie da chiesacattolica.it


mail Contatta la Parrocchia
parrocchia@santagataali.it

SABATO 4 MAGGIO AD ALI’ IL CONVEGNO SUI BENI CULTURALI, ARCHITETTONICI E LE TRADIZIONI RELIGIOSE E POPOLARI DELLA SICILIA

L'evento è valido per il riconoscimento di 4 crediti formativi per i giornalisti e per gli architetti.
02-05-19

Il Comune di Alì ha organizzato una serie di incontri e convegni per mettere in risalto le ricchezze del territorio, i suoi beni architettonici, ambientali e culturali.

Lo scenario in cui si svolgeranno questi eventi è straordinariamente suggestivo, se si pensa che saranno ospitati nel Cinquecentesco Duomo-Collegiata di S. Agata. Una chiesa considerata tra le più grandi e ricche di opere d’arte di tutta l’Arcidiocesi di Messina. Di stile tardo rinascimentale, ormai manierismo, contiene al suo interno un museo parrocchiale.

Il ciclo si aprirà sabato 4 maggio, alle ore 9.30, con un convegno dal titolo: “Comunicare i beni culturali, architettonici, le tradizioni religiose e popolari di Sicilia”, valido per il riconoscimento di 4 crediti formativi per i giornalisti e per gli architetti partecipanti. L’evento, aperto a tutti, è stato organizzato dall’Amministrazione Comunale, in sinergia con la Parrocchia, l’Unione Cattolica Stampa Italiana, l’Ordine dei Giornalisti, l’Ordine degli Architetti e con il patrocinio di altre importanti istituzioni.

E’ prevista la partecipazione di relatori autorevoli, esperti in materia di tutela di beni architettonici e di comunicazione. Dopo i saluti del Parroco Don Vincenzo D’Arrigo e del Sindaco Natale Rao, i lavori saranno aperti da Santino Franchina e Attilio Raimondi, rispettivamente consigliere nazionale e consigliere regionale dell’ordine dei giornalisti, da Domenico Interdonato, Presidente dell’Unione Cattolica Stampa Italiana e da Caterina Sartori, Presidente dell’Ordine degli architetti di Messina.

Si passerà poi alle relazioni, con Tommasa Siragusa, giornalista e direttrice della Biblioteca Regionale Universitaria di Messina, che tratterà l’argomento “Il bene culturale, inquadramento giuridico, carattere identitario, tutela e valorizzazione”. Il giornalista Marco Grassi interverrà su “L’araldica in Sicilia, una scienza sconosciuta”. Su “I beni architettonici in Sicilia e l’arte di farli conoscere” relazionerà Nino Principato, architetto e storico dell’arte. Moderatore dell’interessante incontro sarà la giornalista Lucia Gaberscek.

Secondo il sindaco del centro collinare, Natale Rao, "quest’incontro ci consentirà di acquisire importanti informazioni e spunti di riflessioni sulla cura e valorizzazione dei nostri beni culturali, materiali e immateriali e sull’importanza di un’adeguata promozione, con una mirata attività di comunicazione".

“In questo contesto – continua Rao – anche Alì potrebbe aspirare a diventare una meta turistica ambita, in quanto è considerata una piccola capitale siciliana del manierismo, per la concentrazione di tanti esempi architettonici di epoca tardo rinascimentale”.

Sabato 4 e domenica 5 maggio in Piazza Duomo si svolgerà anche una campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi per la Fondazione Telethon, per finanziare la ricerca sulla distrofia muscolare e le altre malattie genetiche. A chi sosterrà l’iniziativa, i volontari, capeggiati da Piero Pantò, a fronte di un contributo consegneranno il Cuore di cioccolato Telethon ed altri prodotti solidali.




twitter logo

"Non ritorniamo alla “normalità” malata di ingiustizie e degrado ambientale. La normalità alla quale siamo chiamati… https://t.co/xFB1YT3zQH"

Tweetato il 30 Settembre da Papa Francesco


s.agata logo
candela

Antonia
per
i propri defunti
22-10-15

candela

Antonio
per
In onore di S. Agata
10-03-15

candela

Agata
per
i propri cari
26-01-15

candela

Maria
per
in onore di S.Agata
16-01-15

candela

Paolo
per
Nonna Sara
28-12-14


fai una donazione e
Accendi una candela


Tutte le Opere Parrocchiali vivono della Generosità delle Vostre Offerte
Versamento su C/C Postale 10633980
intestato a:
Parrocchia S. Agata - ALI'



Tutte le richieste di sottoscrizione/cancellazione richiedono una conferma via mail.