Benvenuti!

CALENDARIO PARROCCHIALE

Settembre

Lunedi 27 · S. Vincenzo de' Paoli

Zc 8,1-8; Sal 101; Lc 9,46-50.

Il Signore ha ricostruito Sion ed e' apparso nel suo splendore.


Martedi 28 · S. Venceslao

Zc 8,20-23; Sal 86; Lc 9,51-56.

Il Signore e' con noi.

S. Messa ore 18.00.


Mercoledi 29 · Ss. Michele, Gabriele e Raffaele arcangeli

Dn 7,9-10.13-14 opp. Ap 12,7-12a; Sal 137; Gv 1,47-51.

Cantiamo al Signore, grande e' la sua gloria.


Giovedi 30 · S. Girolamo

Ne 8,1-4a.5-6.7b-12; Sal 18; Lc 10,1-12.

I precetti del Signore sono retti, fanno gioire il cuore.

S. Messa ore 18.00.


Ottobre

Venerdi 1


Sabato 2


Domenica 3


LITURGIA

23 settembre: S. PIO DA PIETRELCINA

Canonizzato il 16 giugno 2002
22-09-21


Erede spirituale di San Francesco d'Assisi, Padre Pio da Pietrelcina è stato il primo sacerdote a portare impressi sul suo corpo i segni della crocifissione. Già noto al mondo come il "Frate stigmatizzato", Padre Pio, al quale il Signore aveva donato particolari carismi, si adoperò con tutte le sue forze per la salvezza delle anime. Le moltissime testimonianze dirette della "santità" del Frate, arrivano sino ai nostri giorni, accompagnate da sentimenti di gratitudine. Le sue intercessioni provvidenziali presso Dio furono per molti uomini causa di guarigione nel corpo e motivo di rinascita nello Spirito.

Padre Pio da Pietrelcina, al secolo Francesco Forgione, nacque a Pietrelcina, un piccolo paese del beneventano, il 25 maggio 1887. [leggi tutto]


leggi tutte..

Notizie da chiesacattolica.it


mail Contatta la Parrocchia
parrocchia@santagataali.it

PRESTIAMO ATTENZIONE ALLA MONTAGNA!

Il 14 luglio avranno inizio i “Sabati di S. Maria”. Sarà questa l’occasione non soltanto di venerare la Madonna in preparazione alla festa settembrina, ma anche quella di fare esperienza di silenzio e interiorità.
07-07-18

Il mio potrebbe sembrare un invito anacronistico, visto che, quando si pensa alle vacanze, si pensa subito al mare!

Ma il mese di luglio, con i suoi “sabati di S. Maria”, ci suggerisce di prestare una speciale attenzione alla “montagna”.

Nella Sacra Scrittura, vedi il salmo 23/24: “Chi potrà salire il monte del Signore? Chi potrà stare nel suo luogo santo?”.
Il monte è il luogo della rivelazione di Dio, dell’incontro con lui, della preghiera. Numerosi sono i passi della Scrittura nei quali viene menzionato.

Mi limito a ricordare il monte Sinai – chiamato pure “il monte di Dio” -, dove il Signore apparve a Mosè e gli affidò la missione di far uscire il suo popolo dall’Egitto. Su quel monte Dio parlò pure al profeta Elia che ne percepì la presenza in una “sottile voce di silenzio”.

Il Nuovo Testamento sovente fa menzione del monte. Leggiamo infatti che Gesù, dopo aver passato le giornate insegnando nel Tempio, si ritirava di notte sul “monte” a pregare. E, prima di scegliere gli apostoli, va sul “monte” per ascoltare la voce del Padre e conoscere la sua volontà; ancora su un “monte” alto si trasfigura davanti ai tre discepoli. Spesso si reca sul “monte” degli Ulivi a pregare (Lc 21,37); Gv 8,1); lì pronuncia il discorso escatologico (Mt 24), dà inizio alla Passione e dal “monte” degli Ulivi sale verso il cielo nel giorno dell’Ascensione.

Dunque, il monte, la montagna, è simbolo di solitudine, di intimità con Dio, di incontro ogni volta nuovo con il Signore: ecco perché, i monasteri, il più delle volte, si trovano su luoghi alti, immersi nella natura!

I “Sabati di S. Maria” sono un invito, non soltanto a venerare la Madonna in preparazione alla festa settembrina, ma sono un invito a fare esperienza di silenzio e interiorità: dobbiamo avere il coraggio di non fare delle nostre vacanze estive un luogo di rumore e di superficialità!

Auguro a tutti voi, di potervi ritagliare degli spazi di silenzio e di ascolto della Parola di Dio.

È la Parola che, nella forza dello Spirito, infonde forza e coraggio per guardare avanti e sognare il domani preparato da Dio per noi.

Così le vacanze ci disporranno davvero a riprendere il cammino della fede con nuova energia e rinnovata speranza.

Padre Vincenzo

 

Salmo 23 /24

Del Signore è la terra e quanto contiene:
il mondo, con i suoi abitanti.

E’ lui che l'ha fondato sui mari
e sui fiumi l'ha stabilito.

Chi potrà salire il monte del Signore?
Chi potrà stare nel suo luogo santo?

Chi ha mani innocenti e cuore puro,
chi non si rivolge agli idoli,
chi non giura con inganno.

Egli otterrà benedizione dal Signore,
giustizia da Dio sua salvezza.




twitter logo

"Nel #VangelodiOggi Gesù ci esorta: invece di giudicare tutto e tutti, stiamo attenti a noi stessi! Infatti, il risc… https://t.co/DcamFSboRY"

Tweetato il 26 Settembre da Papa Francesco


s.agata logo
candela

Antonia
per
i propri defunti
22-10-15

candela

Antonio
per
In onore di S. Agata
10-03-15

candela

Agata
per
i propri cari
26-01-15

candela

Maria
per
in onore di S.Agata
16-01-15

candela

Paolo
per
Nonna Sara
28-12-14


fai una donazione e
Accendi una candela


Tutte le Opere Parrocchiali vivono della Generosità delle Vostre Offerte
Versamento su C/C Postale 10633980
intestato a:
Parrocchia S. Agata - ALI'



Tutte le richieste di sottoscrizione/cancellazione richiedono una conferma via mail.