Benvenuti!

CALENDARIO PARROCCHIALE

Agosto

Martedi 14 · S. Massimiliano M. Kolbe

Quanto sono dolci al mio palato le tue promesse, Signore.

Ez 2,8 - 3,4; Sal 118; Mt 18,1-5.10.12-14.

Ultimo martedi in onore di S. Agata.
S. Messa ore 19,00.


Mercoledi 15 · ASSUNZIONE B.V. MARIA

Risplende la Regina, Signore, alla tua destra.

Ap 11,19a; 12,1-6a.10ab; Sal 44; 1Cor 15,20-27a; Lc 1,39-56.

S. Messa ore 19,00.


Giovedi 16 · S. Rocco, patrono di Ali' Terme

Proclameremo le tue opere, Signore.

Ez 12,1-12; Sal 77; Mt 18,21 - 19,1.


Venerdi 17 · Anniversario Dedicazione Chiesa Madre e Festa del Patrocinio di S. Agata

Letture proprie.

S.S. Messe:
ore 11,00
ore 19,00, a seguire processione breve.


Sabato 18 · S. Elena

Crea in me, o Dio, un cuore puro.

E2 18,1-10.13b.30-32; Sal 50; Mt 19,13-15.


Domenica 19 · XX di Tempo Ordinario - S. Giovanni Eudes

Gustate e vedete com'e' buono il Signore.

Pr 9,1-6; Sal 33; Ef 5,15-20; Gv 6,51-58.

S. Messa ore 19,00.


Lunedi 20


LITURGIA

San Rocco, uno dei santi taumaturghi più popolari in Occidente.

Tutti lo invocavano tra il Medioevo e l’Ottocento in occasione del rinnovarsi delle epidemie di peste.
12-08-18



San Rocco è per questo anche uno dei santi occidentali più raffigurati.

Lo rappresentarono ogni genere di artisti: tanto quelli semplici dell’arte popolare, quanto alcuni tra i più gettonati come Tintoretto, Michelangelo, Ludovico Carracci, Guido Reni, Botticelli.

E tutti lo hanno dipinto o scolpito nello stesso modo, in un modo che serve a ricordare la sua storia, la storia di un pellegrino, con bastone, mantello, bisaccia, sandali, che va, nonostante una piaga sulla gamba, che cammina in compagnia di un cane, suo unico amico.

Rocco non era italiano, ma francese. Nacque a Montpellier in una famiglia agiata della grande borghesia mercantile tra il 1345 ed il 1350.

Secondo la tradizione, una volta [leggi tutto]


leggi tutte..

Notizie da chiesacattolica.it


mail Contatta la Parrocchia
parrocchia@santagataali.it

FURCI SICULO CENTRO DEL VICARIATO PER LA VIA CRUCIS INTERPARROCCHIALE

Al Pio Esercizio hanno preso parte tanti giovani di tutto il Vicariato
31-03-15

Tantissimi giovani, giovedì scorso, si sono dati appuntamento presso il parco di Furci Verde, per partecipare alla sesta edizione della Via Crucis interparrocchiale. La manifestazione religiosa, come è ormai consuetudine, è stata organizzata e animata dai giovani del vicariato di Roccalumera ed è stata presieduta da mons. Francesco La Camera, direttore dell’Ufficio Amministrativo presso la Curia Arcivescovile di Messina. Al Pio Esercizio hanno preso parte il Vicario Foraneo, P. Vincenzo D’Arrigo, i parroci e i diaconi del Vicariato di Roccalumera, con le loro rispettive comunità, le Figlie di Maria Ausiliatrice di Alì Terme e le Cappuccine del Sacro Cuore di Roccalumera, le associazioni di volontariato come l’Avis di Alì Terme, la Croce Rossa di Roccalumera e la Misericordia di Letojanni, gli studenti dell’Istituto Superiore di Furci Siculo con alcuni docenti, i giovani della Pro Loco di Furci, i ragazzi delle squadre di calcio, gli scout ma anche tantissime persone, che hanno gremito il parco furcese.

All’inizio, dopo i preliminari di accoglienza e di iscrizione, è stato proiettato un video che raccoglieva foto e immagini delle diverse attività vicariali vissute nel corso di questi cinque anni. Subito dopo il parroco di Furci, mons. Giò Tavilla ha voluto portare a tutti i presenti il suo saluto di benvenuto. Sono seguiti i saluti del coordinatore della pastorale giovanile vicariale e di una giovane, dopodiché ha avuto inizio la Via Crucis, che ha percorso i vialetti del parco, illuminati dalle torce, con le varie stazioni animate dalle parrocchie di Furci e Grotte, di Roccalumera S. Maria della Catena, Rocchenere, Pagliara e Mandanici, Roccalumera S. Maria del Carmelo con Allume e Sciglio, Nizza di Sicilia e Fiumedinisi, Alì e Alì Terme e Scaletta Zanclea assieme a Itala e Guidomandri. Il tema di fondo è stato: “Sulla Croce la nuova umanità”, in sintonia con la riflessione avviata in preparazione al Convegno ecclesiale nazionale di Firenze.

Carmelo Tringali




twitter logo

"Anche oggi ci sono tanti martiri, tanti perseguitati per amore di Cristo: sono loro la vera forza della Chiesa!"

Tweetato il 14 Agosto da Papa Francesco


s.agata logo
candela

Antonia
per
i propri defunti
22-10-15

candela

Antonio
per
In onore di S. Agata
10-03-15

candela

Agata
per
i propri cari
26-01-15

candela

Maria
per
in onore di S.Agata
16-01-15

candela

Paolo
per
Nonna Sara
28-12-14


fai una donazione e
Accendi una candela


Tutte le Opere Parrocchiali vivono della Generosità delle Vostre Offerte
Versamento su C/C Postale 10633980
intestato a:
Parrocchia S. Agata - ALI'



Tutte le richieste di sottoscrizione/cancellazione richiedono una conferma via mail.