Benvenuti!

CALENDARIO PARROCCHIALE

Settembre

Lunedi 27 · S. Vincenzo de' Paoli

Zc 8,1-8; Sal 101; Lc 9,46-50.

Il Signore ha ricostruito Sion ed e' apparso nel suo splendore.


Martedi 28 · S. Venceslao

Zc 8,20-23; Sal 86; Lc 9,51-56.

Il Signore e' con noi.

S. Messa ore 18.00.


Mercoledi 29 · Ss. Michele, Gabriele e Raffaele arcangeli

Dn 7,9-10.13-14 opp. Ap 12,7-12a; Sal 137; Gv 1,47-51.

Cantiamo al Signore, grande e' la sua gloria.


Giovedi 30 · S. Girolamo

Ne 8,1-4a.5-6.7b-12; Sal 18; Lc 10,1-12.

I precetti del Signore sono retti, fanno gioire il cuore.

S. Messa ore 18.00.


Ottobre

Venerdi 1


Sabato 2


Domenica 3


LITURGIA

23 settembre: S. PIO DA PIETRELCINA

Canonizzato il 16 giugno 2002
22-09-21


Erede spirituale di San Francesco d'Assisi, Padre Pio da Pietrelcina è stato il primo sacerdote a portare impressi sul suo corpo i segni della crocifissione. Già noto al mondo come il "Frate stigmatizzato", Padre Pio, al quale il Signore aveva donato particolari carismi, si adoperò con tutte le sue forze per la salvezza delle anime. Le moltissime testimonianze dirette della "santità" del Frate, arrivano sino ai nostri giorni, accompagnate da sentimenti di gratitudine. Le sue intercessioni provvidenziali presso Dio furono per molti uomini causa di guarigione nel corpo e motivo di rinascita nello Spirito.

Padre Pio da Pietrelcina, al secolo Francesco Forgione, nacque a Pietrelcina, un piccolo paese del beneventano, il 25 maggio 1887. [leggi tutto]


leggi tutte..

Notizie da chiesacattolica.it


mail Contatta la Parrocchia
parrocchia@santagataali.it

AD ALI’ UN INTERO QUARTIERE E' AL BUIO DA SETTIMANE

L’impianto di illuminazione pubblica è fuori uso. Per risolvere il problema sarebbe necessario lo smantellamento di tutta la discesa di S. Zaccaria.
06-03-18

Da alcune settimane il rione S. Zaccaria è al buio. A causa di un corto circuito, infatti, l’impianto elettrico dell'illuminazione pubblica è andato in tilt, costringendo gli abitanti ad uscire di casa solo muniti di torce. Al fine di illuminare il tratto davanti al proprio uscio, alcuni si sono dovuti attivare autonomamente. Una situazione incresciosa che si protrae ormai da quasi un mese.

Questo problema sembrerebbe essere stato causato dalle infiltrazioni di acqua e fango nelle condutture interrate dell’impianto dell’illuminazione, realizzato da circa vent’anni in occasione dei lavori di rifacimento del centro storico di Alì. Sotto accusa, dunque, le modalità di esecuzione dei lavori, ma anche la manutenzione non effettuata negli anni successivi.

Per far fronte a questa emergenza, sono stati adottati interventi provvisori, come l’utilizzo di cavi volanti per consentire la riattivazione di alcuni lampioni lungo la parte iniziale della via Culia (o “Golia”). Così si è potuta illuminare anche la prima piazzola di sosta, ma le altre rimangono al buio. Questi interventi tampone, però, hanno determinato problemi alla circolazione viaria a causa dei restringimenti dovuti alla rimozione delle botole, in corrispondenza dei lampioni riattivati, da dove fuoriescono i cavi temporanei.

Il Comune, intanto, non può provvedere con le proprie risorse alla revisione dell’intero impianto ed alla sua conseguente riattivazione. Si tratta, infatti, di dover smantellare tutta la strada che dalla piazza porta al rione S. Zaccaria. Nel frattempo la cittadinanza si dovrà abituare a rincasare presto o ad utilizzare lampade tascabili.




twitter logo

"Nel #VangelodiOggi Gesù ci esorta: invece di giudicare tutto e tutti, stiamo attenti a noi stessi! Infatti, il risc… https://t.co/DcamFSboRY"

Tweetato il 26 Settembre da Papa Francesco


s.agata logo
candela

Antonia
per
i propri defunti
22-10-15

candela

Antonio
per
In onore di S. Agata
10-03-15

candela

Agata
per
i propri cari
26-01-15

candela

Maria
per
in onore di S.Agata
16-01-15

candela

Paolo
per
Nonna Sara
28-12-14


fai una donazione e
Accendi una candela


Tutte le Opere Parrocchiali vivono della Generosità delle Vostre Offerte
Versamento su C/C Postale 10633980
intestato a:
Parrocchia S. Agata - ALI'



Tutte le richieste di sottoscrizione/cancellazione richiedono una conferma via mail.