Benvenuti!

CALENDARIO PARROCCHIALE

Dicembre

Giovedi 3 · S. Francesco Saverio

Is 26,1-6; Sal 117; Mt 7,21.24-27.

Benedetto colui che viene nel nome del Signore.

Ore 16,45 - NOVENA DELL'IMMACOLATA.


Venerdi 4 · S. Giovanni Damasceno

Is 29,17-24; Sal 26; Mt 9,27-31.

Il Signore e' mia luce e mia salvezza.

Ore 16,45 - NOVENA DELL'IMMACOLATA.


Sabato 5 · S. Saba

Is 30,19-21.23-26; Sal 146; Mt 9,35 - 10,1.6-8.

Beati coloro che aspettano il Signore.

Ore 16,45 - NOVENA DELL'IMMACOLATA.


Domenica 6 · S. Nicola

2.a di Avvento

Is 40,1-5.9-11; Sal 84; 2Pt 3,8-14; Mc 1,1-8.

Mostraci, Signore, la tua misericordia e donaci la tua salvezza.

Ore 17,00 - NOVENA DELL'IMMACOLATA.


Lunedi 7 · S. Ambrogio

Is 35,1-10; Sal 84; Lc 5,17-26.

Ecco il nostro Dio, egli viene a salvarci.

Ore 16,45 - NOVENA DELL'IMMACOLATA.


Martedi 8 · IMMACOLATA CONCEZIONE BEATA VERGINE MARIA PATRONA PRINCIPALE DELLA REGIONE SICILIANA

Gen 3,9-15.20; Sal 97; Ef 1,3-6.11-12; Lc 1,26-38.

Cantate al Signore un canto nuovo, perche' ha compiuto meraviglie.

Ore 17.30 - S. MESSA.


Mercoledi 9 · S. Giovanni Diego C.; S. Siro

Is 40,25-31; Sal 102; Mt 11,28-30.

Benedici il Signore, anima mia.


LITURGIA

INIZIA L’AVVENTO 2020

Sabato 28 novembre, ai primi Vespri ha avuto inizio il periodo di Avvento. Prende avvio, così, un nuovo anno liturgico.
29-11-20


Ma qual è il significato di questo tempo, che ritroviamo puntualmente all’inizio di ogni anno liturgico?
La teologia dell'Avvento ruota attorno a due prospettive principali. Da una parte con il termine "adventus" (= venuta, arrivo) si è inteso indicare l'anniversario della prima venuta del Signore; d'altra parte designa la seconda venuta alla fine dei tempi.
Il Tempo di Avvento ha quindi una doppia caratteristica: è tempo di preparazione alla solennità del Natale, in cui si ricorda la prima venuta del Figlio di Dio fra gli uomini, e contemporaneamente è il tempo in cui, attraverso tale ricordo, lo spirito viene guidato all'attesa della seconda venuta del Cristo alla fine dei tempi.
Tempo di grazia, tempo di luce, [leggi tutto]


leggi tutte..

Notizie da chiesacattolica.it


mail Contatta la Parrocchia
parrocchia@santagataali.it

UNO STRANO “CORPUS DOMINI”

Niente processione, ma ugualmente dal sagrato il sacerdote, con il Santissimo in mano, ha benedetto il paese.
17-06-20

Domenica 14 giugno la Chiesa ha celebrato il Corpus Domini, una delle solennità più importanti e significative. In tale occasione, in ogni Parrocchia si è celebrata una Eucaristia solenne, e subito dopo al posto della processione eucaristica un breve momento di adorazione e la benedizione eucaristica. Nelle comunità di Alì e Alì Terme subito dopo il momento di adorazione, il Parroco e il Viceparroco hanno attraversato la navata, benedicendo col Santissimo e si sono affacciati sul sagrato a benedire i due paesi. Tutto questo in ottemperanza delle disposizioni per arginare la diffusione del coronavirus.

Uno strano Corpus Domini, quindi, che ci auguriamo non abbia più a ripetersi in questa modalità.

"Corpus Domini", in latino “Corpo del Signore”, è la festività che la Chiesa cattolica festeggia il giovedì o la domenica dopo la SS. Trinità, per solennizzare in modo del tutto particolare l’Eucaristia; dopo il Vaticano II è denominata ‘Solennità del SS.mo Corpo e Sangue di Cristo’. La festa, introdotta da Papa Urbano IV nel 1264, dopo il miracolo di Bolsena, fu confermata da Clemente V nel 1314. Dal XV secolo, anche a seguito delle indulgenze speciali elargite dai Papi Martino V ed Eugenio IV, si diffuse in tutta la Chiesa l’usanza della processione del Corpus Domini.

Papa Urbano IV, che istituì la festa, incaricò il teologo domenicano Tommaso dei conti d'Aquino nato, forse nel 1225, nella contea di Aquino, territorio dell'odierna Roccasecca, nel Regno di Sicilia di comporre l’ufficiatura liturgica della solennità e della Messa del Corpus et Sanguis Domini. In quel tempo, era il 1264, san Tommaso risiedeva, come il Pontefice, sull’etrusca città rupestre di Orvieto nel convento di San Domenico. Il Doctor Angelicus (così fu definito S. Tommaso dai suoi contemporanei) insegnava teologia nello studium (l’università dell’epoca) orvietano e ancora oggi presso San Domenico si conserva ancora la cattedra dell’Aquinate e il Crocifisso ligneo che gli parlò. Tradizione vuole infatti che proprio per la profondità e completezza teologica dell’officio composto per il Corpus Domini, Gesù - attraverso quel Crocifisso - abbia detto al suo prediletto teologo: "Bene scripsisti de me, Thoma". L’inno principale del Corpus Domini, cantato nella processione e nei Vespri, è il "Pange lingua" scritto e pensato da questo pio ma dottissimo frate domenicano.




twitter logo

"La grazia di Dio cambia la vita: ci prende come siamo, ma non ci lascia mai come siamo. #UdienzaGenerale"

Tweetato il 2 Dicembre da Papa Francesco


s.agata logo
candela

Antonia
per
i propri defunti
22-10-15

candela

Antonio
per
In onore di S. Agata
10-03-15

candela

Agata
per
i propri cari
26-01-15

candela

Maria
per
in onore di S.Agata
16-01-15

candela

Paolo
per
Nonna Sara
28-12-14


fai una donazione e
Accendi una candela


Tutte le Opere Parrocchiali vivono della Generosità delle Vostre Offerte
Versamento su C/C Postale 10633980
intestato a:
Parrocchia S. Agata - ALI'



Tutte le richieste di sottoscrizione/cancellazione richiedono una conferma via mail.